Vaccinazioni? Forse No…

no-vaccino-alister

Vaccinazioni? Forse no. (estratti dall’omonimo libro di Francesco Walter Pansini, 2007 – www.kailashedizioni.it) Lo sapevi che… i vaccini non fanno “solo bene”, negli asili si vedono troppi bambini in difficoltà e i non vaccinati stanno molto meglio, inoltre ogni giorno quattro nuovi bambini diabetici in Italia diventano dipendenti dall’insulina (Ospedale San Raffaele di Milano 13/11/07) e oggi più di 1 bimbo su 3 è allergico mentre prima dei vaccini lo era 1 su 10 (anni’50)… Alister ti aiuta capire, a decidere per il tuo bambino

Telefonaci allo 040 393536 – Trieste


…e se il danno c’è già puoi chiedere almeno l’indennizzo facendoti aiutare  dalle due associazioni di danneggiati da vaccino:

che ottengono gli indennizzi secondo la legge 210/92 specifica per i danni da vaccino e trasfusioni, anche se avvenuti negli anni ’50. Le richieste di indennizzo e le cause contro il Ministero della Salute sono molte centinaia, come nel resto del mondo.

Troppi bambini stanno male, si sta sbagliando qualcosa?

E se fossero soprattutto… i vaccini?

Sappi che: la mortalità per morbillo e pertosse sono terminate 20-30 anni prima dei loro vaccini (ISTAT)

…per difterite è scesa del 95 % prima del vaccino suo (ISTAT)

…in Europa la polio era innocua da millenni, fino alla fine dell’800, poi è divenuta grave nella parte centrale del ‘900… per errori  farmacologici?

… il tetano è raro, nell’800 uccideva 800 persone all’anno, quando ne morivano 15.000 per morbillo… (ISTAT), di fronte ai  rarissimi e lenti sintomi, fai in tempo ad andare in ospedale per un siero.

L’epatite B poi…

La vaccinazione “dura 4-5 anni, il contagio ha bisogno di un contatto di sangue….

Come fa il tuo bambino ad averlo? Con chi?

Col 1 gennaio 2008 la libertà di vaccinazione inizia dal Veneto.

In tutta l’Italia si possono rifiutare i vaccini. Con un po’ di coraggio, molti lo fanno da 20 anni. In quasi tutto il centro nord, dove i genitori hanno difeso di più i figli, la libertà esiste di fatto. In Veneto è ormai legge. In oltre 20 anni di Movimento organizzato, nessuno delle nostre migliaia di figli ha avuto le malattie per le quali ci obbligherebbero alla vaccinazione. Le vaccinazioni non sono né indispensabili né innocue, ma sembrano essere la più frequente fonte di gravi malattie nei bambini. Se in oltre 20 anni di Movimento per la Libertà delle Vaccinazioni, uno delle migliaia di bambini non vaccinati avesse avuto anche solo il tetano “ce l’avrebbero fatto sapere”. Si è invece letto sui giornali solo il parziale elenco qui riportato, delle centinaia di vaccinati deceduti o resi invalidi, che corrisponde a una minima parte della realtà. L’autore di Vaccinazioni? Forse No, grazie all’esperienza di 2 anni in questo contesto, traduce una questione tecnica in un preciso, scorrevole e quasi appassionante documento a misura dei genitori, che alla luce dei dati e del buon senso comune, li pone in grado di capire e confrontarsi coi propri dubbi, con i sanitari e con i suoceri. Nel 1988 Francesco Walter Pansini rifiuta le vaccinazioni per il figlio. Nel 1992 si deve difendere in sede penale e nel 1992 fonda l’ALISTER Friuli-Venezia Giulia (Associazione per la Libertà di Scelta delle Terapie Mediche), di cui è stato presidente fino al 2005 e successivamente sempre Vice Presidente. Nel 1997 produce tra l’altro “Vaccinazioni: Manuale di Sopravvivenza Legale”, uno dei pilastri della credibilità ed efficienza del Movimento in Italia. Da giornalista pubblicista triestino nel 2002 crea la rivista trimestrale Salute & Diritti e assume il ruolo di direttore responsabile di questo organo d’informazione della ALISTER, poi fino al 2010 anche della Federazione del COMILVA Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà delle Vaccinazioni. Nel 1993 fonda L’ALISTER di cui è presidente fino al 2005 Nel 1993 è il promotore ed uno dei tre Presidenti regionali della Federazione del COMILVA, di cui è presidente dal 2000 al 2005 e vice presidente fino al 2010. La Federazione vive fino al 2011, quando viene trasformata in Associazione con sede a Rimini e le due associazione terminano la collaborazione federativa.

Estratto di “Vaccinazioni? Forse No”: I vaccini hanno salvato il mondo a cominciare dal vaiolo? Non sembra proprio… Ve lo spieghiamo con le parole del medico svizzero Anna Fischer Duckelmann, sul suo libro del 1912 “La Donna Medico di Casa” edito da Carlo Pasta (TO), con prefazione del dott. Francesco Abba, medico capo di Torino, di cui (fino ad allora), sono state stampate 500.000 copie in tedesco e in italiano. Il testo afferma: “Si inocula dapprima il pus preso dalle pustole delle vacche e quando con tale vaccinazione sul braccio del bambino eransi formate grosse pustole, si prendeva da queste il suo pus per innestarlo su un altro bambino. Da ciò insorgevano innumerevoli malattie secondarie. Perché mai dovremmo preservarci dal vaiolo e non anche da tante altre malattie contagiose?…Cosa diventerebbe il corpo umano inoculato con dieci veleni morbigeni differenti? Ora capiamo che quella vaccinazione ha solo sparso malattie… Il celebre commediografo e medico britannico George Bernard Show affermò: “Durante l’ultima importante epidemia a cavallo del secolo (1900), fui membro del “Health Committee of London Borough Council” (Commissione Comunale per la Sanità) ed appresi come il credito della vaccinazione è creato statisticamente diagnosticando tutti i casi di vaiolo tra i vaccinati come eczema pustoloso viriloide o qualsiasi altra cosa eccetto vaiolo”.

Dati ISTAT: la mortalità per vaiolo in Italia non è stata minimamente “domata”dalla vaccinazione, obbligatoria dal 1892, ha continuato a oscillare liberamente, anzi ha fatto peggio. L’andamento dei decessi ha addirittura invertito di colpo il veloce declino (50% all’anno), quasi raddoppiando nel 1893 (anno successivo al vaccino), e solo 5 anni dopo si è ritornati sotto i 2000, come prima del vaccino, che portava quindi  sfortuna o addirittura vaiolo? Appare evidente che lo abbia fatto il miglioramento, per quanto modesto, delle condizioni di vita sviluppate fra le due metà dei secoli scorsi. Tale situazione si ripete in tutto il mondo avanzato. Del resto, se i sanitari non ci fanno mai vedere le statistiche (tranne “mezza” della polio), significa che non possono dimostrare che le vaccinazioni abbiano salvato il mondo. Hanno creato le epidemie di poliomielite? Prima delle vaccinazioni, le epidemie di polio invalidante e mortale, non c’erano, non esistevano nella storia della medicina (dagli antichi greci in poi), sino ad una timida apparizione negli ultimi anni del 1800, tanto da essere considerata una malattia normalmente benigna fino al primo dopoguerra. Infatti, In Italia la malattia non appare sull’ISTAT (Statistiche di Stato) prima del 1898 (come causa di morte), salvo 144 casi nel 1887. La sua malignità è dovuta a qualcosa d’innaturale usato estesamente in quel momento? Pratiche sanitarie allora sperimentali? Dovrebbe far pensare il fatto che la sua maggiore epidemia nel 1958 (8.377 casi), coincide esattamente con la grande vaccinazione antipolio Salk attuata “a tappeto” e cominciata in primavera di quell’anno! Il suo “decollo” è del 1956, con l’introduzione di tale vaccinazione. Come non avere il dubbio che quelle migliaia di casi di poliomielite fossero prodotti da un vaccino sperimentale usato tra i primi al mondo? Visto il disastro iniziale, forse è stata solo la correzione nella produzione di quel vaccino a produrre il crollo importante e quasi istantaneo dell’epidemia, nel 1959. Quella precedente coincide esattamente con l’obbligo dell’antidifterica del 1939. L’inizio della sua crescita coincide esattamente con l’obbligo della seconda dose dell’antivaiolosa del 1934, mentre prima aveva un’incidenza insignificante, sia di malattia che di morte, rispetto ai 5.000 decessi per morbillo od i 4.000 per difterite. Solo nel 1963, dopo questi 30 anni di sperimentazioni di vaccini, si ritornerà ai livelli di polio del 1933.  Tutte le migliaia di morti invalidi di quel periodo, sono state vittime di un inevitabile esperimento? E dopo aver creato per degli errori di allora la malattia, ci impongono il vaccino per salvarci da quello che normalmente non c’è? Citiamo quindi, una dichiarazione del dott. Cinquetti, che è stato membro della Commissione Ministeriale sulla questione della libertà di vaccinazione nel dicembre 1997, che in un incontro con i rappresentanti del COMILVA, ha affermato che l’obbligo di vaccinazione per la polio è stato istituito nel 1966, per imporre ai medici provinciali del Sud Italia, di acquistare i vaccini. Dobbiamo dedurne che nelle zone più depresse il risultato disastroso della vaccinazione del 1958 abbia spaventato quei medici? Considerando che nel 1965 i casi erano solo 251, perché un’imposizione a quel punto? Ma non solo. Bisogna sapere che un obbligo di legge per l’accesso alle comunità infantili dai 4 mesi ai sei anni di età, esisteva già con la legge 695 del settembre 1959, che però prevedeva la possibilità del rifiuto da parte del genitore. Questa situazione di “libertà” ha portato comunque al quasi azzeramento dei casi nel 1965 Resta quindi ingiustificabile l’obbligo assoluto del 1966 se non in un’ottica “commerciale”. Comunque, per mettere una pietra tombale sul “disastro della vaccinazione sperimentale Salk”,  terminiamo il paragrafo precisando che nel 1960, terzo anno di vaccinazione a tappeto e secondo dell’obbligo, i casi di polio erano ancora 3.555, quando prima della vaccinazione (1955), erano 2.723. Nel 1964 non viene ammesso il disastro, ma almeno l’inefficienza del primo vaccino e viene sostituito col Sabin, a “zuccherino” per bocca, che risulterà più efficace ma molto più pericoloso dell’ultimo tipo del Salk, ormai “corretto”, nella sua produzione. Anche qui ci sono state violente polemiche in ambiente medico, perché si è ritardato “il cambio” di uno-due anni, solo per finire le scorte del Salk, motivo evidentemente molto più importante che “salvare” dalla polio i bambini. Poté più il commercio che l’onor? La presenza di polio “prima”… era di 1,5 casi per 100.000 abitanti negli anni ‘20 (vedete nel grafico), pari a circa 800 casi all’anno compresa quella metà che alla fine  guariva… magari in due anni. Nel 1956 hanno provato un vaccino sperimentale, per evitare 2.705 casi  del 1955 , col risultato di ritrovarsi 3.470 casi nel 1956, contro i 3.100, numero medio degli anni ‘50-’55.  Senza le vaccinazioni (dal 1933 in poi), probabilmente il numero sarebbe rimasto inferiore a 800 con un naturale e certo declino. Senza neanche la prima dose dell’antivaiolosa (1894), forse non sarebbe mai esistita nessuna epidemia. Per capire la situazione storica, precisiamo ad esempio che nel 1955, in Italia c’erano 1464 casi di tifo.

L’Europa è libera dalla polio – Il 21/06/02 l’ha dichiarata cosi l’Organizzazione Mondiale della Sanità. In precedenza l’aveva fatto con le Americhe ed il Pacifico occidentale. L’epatite C viene dall’antipolio? Secondo uno studio dell’Istituto Nazionale dei Tumori, il virus dell’epatite C che infetta inspiegabilmente molti adulti, potrebbe essere stato trasmesso dalle siringhe non ben sterilizzate usate per l’antipolio fino al ’65. (Corriere della Salute 27/4/03) Qui un commento ci vuole. Considerato che tale malattia è di questi decenni, è pensabile che anche il  virus sia  arrivato nel sangue umano dalle scimmie, come l’SV40, famoso virus delle scimmie di cui il vaccino era inquinato e che di per sé produce tumori nell’uomo Quali rischi per i vaccinati? La parte di raccolta che presentiamo sui siti www.alister.it e www.comilva.org annovera più di mille studi scientifici dai titoli espliciti e indica con certezza il rischio di malattie moderne, soprattutto di carattere degenerativo, di cui i gruppi più consistenti sono: autismo (16 studi), autoimmunità indotta (104 studi), cecità e malattie degli occhi (34 studi), gravi danni neurologici fino alla paralisi (118 studi), diabete (35 studi), epilessia (31 studi), forme di allergia compresa l’asma (94 studi), gravi malattie della pelle (60 studi), morte nel sonno (SIDS, 28 studi), poliomielite (104 studi), sclerosi multipla e demielinizzazione (52 studi), tumori e leucemia (33 studi) e altri ancora. In tali lavori la correlazione con le vaccinazioni è considerata, se non certa, abbastanza probabile. E per i non vaccinati? Se in oltre 20 anni di Movimento per la Libertà delle Vaccinazioni, uno solo delle nostre migliaia di figli avesse avuto il tetano, l’avreste saputo tutti, invece avete letto sui giornali, solo l’elenco che riportiamo (nel libro), dei 60 vaccinati deceduti e 80 lesi gravemente,  facendo presente che quelli pubblicati dalla stampa sono solo la “punta dell’iceberg”. L’antiepatite B poi… Dopo 14 anni dall’introduzione della vaccinazione, obbligatoria in Italia dal ’91, nel testo ministeriale ripreso di seguito, si ammette  che la vera causa di questa epatite erano le trasfusioni di sangue infetto degli anni 70-’80 e in parte allo scambio di siringhe fra drogati. Si parla di spettacolare riduzione dei casi nei giovanissimi senza dare le cifre, perché in realtà erano microscopiche, di conseguenza era anche allora assurdo vaccinare “tutti” per evitare pochi casi dovuti per lo più poi a trasfusione. (Tratto da Levaccinazioni.it, sito ministeriale, 2008). L’incidenza di epatite virale acuta B si è progressivamente ridotta dal 1991 al 2005, principalmente in persone appartenenti ai gruppi di età interessati dalla campagna di vaccinazione universale: vi è stata una riduzione di 24 volte nel gruppo di età 15-24 e 50 volte nella fascia di età 0-14 anni;nel gruppo oltre 24 anni l’incidenza si è dimezzata. A causa dell’eta’ delle persone, circa il 3% dei casi totali di epatite virale acuta B avrebbero dovuto rappresentare il target della campagna di vaccinazione. Nel 2004 – 2005 gli stranieri ammontavano al 14% del totale dei casi e al 57% delle persone che avrebbero dovuto rappresentare il target per la vaccinazione. Le opportunità perse per la vaccinazione sono state documentate per circa il 50% dei pazienti con epatite virale acuta B che riportavano coabitazione con portatori di epatite virale acuta B e per il 70% di quelli che riportavano l’uso di sostanze psicoattive iniettabili. Una fortissima associazione è risultata tra epatite virale acuta B con trasfusione di sangue (adjusted odds ratio [ORadj], 8.4; 95% confidence interval [CI], 2.7–26), coabitazione con portatori di HBV (epatite B) (ORadj, 5.3; 95% CI, 3.6–7.7), uso di sostanze iniettive (droghe pesanti) e pratiche sessuali non sicure (ORadj, 2.8; 95% CI, 1.9–4.2).

Epatite B. Vaccinare è peggio In Germania e in Gran Bretagna, le autorità sanitarie non consigliano più questa vaccinazione, dopo l’indagine per “truffa aggravata” dei responsabili dei due laboratori che hanno messo a punto e commercializzato il vaccino contro l’epatite B. Solo tre paesi hanno mantenuto la pratica della vaccinazione di massa: Francia, USA e Italia, dove il Ministro italiano della Sanità dell’epoca (De Lorenzo) ha intascato 600 milioni di lire per rendere obbligatoria la vaccinazione nel proprio paese. E’ stato messo sotto accusa e condannato, ma il vaccino continua a essere obbligatorio per tutti i nuovi nati. Negli USA i VAERS (Vaccine Adverse Event Reporting System) tra il luglio 1990 e l’ottobre 1998 hanno registrato 24775 effetti avversi legati al vaccino contro l’epatite B, di cui 9673 casi gravi e 439 decessi, tra i quali 180 classificati come “Morte subitanea e inesplicabile del bambino”. Tra il 1999 e il 2002, nei bambini di meno di 6 anni il Vaers ha registrato 13363 eventi avversi, di cui 1850 ospedalizzazioni e 642 decessi. Ma il 2 giugno 1993, la FDA ha dichiarato su JAMA (Journal of American Medical Association) che solo l’1% degli incidenti gravi potevano essere ascritti al vaccino. Nel 1994, Lancet (vol 344) aveva denunciato il fatto che la vaccinazione contro l’epatite B potesse produrre il riacutizzarsi o lo scatenarsi di malattie auto-immuni, come la sclerosi multipla o la sindrome di Guillan-Barré. Il 14 giugno 1999 la Dott. Jane Orient, presidente dell’Associazione dei medici e chirurghi americani, ha testimoniato davanti alla Commissione di riforma del governo ed ha ricordato i 4600 dossier che additano la sclerosi a placche, la sindrome di Guillan-Barré, il lupus eritematoso, le nevriti ottiche, le poliartriti, pericarditi, uveiti posteriori, paralisi facciali, il lichen planus, oltre all’aumento inquietante dell’asma e del diabete insulino-dipendente, riferibili alla vaccinazione. La dottoressa ha concluso: “Per la maggior parte dei bambini, il rischio di reazione grave al vaccino può essere 100 volte più grande del rischio di epatite B”. In quel paese, una percentuale del prezzo del vaccino viene devoluta al risarcimento delle razioni avverse causate dal vaccino. Dato che tra il 1990 e il 2000, sono stati pagati 1048 miliardi di dollari per i risarcimenti, e che la somma massima concessa in caso di decesso non può eccedere i 250000 dollari, questa cifra smentisce da solo tutte le affermazioni ufficiali secondo cui nulla prova la nocività del vaccino. Se sono così innocui, perché così tanti soldi sono destinati alle vittime? E quanti saranno i danneggiati in Italia? www.agoravox.fr/actualites/vaccin-de-l-hepatite-b-une-bombe.

Del resto  lo diceva anche  Sabin…

L’Italia è l’unico Paese al mondo a sottoporre obbligatoriamente tutti i neonati al vaccino antiepatite B. Ciò è stato criticato persino dal professor Sabin, creatore dell’omonimo vaccino antipolio, che lo ha definito: “Uno sbaglio, in quanto anche in Italia l’80% dei colpiti è composto da drogati e omosessuali maschi. È un errore grossolano. Il vostro Ministro è stato consigliato male” (intervista rilasciata a “Mi manda Lubrano”, RAI 3, 04.12.1991). Il contagio della malattia avviene quasi esclusivamente tramite il sangue, cioè per lo scambio di siringhe, rapporti irregolari o trasfusioni. I bambini non particolarmente a rischio non hanno la possibilità reale di essere vittime… il ministro era De Lorenzo…

Ha confessato nel 1993 di aver ricevuto 600 milioni dalla Smith & Klain, produttrice di questo vaccino (Engerix B). Però De Lorenzo non c’è più, ma questo strano obbligo rimane. Come mai?

Col sangue infetto hanno creato le epidemie di epatite B e poi invocato il vaccino

La vicenda inizia nell’80 quando non si facevano controlli sul sangue per trasfusione, che normalmente proveniva da zone del mondo a forte rischio. Infatti nell’81 l’Ist. Pasteur (importante produttore francese che esporta in Italia), aveva diffuso vaccini per epatite A e B preparati con sangue umano, di cui molti lotti sono stati più tardi risultati inquinati. Il Ministero della Sanità italiano ha chiesto nell’85 il test di controllo e comunque il trattamento termico per inattivare i virus, ma le aziende restavano comunque responsabili delle malattie indotte, dal momento in cui il metodo era noto. Infine questa richiesta è stata troppo spesso disattesa dai centri trasfusionali, fino a due anni dopo, infatti l’obbligo è solo dell’ aprile 86. (Corriere della Sera 11/10/92) Nel 2001 la Procura di Trento ha aperto un filone dell’inchiesta sullo scandalo del sangue infetto, responsabile di epatiti ed AIDS, commercializzato in Italia tra l’86 ed il 97. Si tratta di un procedimento aperto 5 prima  a carico di 27 imputati italiani accusati di epidemia colposa, tra i quali Poggiolini. Si attendeva il rinvio a giudizio per i rappresentanti in Italia delle multinazionali che oltre a produrre farmaci (Baxter, Berna ed Immuno), ci hanno venduto anche il sangue infetto senza controllarlo né purificarlo, anzi falsificando la documentazione relativa (Il Giornale 25/9/01).

Ai primi di agosto 2002 la Procura di Trento ha rinviato a giudizio 12 persone, anche se purtroppo è stata cancellata l’accusa di epidemia dolosa (la più grave). Sono per lo più funzionari del gruppo farmaceutico M., coinvolti nell’inchiesta sullo scandalo del sangue infetto da virus di epatiti ed AIDS, commercializzato in Italia tra l’86 ed il 97 senza preoccuparsi di verificare se portatore di infezioni pur provenendo da zone a particolare rischio. Purtroppo il procedimento è stato quasi completamente trasferito a Napoli prima della sentenza, perché si è scoperta che la prima denuncia è stata fatta lì da un danneggiato e per legge ciò stabilisce la sede del giudizio. Fatto grave è che la mole della documentazione è tale  da riempire un camion. In definitiva prima che il nuovo magistrato riesca a leggersi tutto, si arriverà alla prescrizione. Non è così. Apprendiamo da Il Piccolo del 15/1/08 che i due Pubblici Ministeri napoletani incaricati, Maria Rosaria Bruno e Gloria Sanseverino, nel 2005 hanno avuto il coraggio di chiedere l’archiviazione del caso per l’impossibilità di accertare quali dei malati e morti lo siano stati per il sangue infetto e non per infezione diversa. Fortunatamente  il GIP ha (due anni dopo) respinto la richiesta e anzi ha diposto l’imputazione coatta, cioè ha obbligato i due PM a chiedere il rinvio a giudizio.

Secondo l’Associazione dei Politrasfusi Italiani… L’ API afferma che dall’85 al ’95 1084 persone sono morte di epatite B, C  o AIDS per trasfusioni di sangue infetto e che fino al dicembre ’94 erano giunte al Ministero 25.753 richieste di indennizzo. Di queste 4.500 sono state già pagate. (Il Gazzettino 6/12/95).

premi-dottori-che-fanno-vaccinare

IL PIANO DELL’AUSL PER LA SALUTE DEI PICCOLI-Premi ai pediatri che fanno vaccinare, a Rimini troppi bimbi non sono protetti. Incentivi fino a tremila euro per i medici. Chi ha pochi pazienti sottoposti a profilassi può perdere fino a cinquemila euro. RIMINI. Troppi genitori decidono di non vaccinare i propri bimbi, e l’Ausl prende provvedimenti: “penalità” per i pediatri con pochi pazienti vaccinati, premi fino a 3mila euro l’anno per i “virtuosi”. L’aspetto rientra nell’accordo aziendale tra i medici pediatri e l’azienda sanitaria, e affronta un aspetto spinoso in provincia. Assai bassa infatti è sul territorio la percentuale di bambini che non sono stati sottoposti alle profilassi facoltative; non alta (e di molto inferiore alla media italiana) la percentuale di bimbi passati dalle vaccinazioni obbligatorie. «Gli obiettivi che si è data l’Azienda sanitaria sono regionali e ministeriali: altre aziende adottano queste forme di incentivi», chiarisce da subito il primario della Pediatria territoriale, Maurizio Bigi. Le vaccinazioni obbligatorie, prescritte per legge, per tutti i nuovi nati sono l’anti-poliomielitica, l’anti-difterica, l’anti-tetanica e l’anti-epatite B. Il vaccino commerciale più usato associa l’anti-tetanica, l’anti-difterica all’anti-pertosse, che è tra quelle raccomandate, perché comporta gravi rischi se contratta prima dei 18 mesi. Rientrano tra le raccomandate per i nuovi nati anche le vaccinazioni anti-morbillo, anti-rosolia e anti-parotite. In Italia, la media dei bimbi sottoposti a vaccinazione obbligatoria tocca quota 98%, ma a Rimini non supera il 92%. Un tasso troppo basso che, secondo i tecnici sanitari, aumenta il rischio per i piccoli, e la spesa medica per l’assistenza. Per questo, ai medici pediatri, è raccomandato il lavoro di sensibilizzazione coi genitori. «Ma a Rimini – spiega Daniele Zavalloni, segretario provinciale della federazione italiana medici pediatri, a rappresentanza di una quarantina di specialisti sul territorio – la situazione è particolare: è la provincia della regione coi dati più bassi di vaccinazione. Due i motivi principali: la presenza del Comilva, il comitato per la libertà di scelta nelle vaccinazioni molto attivo in città, e le medicine alternative che in buona parte negano la bontà delle profilassi. La concomitanza ha avuto un effetto disastroso sul territorio, e alcuni nostri colleghi non svolgono quanto la deontologia chiede loro, ossia far capire ai genitori che vaccinare i bambini è importante». Da tempo, l’Azienda si era mossa per incentivare i medici alla sensibilizzazione, ma là dove i numeri non danno soddisfazione, l’Ausl interviene con altri numeri: i soldi. Nel primo accordo in tal senso, quello del 2010, sia penalità che premi andavano a scaglioni secondo le percentuali di bimbi vaccinati. L’ultimo accordo aziendale è stato modificato e sono aumentate le penalità che rimangono sempre più alte dei “premi”: un pediatra può “perdere” fino a 5mila euro l’anno se, nel suo carnet di pazienti, non vanta un’alta percentuale di bimbi vaccinati. «In realtà – chiosa Zavalloni – malgrado gli accordi, l’Ausl non è riuscita ad ottenere ancora l’innalzamento della percentuale di vaccinazioni: servirebbe altro, come ad esempio una strenua presa di posizione nei confronti di coloro che sconsigliano pubblicamente il vaccino». Di Patrizia Cupo Fonte: Corriereromagna.it

Anche in USA… perché le famiglie rifiutano i vaccini? Se lo chiedono i loro sanitari.

Riportiamo parte di un articolo del NIV Newsletter (6/10/08), sito di una ASL che è “certificato di buona qualità” dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Perché le famiglie (americane) rifiutano i vaccini? Il fattore principale è la perdita di fiducia nella medicina e nella scienza. Sarà necessario un approccio multidisciplinare per ridare fiducia. Il VAERS (USA) è un sistema passivo di notifica (dei danni da vaccino), sorto nel 1990. Le notifiche sono fatte dai medici o dai familiari, e possono anche essere fatte on line o per via cartacea. I medici hanno l’obbligo di riportare gli eventi avversi i quali sono poi pubblicati sul Reportable Events Table, nota anche come Vaccine Iniury Table. La notifica dell’evento non vuol dire che l’evento è veramente causato dal vaccino. Infatti i VAERS non possono stabilire il nesso di causalità, ma possono identificare le aree necessarie per studi addizionali. Nonostante la moltitudine di garanzie riguardanti la sicurezza dei vaccini, diminuisce la fiducia sulle vaccinazioni. Esiste larga parte di popolazione non vaccinata. I medici devono spendere tanta parte del loro tempo a parlare di vaccinazioni. Uno dei nostri problemi è, sembra, che noi non parliamo con passione ed emozione. Fonte :Margaret C. FisherVaccine Safety, Pediatric Infectious Diseases Journal, Vol 27, N.9, Sept 2008

L’antinfluenzale alle gravide (proposto anche in Italia da anni) – Dal sito www.naturalnews.com

Quasi ogni gravidanza e la salute del gruppo di advocacy negli USA , tra cui Consumer Reports, (1) consiglia alle donne incinte per evitare di consumare prodotti come tonno in scatola che contengono alti livelli di mercurio neurotossici. Ma il Collegio Americano di Ostetrici e Ginecologi (ACOG) ha rilasciato nuove linee guida che invitano le donne in gravidanza ad accettare l’antinfuenzale, anche se questi vaccini contengono spesso fino a 25.000 volte il mercurio più inorganico sotto forma di thimerosal rispetto della US Environmental Protection Agency ( EPA) i livelli massimi di contaminanti per l’acqua potabile. (2) In una recente dichiarazione, ACOG sottolineato la sua opinione che i vaccini iniettabili dell’influenza sono di vitale importanza per le donne che stanno cercando di rimanere incinta. Antinfluenzale alle gravide in USA (NaturalNews) 13.8.14 prove sul mercurio fatte sui vaccini presso il Natural News Forense Food Lab hanno rivelato un scandalosamente alto livello di mercurio tossico in un vaccino influenzale (flu shot) fatto da GlaxoSmithKline (lotto # 9H2GX). I test condotti mediante ICP-MS documento mercurio nel Flulaval vaccino a un scioccanti di 51 parti per milione , ossia oltre 25.000 volte superiore al livello massimo di contaminazione di mercurio inorganico nell’acqua potabile fissato dalla EPA. (1) I test sono stati condotti con ICP -MS utilizzando una curva di calibrazione mercurio a 4 punti per la precisione. Anche allora, il livello estremamente elevato di mercurio trovato in questo vaccino antinfluenzale era superiore a qualsiasi cosa che abbiamo mai testato, tra cui tonno e pesce oceano che sono noti per la contaminazione da mercurio alta. Infatti, la concentrazione di mercurio trovato in questa influenza tiro GSK era 100 volte superiore al più alto livello di mercurio che abbiamo mai provato in pesce contaminato. Eppure i vaccini vengono iniettati direttamente nel corpo, che li rende molte volte più tossico di ogni altra cosa ingerito per via orale. Come la mia precedente ricerca in alimenti ha già documentato , il mercurio consumato per via orale è facilmente bloccato da mangiare cibi comuni come fragole o burro di arachidi, entrambi i quali si legano con e catturano circa il 90% del mercurio nella dieta. Ecco i risultati effettivi di quello che abbiamo trovato in il vaccino contro l’influenza da GSK (lotto # 9H2GX): Alluminio: 0.4 ppm Arsenico: a zero Cadmio: nulla Piombo: lo zero Mercury: 51 ppm Tutti i test sono stati condotti via calibrato, high-end ICP-MS strumentazione come mostrato in questi video di laboratorio.

I danni possibili Bambini e handicap, quanti sono a rischio? In Italia un’equipe di ricercatori guidata dal premio Nobel Renato Dulbecco, ha dimostrato che un bambino su 30.000 soffre di una immunodeficienza combinata grave, mentre nel quadro più ampio delle immunodeficienze si arriva a un neonato su 600 (quindi, rispettivamente, 19 e più di 800 l’anno in Italia) [Fonte: “Il Giornale” 13.09.1995].

Resi pubblici i primi risultati, il Ministero ha tagliato i fondi…

Comunque, lo stesso manuale più usato dai medici in occidente, il “Manuale Merck” (edizione 1984, la prima in italiano), afferma: “Il vaccino Sabin (zuccherino) a virus vivo è controindicato per i soggetti immunodeficienti, che dovranno quindi ricevere quello a virus uccisi (Salk)”, mentre in Italia fino al 2003, lo hanno “propinato” senza riguardi. Nel Centro-Sud Europa, Italia compresa, tra il 1964 ed il 1999 – 2003 si è usato il Sabin, senza minimamente tentare di capire se il bambino fosse immunodepresso in quel momento, “tanto”, ne morivano pochi, e nel caso, “si negava” la relazione per non creare timori, assicurandosi così delle statistiche “confortanti”.

In Italia, proprio 800 neonati morti nel sonno l’anno (SIDS)? Un dato inquietante è la combinazione temporale fra le morti di bambini nei primissimi mesi e le date tipiche delle vaccinazioni. Dell’enorme cifra, che varia tra i 3.500 ed i 2.500 decessi nel primo anno di vita segnalati dall’ISTAT, la prima causa dovrebbe essere la morte nel sonno, poi gli incidenti e infine il cancro, per lo più cerebrale, con 300 casi circa [Fonte: “Il Giornale” 04.03.2000]. Inizialmente la cosa è stata sostenuta dall’Associazione Italiana per lo Studio e la Prevenzione della SIDS (sigla inglese della sindrome) che, in un importante convegno internazionale a Como nel 1993, ha delineato le dimensioni del problema, con 1.300 casi nel primo anno di vita in Italia contro i 9.000 negli USA, dove la natalità è quattro volte superiore alla nostra [Fonte: “Il Gazzettino” 30.05.1987]. Secondo il professor Maturri, Primario di Milano [Fonte: “Il Corriere della Sera” del 09.09.1993] questa sorte tocca a un bambino su 400-500, se consideriamo la fascia dei 2-6 mesi (proprio il periodo delle prime due dosi di vaccinazione, previste appunto dalla legge, fra il terzo e il quinto mese, che per qualche ritardo arrivano facilmente al sesto). Dalle verifiche degli articoli di giornale sappiamo che le prime due dosi (in particolare la seconda), sono più facilmente fatali per la SIDS, mentre quella che produce meningite si nota di più al terzo anno, dopo l’antipolio. Il “balletto” delle cifre è dovuto a stime di alcuni primari, in quanto il Ministero non ha evidentemente interesse a produrre statistiche, come per molte altre malattie imbarazzanti dovute essenzialmente a farmaci, cosa che dovrebbe far riflettere sugli sforzi di questo Ministero della “Salute”. Precisiamo che nei primi anni ’90, l’incidenza ufficiale negli USA è di 1,5 su 1.000 neonati che, se riportata alla popolazione italiana, ci permette di calcolare che questi neonati morti dovrebbero essere 825 l’anno. Per il Ministero non sembra importante.

SIDS in Lombardia. Con un’ordinanza del Presidente della Giunta Regionale Lombarda si dispone che i medici segnalino i casi di morte nel sonno e si finanzia uno studio di ricerca. Si tratta di un fenomeno che coinvolge ogni anno una media di 81 degli 81.000 neonati lombardi, mentre a Milano si arrivava a 4-7 per 1.000, secondo dati dei primi anni ’90 [Fonte: “Il Giornale” 30.05.2000].

SIDS nel mondo. Nei Paesi industrializzati, il decesso nel sonno dei neonati, è addirittura la prima causa di morte nel primo anno di vita, arrivando al 40% del totale. Nel 90% degli stessi, i bambini non hanno compiuto i sei mesi, con la  massima incidenza fra i 2 e 4 mesi. Uno studio effettuato in 7 reparti di maternità italiani ha verificato un’incidenza dello 0,7 casi per mille dei nati vivi, mentre in Friuli Venezia Giulia sembra che sia dallo 0,2 allo 0,6 per mille. I sanitari hanno individuato alcuni fattori che aumentano questo rischio. Si tratta del fumo nell’ambiente ed in gravidanza, del dormire in posizione diversa che sulla schiena, dell’usare lenzuola “lunghe” che coprendo il viso potrebbero rallentare la respirazione, poi avere un materasso troppo tenero o fuori misura rispetto al lettino ed infine non bisogna usare troppi vestiti e coperte che producono caldo eccessivo al piccolino [Fonte: “Il Messaggero Veneto” 05.11.2003]. Bologna 24 settembre 1995. Il COMILVA contesta con striscioni all’esterno del  Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria, presente il Ministro della Sanità. Nella foto l’arrivo del Ministro della Sanità e mamme del COMILVA con i bambini.

L’autismo poi…(ANSA) – Verona, 21 gennaio 2006 – la malattia è segnalata in crescita esponenziale negli ultimi anni (in America ne è colpito un bambino su 250) e caratterizzata dalla disarmonia dello sviluppo delle funzioni cerebrali che, di conseguenza, interagiscono male tra loro. L’indicazione è emersa al Congresso Internazionale “La terra di mezzo – Autismo: una sfida alla scienza”, organizzato dal Servizio di Neuropsichiatria Infantile e Psicologia dell’Età Evolutiva dell’U.S.L. n. 20 di Verona. Allora, chi si vaccina rischia di più? Bisogna ricordare che nel primo anno e mezzo di vita, i bambini ricevono (tranne chi li rifiuta), già 12 dosi di vaccino obbligatorio (epatite B, polio, difterite, tetano) ed altre 10-12, delle facoltative, alle quali dovremo sommare altri due antinfluenzali che stanno proponendo, assieme all’antivaricella di imminente “lancio”. In alcune zone l’antimeningococco è già “avviato” e prestissimo l’antipneumococco, già in uso in diversi Paesi occidentali. Si tratta in totale di oltre 25 dosi nei primi 12 mesi e 30 dosi nei 5 anni di vita, cioè 30 lotti di produzione anche se a volte raggruppati in “poche siringate”. A chi si domanda: “Che fare al posto dei vaccini?”, rispondiamo semplicemente di non fare niente. Con un po’ di amore e se non c’è fame né freddo, non succede niente.

Vaccinazioni ed AIDS Il Messaggero del 27/8/99 ci presenta la recensione di The River, un libro di Edward Hooper che riprende nuovamente il tema del primo vaccino antipolio, che inquinato, con l’iniezione ha introdotti  virus della scimmia direttamente nel sangue umano. L’inchiesta si avvale di migliaia di documenti e testimonianze su uno dei primi errori: la campagna del’57 su 325.000 neonati congolesi (per una malattia che lì sarà stata sporadica), che hanno puntualmente presentato nel’59 la prima “epidemia” di AIDS. Comunque è stato ammesso dai produttori che tale “inquinamento umano” è continuato allegramente fino almeno ai primi anni’60 in mezzo mondo. Inoltre che il virus dell’AIDS sia mortale o no, troppo facilmente un qualche squilibrio immunitario viene comunque provocato dai vaccini. Piuttosto è il virus della scimmia SV40 per noi cancerogeno che ha inquinato drammaticamente i vaccinati almeno fino al ’63.

DNA e roulette russa… Dal 1975 in poi si scopre che i virus ad RNA cancerogeni o meno, presenti negli animali (che quindi sono arrivati e arrivano a noi come inevitabili “impurità” di alcuni vaccini), hanno la possibilità di produrre elementi di DNA chiamati provirus, che si integrano facilmente con il nostro (studi del Dott. Robert Simpson della Rutger University) e tanto peggio se sono virus cancerogeni come l’SV40. Questa nostra alterazione può restare silente per molti anni e poi produrre una patologia. L’ipotesi più interessante però riguarda le malattie autoimmunitarie. Sulla rivista “Posgraduate Medicine” del maggio 1962, si afferma: “Sebbene un organismo non crei in genere degli anticorpi contro i propri tessuti, sembrerebbe che una lieve modificazione delle caratteristiche antigeniche dei tessuti possa renderli estranei, giustificando così la formazione di anticorpi specifici contro questi”. Nel 1971 si seppe di esperimenti che dimostrarono la facilità di scambio tra batteri di specie diverse, come tra batteri e piante ed anche l’uomo. L’ipotesi conseguente è che sia facile una mutazione genetica di organi umani [Leon Chaitow ].

I danneggiati italiani (alcune notizie potrebbero sembrare “vecchie” ma sono le situazioni che continuano a ripetersi anche oggi)

«Uccisa da un vaccino». Alla famiglia assegnati 200 mila euro più indennizzo Pesaro, 4 luglio 2013 – UNA VACCINAZIONE esavalente poi rivelatasi fatale. L’altro ieri, un giudice del tribunale civile di Pesaro ha riconosciuto colpevole il Ministero della Salute e stabilito un risarcimento di 200 mila euro, più un vitalizio di circa 700 euro al mese, più un ulteriore indennizzo ancora da quantificare (oltre agli arretrati calcolati dalla vaccinazione ad oggi) — alla famiglia di una bambina pesarese di neanche 6 mesi morta in culla nel febbraio del 2003. Il giudice ha riconosciuto il nesso causale che una serie di medici luminari consulenti della famiglia e poi lo stesso consulente del giudice hanno stabilito tra la vaccinazione esavalente cui la bambina venne sottoposta poco dopo la nascita, che risale al settembre del 2002, e la morte avvenuta a febbraio. LA TRAGICA VICENDA viene ripercorsa adesso dall’avvocato Luca Ventaloro, del foro di Rimini (ma lavora anche a Roma), esperto in diritto sanitario minorile, che ha già trattato altri casi analoghi e a cui la famiglia pesarese — il padre rappresentante, la madre impiegata, genitori tra l’altro di altri due bambini — si è rivolta dopo la morte della congiunta. «La bambina — dice l’avvocato Ventaloro — iniziò ad accusare molto presto una serie di sintomi collegati alla vaccinazione. Dolori articolari continui, totale inappetenza, sovvertimento del ritmo sonno veglia ecc. La morte colse una sera di febbraio del 2003 la bambina nel sonno, e l’autopsia stabilì che la causa finale era stata una polmonite interstiziale. Il vaccino esavalente era stato composto da antipolio, una difto-tetanica, anti epatite B, anti-pertosse e antiemofilo. Vinta la causa con il Ministero — dice l’avvocato — faremo la causa civile anche all’Asur di Pesaro». I RISARCIMENTI per morte da vaccino fanno capo alla nota legge numero 210 del 1992, che riguarda appunto l’indennizzo «a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie e trasfusioni». Gli indennizzi previsti dalla presente legge sono corrisposti dal Ministero della Sanità. (ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/2013/07/04).

USA: 49 dosi e sono ridotti così: 1 bambino su 6 in America ha problemi di apprendimento, (39) 1 su 9 soffre di asma, (40) 1 su 50 sviluppa l’autismo 41. Non c’è mai stato un grande, studio di confronto tra i risultati di salute dei bambini altamente vaccinati e quelli non vaccinati o utilizzando un minor numero di vaccini. Il fatto indiscutibile che i vaccini possono fare danni è stato riconosciuto dall’Istituto di Medicina in una serie di relazioni pubblicate tra il 1991 e il 2013. 25 , 26 , 27 , 28 L’ultimo ha sottolineato che non ci sono prove scientifiche sufficienti a determinare se l’attuale pianificazione consigliata di 49 dosi di 14 vaccini tra il giorno di nascita ed i sei anni 29  non è associata con lo sviluppo di tutta una serie di problemi di salute nei bambini – quali autoimmunità, allergie, asma, epilessia, ADHD e difficoltà di apprendimento, – autismo. 30 , 31 , 32. Il fatto indiscutibile che i vaccini possono danneggiare le persone e che i medici ancora non sanno quali individui sono biologicamente più suscettibili di subire danni da vaccino 33 e lo dimostra la legge dal Congresso nel National Childhood Vaccine Injury Act del 1986. 34 Tale legge ha assegnato più di 2,7 miliardi dollari di dollari per gli americani danneggiati da vaccini per mettere al sicuro le aziende farmaceutiche e medici da cause di lesioni vaccino in sede civile. 35 , 36 25 Institute of Medicine Vaccine Safety Committee. Adverse Effects of Pertussis and Rubella Vaccines. Washington, DC. The National Academies Press. 1991

  • 26 Institute of Medicine Vaccine Safety Committee. Adverse Events Association with Childhood Vaccines: Evidence Bearing on Causality. Neurologic Disorder
  • 27 Institute of Medicine. DPT Vaccine and Chronic Nervous System Dysfunction: A New Analysis. Washington, D.C. The National Academies Press 1994
  • 28 Institute of Medicine Committee to Review Adverse Effects of Vaccines. Adverse Effects of Vaccines: Evidence and Causality. Washington, DC
  • 29 Centers for Disease Control. Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP) Recommended Immunization Schedule for Persons Aged 0 Through 18 Years
  • 30 Businesswire. National Vaccine Information Center Supports Three of Five Recommendations of New IOM Report on US Childhood Immunization Schedule
  • 31 The Childhood Immunization Schedule and Safety: Stakeholder Concerns, Scientific Evidence and Future Studies
  • 32 Ibid. Review of Scientific Findings. Chapter 5: Pages 69 – 88
  • 33 Ibid. Evaluating Biological Mechanisms of Adverse Events. Chapter 3: Page 82
  • 34 NVIC.org. National Childhood Vaccine Injury Act of 1986
  • 35 Health Resources Services Administration. National Vaccine Injury Compensation Program Statistics Report. June 26, 2013
  • 36 National Vaccine Information Center Cites ‘Betrayal’ of Consumers by U.S. Supreme Court Giving Total Liability Shield to Big Pharma
  • 37 Kane J. Whooping cough Outbreak: Top 10 Things You Should Know – #6 Vaccine Refusals and Disease Importations Are Not to Blame for Outbreaks
  • 38 Liz Szabo. US Whooping cough may be becoming resistant to vaccines. USA Today Feb. 18, 2013
  • 39 Boyle CA, Boulet S et al. Trends in the Prevalence of Developmental Disabilities in US Children 1997 – 2008
  • 40 CDC. Asthma in the U.S.: Growing Every Year
  • 41 Changes in Prevalence of Parent-reported Autism Spectrum Disorder in School-aged U.S. Children: 2007 to 2011-2013

Il Ministro della Salute del Giappone ha recentemente espresso preoccupazione riguardo ai gravi effetti collaterali del vaccino anti-HPV papilloma (Gardasil della Merck e Cervarix della GlaxoSmithKline). Fino ad ora in Giappone sono state vaccinate almeno 3.28 milioni di persone. Per quanto riguarda gli effetti collaterali, sono stati denunciati quasi 2000  casi. Gli effetti indesiderati variano da fenomeni persistenti di dolori e parestesie fino all’infertilità. Il governo giapponese ha giudicato gravi i rischi connessi alla vaccinazione e ha per il momento sospeso il suo appoggio alla campagna vaccinale. Quelli della Merck hanno sempre (ovviamente) negato qualsiasi relazione tra il loro vaccino ed eventuali effetti collaterali. “Comunque, continueremo a collaborare con gli esperti giapponesi e con lo stesso ministro per fare in modo che il governo torni velocemente a promuovere il vaccino” hanno dichiarato. Nelle dichiarazioni ufficiali del Ministro giapponese Mariko Momoi tuttavia traspare una sorta di timore nel condannare apertamente il vaccino: “La decisione di non raccomandare il vaccino non significa che il problema sia nel vaccino stesso (…e dove allora? N.d.A.). Dobbiamo saperne di più, in modo che la gente sia più informata e quindi più tranquilla”. Comunque, nei prossimi mesi il governo giapponese dovrà pronunciarsi definitivamente sulla questione. Uno studio canadese, condotto da University of British Columbia’s Neural Dynamics Research Group, per primo ha segnalato gli effetti collaterali del Gardasil, che includono il decesso, parestesie, paralisi, sindrome di Guillain-Barre, mielite trasversa, paralisi facciale, fatica cronica, anafilassi, disordini autoimmuni e trombosi profonde. Scritto da Dr Francesco Perugini Billi   Giovedì 25 Luglio 2013

  • Il Giappone sospende l’anti HPV 42(mercola.com)

…“all’inizio non “risultavano” danneggiati, ma le associazioni degli handicappati sono cresciute molto dagli anni ’60… per i vaccini?

La dottoressa Marzia Zorzetto è il Presidente della Sezione di Treviso  dell’ANMIC – Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili – ed ha affermato: “Tra i nostri assistiti ce ne sono molti lesi dalle vaccinazioni. I genitori lo avevano ben capito, ma per sfiducia verso ospedali e Magistratura, non tentavano neanche la lunga e costosa strada della giustizia, per un riconoscimento ed un risarcimento. Finalmente in questi anni la cosa è stata resa possibile per la semplice via amministrativa e per una cifra che arriva a 150.000 euro, anche per fatti avvenuti negli anni ’50. Le richieste sono ancora pochissime solo per  la mancata pubblicità della legge”…in definitiva i  disabili sono in continuo aumento…

Secondo l’On. Pietro Squaglia della Margherita, nella scuola pubblica siamo passati dai 138.000 casi del 2001/2002, ai 145.000 del 2002/2003, fino ai 151.000 del 2003/2004, con un incremento annuale di circa lo 0,4-0,5%. Pertanto dall’asilo alle scuole medie superiori su sette milioni di soggetti il rapporto risulta essere 1 su 47 individui. In veneto ci sono 12.000 disabili a scuola su 485.000 studenti (1 su 40!) (Il Gazzettino 11/9/07)

12 maggio 2004: un  momento della seconda manifestazione di quell’anno a Roma delle  famiglie dei danneggiati da vaccino, delle Associazioni dell’AMEV e del CONDAV. 12 maggio 2004: seconda manifestazione di quell’anno a Roma delle famiglie dei danneggiati da vaccino, dell’AMEV e del CONDAV. Nella stessa occasione, la sosta del Presidente della Repubblica Azeglio Ciampi e della Camera Pier Ferdinando Casini.

Ecco una piccola parte della nostra raccolta di stampa:

  • Aprile 1998: in Francia un’associazione denuncia 850 casi di danni da vaccino fra cui 14 morti [Fonte: “Le Monde”];
  • Aprile 1998: i miei (due) bimbi uccisi da un vaccino (nel 1995 e nel 1996) a Pesaro [Fonte: “Il Resto del Carlino];
  • Aprile 1998: bimbo di tre mesi muore a Iesi (AN) poche ore dopo la vaccinazione [Fonte: “Corriere Adriatico”];
  • Giugno 1998: l’associazione francese “Revahb” pubblica la documentazione di circa 1.000 danneggiati gravemente dall’antiepatite B in Francia [Fonte: “L’Express”];
  • Giugno 1998: condannato in Francia il produttore dell’antiepatite B per aver prodotto sclerosi a placche su due donne [Fonte: “Il Corriere della Sera”];
  • 25 Settembre 1998: bambina si ammala di polio dopo aver fatto il vaccino a Mantova. La madre, costretta a lasciare il lavoro per seguire la figlia, scrive al Ministero della Sanità per denunciare anche altri casi [Fonte: “La Stampa”];
  • Ottobre 1998: il Ministero della Sanità francese sospende l’antiepatite B ai ragazzi, dopo due anni di polemiche sui casi di danneggiati [Fonte: “Il Giornale”];
  • 3 Ottobre 1998: 600 scolari ricoverati in Ospedale in Giordania dopo un’antitetanica, altri 40 a Cipro [Fonte: “Agenzia Ansa”];
  • 15 Gennaio 1999: San Cataldo (CL). Sette mesi, in coma dopo la vaccinazione contro la pertosse. Cristina muore dopo alcuni giorni. I medici negano inizialmente la correlazione con il vaccino, ma la Procura apre un’inchiesta. Si scopre intanto che alla piccola era stato somministrato un “altro” vaccino (anthiemofilus) oltre a quelli obbligatori per legge [Fonte: “Il Corriere della Sera”];
  • 4 Marzo 1999: Roccasinisbalda (RI). Mattia, cinque mesi, poliomielitico per colpa di un vaccino. Il bimbo era nato sano, pochi giorni dopo l’antipolio ha avuto una paralisi. Denunciato il Ministero della Sanità. I genitori porteranno il caso in televisione a “Mi Manda Rai3”, alla fine del 1999 [Fonte: “Il Messaggero”];
  • 21 Marzo 1999: in un articolo si parla del caso di Alberto, un bambino di Riviera (GE), rimasto paralizzato a due anni e mezzo, nel lontano 1987, per aver contratto la polio da vaccino: nell’articolo si parla di altri 20 casi analoghi solo in Liguria [Fonte: “La Stampa”];
  • 8 aprile 1999: Ancona. Sette vaccinazioni e il neonato muore. Muore dopo 32 giorni di coma a 4 mesi, ucciso da un’infezione che si è scatenata subito dopo le vaccinazioni, la trivalente e l’antiepatite B. Sequestrate le cartelle cliniche [Fonte: “La Repubblica”];
  • aprile 1999: Paternò ( ). A 39 anni muore dopo un vaccino per l’allergia. [Fonte: “Il Giornale”];
  • Giugno 1999: il mattino dopo la “dose”, sulla figlia undicenne di un parlamentare di Vicenza, appare uno strabismo da vaccinazione, tipico danno da vaccino [Fonte: Testimonianza diretta];
  • Settembre 1999: il Caporal Maggiore Domenico Masdeo, militare della Forza di Pace a Timor Est è stato rimpatriato urgentemente per un’infezione a seguito delle vaccinazioni [Fonte: “Il Corriere della Sera”];
  • Novembre 1999: Macerata. Bambina di 11 mesi, un giorno e mezzo dopo la seconda dose di vaccino infantile sviluppa una febbre a 40° C per tre giorni, fegato ingrossato e soffio al cuore. I sanitari negano la correlazione [Fonte: Testimonianza diretta];

Un danneggiato – Da 47 anni passa tutto il giorno con il figlio Giorgio, ridotto in stato vegetativo da una vaccinazione antipolio. Non parla, non cammina, non reagisce agli stimoli, passa la giornata sdraiato sul divano. Va imboccato, lavato. Con lui c’è solo la mamma Fernanda di 74 anni. Accadde nel 1961 a Tavazzano (Lodi) quando il giorno dopo la vaccinazione antipolio ci fu il primo sintomo: uno scatto della testa. “I medici di Lodi mi dissero che avevo inventato tutto, mi fecero passare per scema. Fu un luminare milanese a svelare il dramma. andammo nel suo ambulatorio, 86.000 lire di visita, pari tutto lo stipendio mensile di mio marito ferroviere”. Così è rimasto un neonato di sei mesi ma anche con epilessia e asma. I danni della vaccinazione non sono mai stati risarciti dallo Stato e vivono con i 700€  dalla pensione del figlio e 714 del marito deceduto da tempo. (La Repubblica 21/11/08)

Ciao Gabriele – Gabriele Biscardi ha 4 mesi  e mezzo quando il 28 aprile 2007, ad Asiago (VI), i genitori si accorgono che non respira più. Corrono all’ospedale ma è troppo tardi. I genitori presentano una denuncia, affermano che dopo la vaccinazione (la prima), Gabriele non era più stato bene: “dormiva poco, era agitato spesso con febbriciattole”. Nello spazio di un mese si arriva alla fine e un medico viene  indagato  per omicidio colposo.. (Il Gazzettino 14/3/08)

Il mondo di Alex (danneggiato) raccontato da sua madre – Fonte: Articolo scritto da Marco Ricci e tratto da Bollettino Cardiologico, Anno XVIII, Numero 132, Maggio 2005 “Si piange e si sorride. Ma comunque si vive” Alex, oggi, ha ventuno anni. Un vaccino, 17 anni fa, le ha distrutto la vita. La diagnosi, tragica e impietosa è stata: encefalopatia epilettogena irreversibile. Da allora nessuno ha pagato per questo errore. Da allora la sua famiglia chiede sempre più flebilmente giustizia ai nostri tribunali. Alex, che in realtà si chiama Alessandra Scarpanti, vive nella sua perenne infanzia, morsicata dall’epilessia, dall’obesità, da patologie che le rodono il corpo. Di bello, molto bello, è che è un essere umano seguito, coccolato, accarezzato da una madre e da una nonna che non l’hanno mai abbandonata e che solo davanti alla morte (forse), potranno arrendersi … Ma entrambe vogliono che Alex viva e lei, giorno dopo giorno, fa loro questo dono. Che anche per noi è un dono. Per noi che da quattro anni le siamo vicini e, di riflesso, ascoltiamo le sue sofferenze e le sue poche gioie di bambina. Ci scrive la sua mamma: “Alex è quasi come una neonata. Spero solo che gli avvocati riescano almeno a farmi avere delle ore in più di assistenza. Di un risarcimento ancora non si parla. Ma se ne parlerà mai? Ormai spero solo nella Giustizia divina e ringrazio il cielo di averci fatto incontrare voi. Antonella Scarpanti, Francesco Falcinelli Marotta-Mondolfo (PU)

Diabete: I giovanissimi sono 20.000 In Italia colpiti ogni giorno quattro under 14. Ventimila i giovanissimi costretti a iniezioni quotidiane di insulina Fonte: Il Corriere della Sera, 14 ottobre 2007 MILANO — Un semplice esame del sangue e una pillola al giorno prima che il diabete di tipo I, quello che colpisce ogni giorno quattro bambini italiani entro i 15 anni, porti alla dipendenza da insulina. Il 14 novembre è stata la prima giornata mondiale dedicata alla lotta al diabete: tutti uniti contro … Contro cosa? Una pandemia che prevede 366 milioni di malati (tra tipo I e tipo II) nel 2025. E che causa, direttamente o per le conseguenze, una morte ogni 20 nel pianeta. Guerre incluse. Oltre 180 milioni i malati di diabete oggi nel mondo (di cui 155 affetti dal tipo II), tre milioni e mezzo in Italia. Giusta l’apprensione dell’ONU. L’attività fisica e corretta alimentazione abbassano del 60% il rischio. Ma è il diabete giovanile, il tipo I, a preoccupare di più: da 30 anni in continua crescita (le due zone del mondo con maggiore incidenza sono Sardegna e Lapponia, ma non si sa perché). Bastano i dati italiani, snocciolati da Aurora Ketmaier (presidente di JDRF Italia), a far accapponare la pelle: colpiti oltre 1.200 (in Italia), fra bambini e ragazzi, almeno 20 mila costretti a iniezioni quotidiane di insulina per controllare il livello di zuccheri nel sangue. La ricerca italiana è in prima linea. Nonostante i pochi soldi: circa 20 milioni di euro in totale, contro più di un miliardo di dollari a disposizione dei colleghi Usa. Un segnale è il nuovo Diabetes Research Institute (DRI) realizzato al San Raffaele. Il diabete di tipo I, di cui non sono ancora chiare le cause, insorge infatti acutamente. Ha una lunga incubazione, che inizia nella prima infanzia e può durare decenni. Cova in silenzio, ma è riconoscibile per la presenza nel sangue di anticorpi contro le cellule beta del pancreas. «Per individuare i piccoli a rischio — spiega Bosi — c’è un semplice test del sangue rivolto ai parenti stretti di persone con diabete di tipo I. Questi ultimi, infatti, hanno una probabilità di ammalarsi 10 volte superiore a tutti gli altri. Commento: In un impulso di generosità forniamo un’idea per prevenire “il male”, noi abbiamo 35 studi scientifici sul diabete da vaccino. Ecco un diabete da vaccino Nel 2001 una bambina triestina ha 15 mesi quando subisce la vaccinazione per Morbillo-Rosolia-Parotite. Dopo una settimana la bambina sta male, ha la febbre e diversi disturbi ma soprattutto un calo di peso circa il 10%. I genitori si rivolgono al pediatra che consiglia tachipirina e altro. Dopo qualche giorno, vista l’assenza di miglioramenti, si rivolgono all’ospedale infantile, dove diagnosticano velocemente un diabete tipo 1, (insulino dipendente). I genitori sospettano immediatamente il vaccino ma i sanitari smentiscono decisamente. Dopo un anno vengono a sapere della legge 210/92 di indennizzo e nel 2002 presentano la domanda. Solo nel  2007 vengono chiamati dalla Commissione Medica Militare di Padova, dove i sanitari non sanno come correlare i due fatti. I genitori iniziano a cercare in INTERNET delle prove e arrivano a noi.

Le vaccinazioni non obbligatorieMeningite in Veneto: Un responsabile malattie infettive ULSS specifica che : (dal quotidiano ” L’Arena” di Verona) «La meningite che ha provocato tre decessi nel Trevigiano» (2007), spiega Zivelonghi dell’Ufficio profilassi del reparto di Malattie infettive «è la meningite da meningococco di tipo C, che in genere colpisce i bambini fino ai 3, 4 anni di vita, e i ragazzi dai 15 ai 25 anni. In effetti questi decessi rappresentano un episodio nuovo e abbastanza eccezionale, in quanto dal 1992 si sono presentati solo casi isolati di meningite e non episodi di contagio di questo tipo.. Colpisce comunque la forma fulminante di questi casi recenti. La meningite di tipo C non è infatti una malattia debellata, in Italia ogni anno ci sono alcuni casi, ma generalmente si risolvono con decorso benigno. Forse la risposta immunitaria dei contagiati qui è stata debole». (Segnalato da Ibis sul Forum Comilva) O forse avevano appena avuto una trasfusione?…e poi… (tratto da Panorama 1/08) Sono dieci le regioni (da poco si è aggiunta la Lombardia) che in modo autonomo hanno introdotto la vaccinazione gratuita antipneumococco e anti-meningococco C: nelle altre lo è solo per i bambini a rischio. Ma quanto serve una campagna di vaccinazione di massa? Gli italiani colpiti sono 4 su 1 milione e l’incidenza è stabile: sui 900 casi l’anno. “Esistono circa 90 ceppi di pneumococco, una ventina quelli patogeni: il vaccino ne copre solo sette che non sappiamo quanto circolino in Italia. Il rischio è favorire una pressione selettiva dei ceppi non contenuti e oltretutto resistenti agli antibiotici” avverte Maurizio Bonati del Mario Negri di Milano, che fa parte della commissione ministeriale sui vaccini… e ancora: meningococco, l’epidemia che non c’è? I sette casi di meningite veneti e sepsi da meningococco C, di cui 3 deceduti, segnalati nell’arco di pochi giorni nel dicembre 2007 in provincia di Treviso, hanno creato allarme in tutta Italia, anche per l’amplificazione data dalla stampa, che ha addirittura dato credito all’ipotesi che questo episodio rendesse necessaria e urgente l’introduzione della vaccinazione nel calendario per l’infanzia. Si è trattato in realtà di un piccolo cluster epidemico che non ha modificato la situazione epidemiologica italiana, caratterizzata da un’incidenza nella popolazione generale tra le più basse in Europa (Italia: 0,5/100.000; Europa: 0,3 -4,3/100.000). Per giunta, nel 2006 e nel 2007, i dati nazionali mostrano un calo delle forme sostenute dal meningococco C, in controtendenza con la crescita degli anni precedenti, forse per effetto della diffusione della vaccinazione. 12/05/2008 Newsletter n° 316 Levaccinazioni.it (sito di una ASL)   Francia. Vaccinano per un pneumococco e si ammalano molto di più, degli altri La vaccinazione con vaccino antipneumococcico coniugato eptavalente (PCV) è stata raccomandata in Francia dal 2003 per i bambini di età inferiore ai due anni a rischio per motivi medici o per particolari condizioni di vita. Dal 2006, la raccomandazione è stata estesa a tutti i bambini sotto i due anni. La copertura con le tre dosi di PCV era del 44% nei bambini tra i 6 ed i 12 mesi nel 2006. Dal 2001/2002 al 2006, l’incidenza di meningite pneumococcica è diminuita da 8,0 a 6,0 casi per 100.000l’incidenza di meningite e sepsi pneumococcica dovuta a ceppi non presenti nel vaccino è aumentata da 9,4 a 17,5 casi per 100.000 nello stesso periodo di tempo. L’incidenza in bambini più grandi o negli adulti non si è ridotta. 30/09/2008 Newsletter n° 329   ll morbillo appare oggi (tra i vaccinati?), in età pericolose invece che alle elementari (innocuamente) Sebbene l’incidenza del morbillo in Italia nel 2006 sia stata di 1 su 100 mila (fonte Euvac.net), dal 1 settembre 2007 al 30 maggio 2008 sono stati riportati 2079 casi di morbillo da 15 Regioni su 21, determinando un’incidenza in questi 9 mesi di 3,4 casi per 100 mila abitanti per lo più in  febbraio 2008, con 434 casi riportati. L’età mediana dei casi è di 17 anni (range 0-77 anni). Quasi il 60% (1.247 casi) aveva un’età compresa tra 15 e 44 anni; in particolare il 23% aveva tra 15 e 19 anni, il 15% tra 20 e 24 anni e il 21% tra 25 e 44 anni. L’incidenza più alta è tra gli adolescenti di età compresa tra i 15 e i 19 anni (15,8 su 100 mila), poi tra i bambini al di sotto di un anno di età (11,3 su 100 mila). Le complicanze riportate comprendono 1 caso di encefalite, 3 di trombocitopenia, 22 di polmonite e 27 di otite media. Un paziente è deceduto a causa di una complicanza pneumonica in Piemonte a novembre 2007:. Fonte :Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute Istituto Superiore di Sanità (28/07/2008 Newsletter n° 325 levaccinazioni.it  sito di una ASL 2008)     Siamo pronti? 400 vaccini in arrivo (Nòva 24:  24 gennaio 2008) Dopo molti anni di silenzio, la scienza che studia i vaccini sta vivendo una seconda giovinezza. I motivi di questa ripresa sono scientifici, tecnologici e commerciali. Il mercato dei vaccini cresce del 10-15% all’anno e spinto anche dalle iniziative lanciate dalle charities mondiali potrebbe raggiungere, entro il 2016, i 24 mld di euro. Tra i Paesi emergenti sono soprattutto Brasile, Cina ed India a mettere a punto programmi di vaccinazioni. Questo mercato si stima possa essere equivalente a quello americano. Il numero dei vaccini in corso di studio è 400 e il giro d’affari del settore è ora di 11 mld di euro. 11/02/2008

Vaccinazioni per i bambini italiani

Vaccino Nascita 3° mese(1) 4° mese 5° mese 6° mese 11° mese 12° mese 13-24° mese 36° mese 5-6 anni 11-12 anni 14-15 anni
DTP DTaP DTaP DTaP DTaP TDaP
IPV IPV IPV IPV IPV
Epatite B HB (2) HB HB HB
HIB HIB HIB HIB
PCV PCV (3)
MPR MPR1 (4) MPR2 (5)
Men. C Men. C (6)
Varicella Varicella(7a) Varicella(7b)
LegendaDTPDTaP vaccine antidifterico tetanico per tossico acellulare; IPV vaccino antipoliomielitico inattivato (tipo Salk); HIB vaccino contro le infezioni invasive da Emophilus Inluenzae B; PCV vaccino antipneumococco; MPR vaccino anti Morbillo-Parotite-Rosolia; Men. Cvaccine antimeningococco coniugato tipo C; HB vaccine antiepatite B; TDaP vaccino antidifterite-tetano-pertosse per adulti. Antipneumococco e meningococco sono per ora affidati ai programmi regionali ma abbiamo riportato le date indicate in ambiente sanitario

Le malattie in Italia La media dei casi di malattia negli anni 1998-2002 è stata: tetano 85, epatite B 1.545 (di cui 42 tra i 0 e 14 anni), pertosse 3540, emophilo 67, morbillo 1.456, rosolia 365, parotite 2.4663, varicella 100.700, infez. invasiva da meningococco 221, inf. inv. da pneumococco 256, influenza 4.300.000. La Toscana ha già annunciato la vaccinazione antimeningococcica gratuita fino a 5 anni (“Il Sole 24Ore Sanità 1.3.2005).

Vaccinazioni obbligatorie per i bambini in Italia: – Antiepatite B, Antipoliomielite, Antitetanica, Antidifterica – a volte Antitubercolare.

Vaccinazioni facoltative per i bambini in Italia: – anti  emophilus, morbillo, parotite, rosolia, pertosse In alcune regioni anche : anti varicella, pneumococco, meningococco C, influenza, papillomavirus In caso si epidemia locale: antiepatite A

Mercurio: per tre generazioni hanno giurato che non era dannoso e nel 1998 si sono accorti del contrarioperché usano mercurio (per i bambini fino al 2003) e alluminio nei vaccini? I virus e batteri uccisi o le loro tossine di per sé non fanno reagire il sistema immunitario, che ovviamente non ne avverte la pericolosità, cosa che invece avviene anche per piccole dosi di mercurio e alluminio o altro. Il corpo ”risponde come può”, cioè costruendo anticorpi verso le sostanze complesse (antigeni) e non verso i metalli, per quanto composti, ma che servono a questo. Il mercurio è stato vietato solo per i vaccini dei bambini, anche se sembra essere presente nei loro antinfluenzali.

Gli adiuvanti alluminio e mercurio: “lo sporco segreto dei vaccini”. Ce ne parla un tecnico, Phillida Brown che su “New Scientist” 02.11.1996 afferma tra l’altro: “C’è qualcosa che dovete sapere a proposito dei vaccini. Poiché l’immunizzazione è uno dei più grandi successi della medicina e i vaccini salvano ogni anno milioni di vite, sarebbe ragionevole aspettarsi che gli scienziati sappiano esattamente come funzionano. Bene, non è affatto così. Sono trascorsi duecento anni da quando Edward Jenner immunizzò per la prima volta gli esseri umani contro il vaiolo, ma la funzione di un ingrediente chiave dei moderni vaccini, resta un mistero pressoché totale. La grande maggioranza dei vaccini non funziona se non contiene anche qualcosa chiamato “adiuvante”, termine dal suono accattivante per un miscuglio non specifico di strani ingredienti. I vaccini basati su virus interi, come quello orale contro la polio, possono destare il sistema immunitario senza aiuti, ma tutti i vaccini batterici e i più moderni vaccini virali, come quello contro l’epatite B, che per ragioni di sicurezza utilizzano solo parti di virus, senza un adiuvante, sono condannati al fallimento. Quest’approccio tipo “occhio di serpente, zampa di rana”, alla progettazione dei vaccini, mette a disagio alcuni immunologi, anche perché se sono onesti; gli stessi immunologi ammettono di sapere sul funzionamento dei coadiuvanti, quanto ne sanno sugli incantesimi delle streghe. Fu l’immunologo Charlie Janewey della Yake University di New Haven, nel Cannecticut, a definire per la prima volta gli adiuvanti “uno sporco, piccolo segreto”, in un prestigioso simposio che si è tenuto presso il Cold Spring Harbo laboratori di New York nel 1989. Gli adiuvanti, secondo Janewey avvisano il sistema immunitario dell’organismo della presenza dell’immunogeno, simulando qualche caratteristica chiave di un batterio, che è rimossa quando il microrganismo è reso tanto innocuo da poter essere usato in un vaccino.

Uno studio mostra che il mercurio contenuto nei vaccini si deposita nel cervello più del doppio rispetto al normale mercurio – Washington, DC – Uno studio finanziato dal National Institute of Health (NIH) e condotto dal ricercatore della University of Washington Thomas M. Burbacher, PhD ha stabilito che il conservante a base di mercurio contenuto nei vaccini, il thimerosal, e’ più pericoloso di quanto i medici credevano precedentemente. SafeMinds, Sensible Action For Ending Mercury Induced Neurological Disorders, chiede che siano condotte altre ricerche per il rischio alla salute creato dalla presenza di thimerosal nei vaccini somministrati ai bambini e alle donne incinte. Alcuni responsabili avevano ipotizzato che il mercurio nel thimerosal fosse meno tossico rispetto ad altre forme di mercurio come il metilmercurio, la forma ambientale più tossica. Questo rivoluzionario studio, chiamato ” Comparazione del livelli di mercurio del sangue e del cervello in piccoli di scimmie esposte al Metilmercurio o ai vaccini contenenti Thimerosal,” e’ il primo di questo tipo a mostrare che il mercurio del thimerosal può realmente essere più dannoso del metilmercurio. La ragione è nel tipo di mercurio del thimerosal – l’etilmercurio – che attraversa velocemente la barriera emato-encefalica dove viene convertito nella forma che e’ incapace di lasciare il cervello. Lo studio del Dr. Burbacher mostra che rimane intrappolato nel cervello una dose doppia di etilmercurio (la forma di mercurio del thimerosal ) rispetto ad una eguale dose di metilmercurio. “Queste nuove scoperte minano alla base la posizione dei produttori di vaccini, che avevano a lungo negato la dannosità dell’esporre una generazione di bambini ad eccessivi livelli di mercurio in forma di inutili additivi ai vaccini” ha detto Sallie Bernard, cofondatore Safe Minds. ” Questo studio compie un ulteriore passo verso il completo rovesciamento di presunzioni scientifiche sugli effetti del thimerosal”. L’ Institute of Medicine aveva pubblicato un report nel 2004 che affermava che non esisteva link casuale tra il thimerosal e disordini neurologici quali l’autismo. Il mercurio inorganico, che e’ quello che il thimerosal lascia dietro di se nel cervello, contribuisce alla microgliosis, una recente scoperta nel cervello degli autistici. Alla luce di queste nuove scoperte Safe Minds consiglia una completa rivalutazione di queste pubblicazioni da parte dell’ Institute of Medicine. “Questo studio contraddice l’assunzione che il mercurio del thimerosal [etilmercurio] e’ più sicuro del mercurio ambientale [metilmercurio] introdotto mangiando pesce o emesso dalle centrali a carbone, ” ha detto Mark Blaxill, membro di Safe Minds e esperto citato nello studio di Burbacher . ” Questo studio dovrebbe obbligare il governo a ritrattare le loro conclusioni vacillanti e premature riguardo il thimerosal.

Fonte Dr. Burbacher, www.nationalautism.org, www.safeminds.org.

Mercurio nei vaccini e malattie degenerative (tratto da :Per Restare Sani vol II) In una norma in vigore dal 22 ottobre 1998, pubblicata nel Registro Federale USA al n° 63(77): 19799-19802, 22 April 1998, l’FDA (ente ministeriale), ha vietato l’uso del mercurio nei vaccini e di 15 dei suoi composti derivati, tra cui il Thimerosal e il Mercuriocromo, affermando che “la sicurezza e l’efficacia di queste sostanze non sono state dimostrate … i produttori non avendo presentato dati sufficienti in proposito”. Il Thimerosal viene ampiamente usato come adiuvante (additivo) nella produzione di vaccini. Il fatto più significativo è però che, come noto da qualche tempo, il Thimerosal (utilizzato più propriamente come disinfettante/conservante) può causare danni a livello cerebrale e malattie autoimmunitarie. Non dimentichiamo che anche altri adiuvanti pericolosi vengono iniettati nei bambini e negli adulti ad ogni vaccinazione: fenolo (un cancerogeno), formaldeide (normalmente utilizzata per imbalsamare) alluminio (danni cerebrali), etilen glicole (anticongelante) e antibiotici (ignorandone le reazioni allergiche). In più sono contenuti virus animali la cui filtrazione risulterebbe troppo costosa. Traduzione di Caludio Simion dell’articolo originale: FDA Bans Mercury Compound Thimerosal in any over-the-counter drug preparation. Says Safety and Effectiveness Not Established. Neglects Fact That Thimerosal is Ingredient of Many Vaccines dal sito internet: www.trufax.org pagina: www.trufax.org/reports/report1.html

Perizia sulla tossicità di  mercurio ed alluminio presenti nei vaccini per bambini – dr. Dario Medico, medico legale (estratto da Per Restare Sani vol.II). Riprendiamo una parte di tale documento del dicembre 2001 riguardante il mercurio, particolarmente interessante per la sua localizzazione,  danni  e tempi di espulsione. Nel testo, per MM si intende metilmercurio. Alterazione del sistema nervoso. Una caratteristica rimarchevole del MM è il danno selettivo nei confronti del sistema nervoso centrale (SNC). Questo è un dato abbastanza sconcertante che non è ancora ben spiegato.  Il SNC nell’adulto è danneggiato, con perdita di neuroni funzionanti in varie aree del cervello. E’ interessante notare che un disturbo classico come la parestesia delle estremità (mani e piedi) che appare per primo alle dosi più basse, ha un periodo di latenza di un mese o più. I sintomi aggravano in tempi ancora più lunghi. Bisogna notare  che gli effetti di dosi basse al mercurio organico esprimono i loro effetti nocivi in tempi lunghi. Il MM è particolarmente dannoso per il cervello in via di formazione. Nei casi degli avvelenamenti a Minamata  (Giappone), sono stati notati danni cerebrali-neurologici severi per esposizione prenatale, nonostante che le madri avessero livelli ematici di mercurio normali, tipiche di persone non esposte. Questo è stato confermato da esperimenti su animali. Da notare che anche in questo caso si parla di alterazioni comportamentali e neurologiche (nei bambini nati) a basse dose di esposizione!! Il danno nel cervello in via di sviluppo differisce sia come patologia sia come meccanismo di azione da quello che soffre un cervello sviluppato . Si considera all’incirca che la sensibilità del  SNC del bambino sia 10 volte più sensibile di quello dell’adulto. L’aspetto biochimico di base è l’azione selettiva sui microtubuli del citoscheletro delle cellule neuronali. Infatti il monomero della tubulina (componente fondamentale del citoscheletro) contiene gruppi –SH, che hanno una grande affinità per il mercurio. Il processo di assemblaggio e smontaggio del citoscheletro, che avviene continuamente durante la vita cellulare, viene inibito e disorganizzato. Tali aspetti sono fondamentali per la divisione cellulare e la migrazione cellulare nel differenziamento e ciò si correla bene con le osservazioni sulle patologie del cervello danneggiato per esposizione al mercurio. Alterazioni neurologiche. E’ stato notato che l’avvelenamento prenatale conduce a  forme patologiche non distinguibili nel neonato da quelle tipiche delle paralisi cerebrali leggere, come evidenziato dagli studi fatti nell’avvelenamento in Iraq. I bambini iracheni hanno avuto una serie di ritardi a vari livelli in vari  distretti corporei. Analisi biostatistiche hanno rilevato una correlazione chiara tra le concentrazioni di picco durante esposizione prolungata (pane contaminato) della madre durante gravidanza e frequenza  di problemi neurologici nei nascituri. Questa è la prima volta dove si è stabilita una chiara correlazione tra dose-risposta nell’uomo . E’ da notare ancora una volta la correlazione tra danni neurologici minori ed esposizione a mercurio  a basse dosi (come nel caso dell’esposizione prenatale) e la valutazione di questi effetti a livello neurologico. Questo argomento riprende da vicino quanto discusso  sugli effetti comportamentali e neurologici  a lungo termine a seguito delle vaccinazioni DT (difto-tetanica). Le sottili anomalie neurologiche da  ‘encefalite’ post vaccinali più o meno manifeste sono simili a quelle riscontrate negli studi di avvelenamenti di massa. A proposito di comportamento alterato a seguito di danni neurologici da vaccinazioni, è stata ben evidenziata la correlazione sconcertante tra l’incremento dell’autismo, di natura quasi ‘epidemica’,  e le vaccinazioni. E’ stata infatti chiaramente delineata l’ipotesi che le vaccinazioni possano causare l’insorgenza delle sindromi autistiche nei bambini.

Bambini – La correlazione tra esposizione a metilmercurio e ritardi comportamentali nello sviluppo dei bambini è stato postulato anche molto di recente, confermando la serietà dei dubbi sulle lesioni a lungo termine del sistema nervoso centrale per effetto dell’esposizione a basse dosi di mercurio organico nei bambini. Più in generale, sulle lesioni del mercurio organico a carico del sistema nervoso centrale e particolarmente della sostanza grigia del cervello (con tutte le patologie da esse derivate) si rimanda alla letteratura specializzata facilmente reperibile.

Ecco le enormi dosi mercurio da vaccino iniettate ai bambini italiani almeno fino al 2003 (tradotto da Claudio Simion). Tratto da : Per Restare Sani vol. II-Delle linee guida in questo senso sono state sviluppate da diverse agenzie USA come l’EPA (Environmental Protection Agency), l’FDA (Food and Drug Administration) e l’ATSDR (Agency for Toxic Substances and Disease Registry) …i livelli massimi di esposizione giornaliera dichiarati da queste agenzie sono in sintesi: EPA: 0,1 mg/kg/giorno di Hg (cioè 0.1 microgrammi per kg di peso e per giorno di esposizione), ATSDR: 0,3 mg/kg/giorno, FDA: 0,4 mg/kg/giorno.   La piccola [?! Matematicamente non si direbbe!] differenza fra questi valori riflette una lieve differenziazione dei campioni di popolazione, nei metodi di calcolo e dall’incertezza inerente le estrapolazioni ed infine nell’utilizzo di fattori di sicurezza diversi, dove l’esposizione di Hg varia da 12,3 a 24,7 mg, il che vuol dire che per un bambino di circa 6 kg, peso plausibile a circa due mesi – quando viene vaccinato per la prima volta – il valore di soglia dovrebbe essere compreso fra 0,6 e 2,4 mg, ovvero con una sovraesposizione media in quel giorno di circa 12,3 volte maggiore (1233%), con un massimo di 41,2 volte. Questi numeri non tengono in considerazione il fatto che normalmente vengono iniettate dosi multiple di vaccino, il che comporta ovviamente una moltiplicazione del fattore di esposizione. l’AAP sollecita le agenzie governative a lavorare rapidamente per arrivare alla riduzione dell’esposizione al mercurio dei bambini verso tutte le fonti possibili. … l’AAP e l’USPHS concordano che l’uso di vaccini contenenti Thimerosal dovrebbe essere ridotto o ELIMINATO. I rischi ed i benefici dei vaccini contenenti Thimerosal dovrebbero essere oggetto di discussione con i genitori (come con tutti i vaccini) …la vaccinazione antiepatite B, nel caso sia indisponibile un vaccino esente da Thimerosal, dovrebbe essere iniziata al 6° mese, … potendo completare il trattamento (3 dosi) al 18° mese.

L’alluminio dei vaccini – L’alluminio viene aggiunto ai vaccini allo scopo di aumentare la reazione del sistema immunitario e di facilitare la produzione di anticorpi. Lo scopo di ogni vaccino è quello di ottenere un elevato tasso di anticorpi nel sangue, diretti contro l’agente infettivo iniettato. Più il tasso di anticorpi è alto, più il vaccino viene considerato efficace. Per questo gli scienziati ricercano dei prodotti che, mescolati agli altri componenti dei vaccini, forzino l’organismo a produrre molti anticorpi. Questi anticorpi sono coadiuvanti di immunità. Facciamo l’esempio di un uomo adulto che pesa 75 chili. Egli ha 75×41,1 = 3082,5 ml di plasma. Il suo siero non dovrebbe contenere più di 15 microgrammi di alluminio per litro, cioè un totale di 46,24 microgrammi. Prima di un viaggio, egli effettua in richiamo DiTePer (BOOSTRIX) e riceve una prima dose di vaccino contro l’epatite A+B (TWINRIX). Gli vengono iniettati complessivamente 950 microgrammi di alluminio, vale a dire 20 volte la dose totale di alluminio che può essere tollerata nel siero.   Consideriamo ancora un bambino di 4 mesi che pesa 5,910 chili. Il suo peso è al limite inferiore del normale. Il suo plasma totale è di 5,910×54,5=322 ml, cioè 0,322 litri. La dose massima di alluminio consentita nel suo siero sarà di 0,322×15=4,83 microgrammi. Se egli riceve il suo terzo vaccino esavalente (INFANRIX), gli verranno iniettati 820 microgrammi di alluminio. Vale a dire 820:43= 170 volte la dose massima tollerabile nel suo siero. Difatti un neonato di 2 mesi riceve nel siero, tramite il suo primo vaccino esavalente  :   827 volte la dose di alluminio considerata normale; 330 volte la dose di alluminio considerata come limite superiore; 220 volte la dose di alluminio considerata come limite massimo; 55 volte la dose di alluminio capace di provocare dei danni al sistema nervoso e 33 volte la dose di alluminio capace di generare una encefalopatia.   Inoltre non bisogna dimenticare che le vaccinazioni non sono l’unica fonte da intossicazione di alluminio in un neonato. Egli può subire una intossicazione tramite la madre, se questa ha un eccesso di alluminio sia in gravidanza che durante l’allattamento. Tale eccesso nella madre si può ricondurre all’assunzione di alcuni alimenti, bevande, medicinali, prodotti cosmetici o altri vaccini. Il bambino può anche nascere prematuro e ricevere trasfusioni contenenti alluminio, oppure venire nutrito con preparazioni più ricche in alluminio rispetto al latte materno. In tutti questi casi l’alluminio nel siero rischia già di costituire un problema ancor prima della vaccinazione, e questa non potrà fare altro che aumentare in modo considerevole i rischi. Tratto da L’alluminio dei vaccini e  le malattie degenerative del sistema nervoso centrale del medico belga Jean Pilette, pubblicato su Per Restare Sani vol II.

Vaccini obbligatori per gli adulti – L’antitetanica per i lavoratori manuali, cosa palesemente incostituzionale, l’antitubercolare per il personale scolastico e studenti di medicina ed infine  quasi tutte, per i militari. Per i militari… Vaccini ai militari

  • Dopo 10 anni di battaglie giudiziarie, la famiglia di Francesco Finessi, alpino di 22 anni di Codigoro morto nel 2002 per un linfoma non Hodgkin, ha ottenuto una sentenza storica contro il ministero della Salute: il giudice Alessandra De Curtis del tribunale di Ferrara ha riconosciuto, per la prima volta in Italia, un nesso di causalità tra il tumore e i vaccini fatti nel tempo durante il servizio militare di leva, somministrati macroscopicamente in modo sbagliato dai medici. Il ministero della Salute è stato infatti condannato stamane a indennizzare la famiglia.Raggiante la mamma, Santa Passaniti: “Tutti i nostri sforzi sono stati ripagati da questa sentenza che ha riconosciuto i danni da vaccino, come abbiamo sempre sostenuto: ora la nostra causa potrà aiutare tanti altri, visto che sono stati più di 3000 i militari morti e malati che non hanno mai messo un piede all’estero in missioni militari (dunque non soggetti a radiazioni di armamenti con uranio impoverito, ndr). I soldi? A noi, me, mio marito e mio figlio, non interessa il lato economico, in 10 anni abbiamo speso molto di più per cause, perizie, viaggi e ricerche di ciò che verrà risarcito”.
  • A novembre il processo penale per il caso Finessi si era concluso davanti al tribunale di Belluno con la condanna a tre anni di Nicola Marchetti, ufficiale medico del 16/o reggimento Alpini di stanza alla caserma Salsa, per falso ideologico e falso materiale commessi da pubblico ufficiale in atti pubblici, per alcune visite mai effettuate sui soldati a lui affidati. In particolare, l’indagine metteva in relazione le mancate visite e un vaccino anti-tifo somministrato due volte a Finessi. Sole 24ore sanità 27/1/14
  • “Ora questa sentenza storica – spiega l’avvocato Francesco Ferruli che ha assistito la famiglia assieme al collega Antonio Boldrini – potrà essere applicata a tanti altri casi analoghi. È un segnale di giustizia e sancisce un principio: non a caso ho appena parlato con altri militari che forti di questo pronunciamento, inoltreranno le proprie richieste”.

I vaccini dei militari Nuove accuse sui meccanismi che li rendono tossici. Contengono polveri sottili (altro che uranio), un veleno subdolo. A che serve se c’è già alluminio?  Queste polveri ci sono anche nei vaccini per bambini? La strana varietà e micro dosi di queste, serve a non farle identificare se non con una tecnologia molto sofisticata? Con un’intervista e estratti di vari documenti, abbiamo costruito una sintesi della vicenda Passaniti di cui abbiamo dato le prime notizie nel nostro Salute & Diritti n.1/08 e dove trovate altri dati sulla vicenda. Si tratta di un ragazzo ammalato, poi deceduto per tumore e di una “mamma coraggio”, che chiede verità, giustizia, cessazione delle vaccinazioni alle quali attribuisce la responsabilità dell’accaduto.

La madre racconta… Francesco, il 17 settembre 2000 era partito felice, entusiasta del servizio militare, addirittura voleva fare il volontario e aspettava di essere chiamato da un momento all’altro, ma le cose purtroppo non sono andate così. Forse sarebbe stato più sicuro in Kossovo, visto che i militari ammalati che non sono andati all’estero sono oltre 1500. Cosa significa? Che è addirittura più sicuro andare all’estero che rimanere nelle caserme italiane? (articolo su Il Manifesto del 10 ottobre 2007 di Cinzia Gubbini) Francesco ha svolto tutto il servizio di leva a Belluno, ebbe un episodio febbrile durato una settimana dopo il periodo al CAR (Centro Addestramento Reclute) di Merano, i mesi successivi erano stati tranquilli. Era giovane e sano, come tutti i ragazzi di 20 anni. Le cose cambiarono circa a metà percorso della sua vita militare: inizia una spossatezza dapprima lieve, poi sempre più seria, accompagnata da un severo dimagrimento. Si congedò nel luglio 2001, a novembre dello stesso anno la diagnosi atroce del linfoma non Hodgkin. Un anno di tremenda malattia, con chemioterapia, radioterapia, trapianto di midollo osseo donato dal fratello, in data 1o dicembre 2002 il decesso all’ospedale di Genova. Contattai un genitore che come noi pochi mesi prima aveva perso il figlio. Mi inviò una lettera, presumevo fosse la scheda vaccinale, invece erano gli esami eseguiti nel laboratorio della dr.ssa Antonietta Gatti. Fummo colpiti dalla quantità di metalli contenuta nelle cellule di questo ragazzo così facemmo anche noi analizzare le cellule staminali e lo sperma di mio figlio: nello sperma la quantità di piombo era elevatissima, insieme a carbonio, silicio, sodio, magnesio, alluminio, titanio, ferro, cromo, calcio, cobalto e antimonio. Nel sangue, detriti da 0,5 micron contenenti carbonio, antimonio, fosforo, cobalto, rame e zinco: la presenza di questi composti in sedi così interne del corpo umano, lo sperma e le cellule staminali, sta ad indicare una disseminazione in tutto il corpo umano. Non sono noti in letteratura i possibili effetti tossici sintetici di tali particelle. Inspiegabile era anche la quantità di carbonio, silicio, titanio, ferro, cloro, magnesio, alluminio, zirconio, stronzio, afnio, bismuto, e il picco altissimo di piombo contenuti nei vaccini anti-tifici Typhim V e Vivotif, che ero riuscita a reperire e a far analizzare. Iniziò per noi una ricerca, un voler sapere, che diventò ragione di vita: MIO FIGLIO ERA MORTO PER UNA MALATTIA PROVOCATA, qualcuno gli aveva messo le mani addosso, qualcuno gli aveva iniettato dei metalli non compatibili con la vita. Nel frattempo anche la dr.ssa Gatti cambiò atteggiamento nei miei confronti. Mi negò il risultato dell’esame degli altri tre vaccini che le avevo portato, addirittura più volte mi intimò di lasciare perdere tutto per il mio bene. la signora Santa Passsaniti può essere contattata ai numeri telefonici: 0533 714779 (Ferrara) oppure 347 5293942. Ora 1500 militari si sono ammalati in Italia, cosa hanno in comune, DOVE HANNO ASSUNTO LE NANOPARTICELLE? Così grandi possono entrare nel corpo solo per iniezione. Fatto analizzare uno dei vaccini subiti dal ragazzo, abbiamo trovato gli stessi elementi, a volte tossici di per sé, ma comunque lo erano sempre per la grandezza di ben 5 micron. Inoltre c’erano  particelle di carbonio, che sembra avere una grande capacità aggregante e quindi di formare particelle sempre più grandi.

Un altro militare muore di linfoma – Un altro caso di morte sospetta tra militari di leva, colpiti da gravi malattie dopo essersi sottoposti a vaccinazioni, è venuto alla luce a Corridonia (Macerata). La vicenda risale al ’96, ma i genitori del militare non ne hanno mai voluto parlare per ritrosia e «per non mettere il coltello in una piaga sempre aperta». A rompere il silenzio oggi, dopo essere venuto a conoscenza di casi analoghi, è Alberto Corradini, fratello di Corrado, morto per linfoma di Hodgkin a soli 27 anni. Alberto, 33 anni, parrucchiere a Civitanova Marche, assistito dall’avv. Luca Mezzabarba, ha deciso di aderire al Comitato che porta avanti la battaglia per scoprire le cause di questi decessi. È con lui Andrea Rinaldelli di Potenza Picena, padre di Francesco, l’alpino morto il 16 marzo scorso a 24 anni, sempre per un linfoma di Hodgkin. A sua volta Rinaldelli, che sta promuovendo una causa civile contro il ministero della Difesa, è in contatto con Santa Passaniti di Lecce (anche lei ha perso un figlio, alpino, per un tumore) e con altre famiglie che hanno patito lo stesso dramma. A loro sostegno c’è anche il Condav (Comitato nazionale danneggiati da vaccino) di Nadia Gatti. Corrado, già avviato alla laurea in scienze informatiche all’Università di Pisa, nel ’93 viene assegnato al Car di Pesaro, dove si sottopone alle prime vaccinazioni, ultimate nel suo reparto di stanza a Bologna. Dopo l’ultima somministrazione, il 4 agosto ’94, va in congedo e torna all’Università a Pisa. In quel periodo comincia a sentirsi debilitato. Ben presto gli viene diagnosticata una leucemia. Sottoposto a chemioterapia, che non dà risultati, passa a un farmaco grazie al quale la malattia regredisce. Gli viene quindi consigliato un trapianto di midollo all’ospedale di Genova. Il donatore è il fratello Alberto. Dopo il trapianto, il giovane viene colpito da febbre che dura 60 giorni. Dopo sette mesi viene dimesso. Morirà il 16 maggio del 1996. Nei giorni del ricovero a Genova Alberto chiede spesso al fratello se può risalire alle cause della malattia – a quel punto di è accertato che si tratta di un linfoma di Hodgkin – e Corrado gli spiega che a Bologna, proprio pochi giorni prima del congedo, gli avevano fatto l’ultima vaccinazione e in quell’occasione aveva scoperto, ascoltando un botta e risposta tra medico di turno e infermiere, che il vaccino che gli era stato somministrato doveva essere in realtà diluito per 15 dosi. Difficile però, ora, stabilire se ci siano state responsabilità. I genitori si sono infatti rifiutati all’epoca di fare l’autopsia per cui, per aprire il caso, sarebbe adesso necessaria una perizia medico-legale. Fonte: Leggo  2008-07-03

Un altro…. Dal 1996 Giuseppe Andreani combatte in tribunale per conoscere le cause della morte del figlio Michele a 19 anni, avanzando pesanti sospetti sulle vaccinazioni. Il ragazzo era  allora in servizio nella  Marina Militare, colpito da un linfoma non Hodkin (tumore). (Il Messaggero 15/6/08)

Lo dice il Ministro … Il 6/12/07, il ministro della Difesa Parisi ha affermato al Senato che negli ultimi 11 anni i militari in missione all’estero, ammalati di cancro, sono 312 e 77 i morti per tumore. Si tratta di operazioni nei Balcani, Afghanistan, Iraq e Libano. Il totale dei militari ammalati di cancro sia in missione che non sono 1.077. Nel 2002-2006 casi di cancro erano 216 su 50.600 militari impiegati in missione pari a 380 su 100.000. La percentuale di questi, è minore della percentuale dei maschi della società civile. Il Ministro ha accusato della responsabilità le bombe all’uranio. Fonte: Il Piccolo 7/12/07 Commento: peccato che i 25 anni non sono un’età tipica per questa malattia, mentre il confronto è stato fatto  con i civili di tutte le età. Significativo che non si osi menzionare i vaccini, l’unica cosa che subiscono anche i militari non in missione.

Ecco nel dettaglio  la quantità di vaccini che ricevono i militari – Decreto del Ministero della Difesa, 31 marzo 2003. Aggiornamento delle schedule vaccinali e delle altre misure di profilassi per il personale militare:

  1. Modulo per il personale in fase formativa – leva: vaccinazioni antimeningococcica, antimorbillo-parotite-rosolia, antitetano-difterite;
  2. Modulo per il personale in fase formativa – qualificazione Servizio Volontario e permanente: vaccinazioni antimeningococcica, antimorbillo-parotite-rosolia, antitetano-difterite, antiepatite A+B;3) Modulo addizionale per categorie o fasce di personale particolare connotazione operativa istituzionale, presumibilmente esposto a peculiare rischio infettivologico in Patria e all’estero: vaccinazioni antivaricella, antinfluenzale, contro agenti biologici critici, cutireazione tubercolinica;
  3. Modulo per il personale destinato ad operare fuori area (…): vaccinazioni antifebbre gialla, antiencefalite giapponese, antirabbica, antifebbre tifoide, anticolera, cutireazione tubercolinica, profilassi antimalarica;
  4. Infine, per il personale di leva o in servizio volontario in rientro da operazioni fuori area è prevista la cutireazione tubercolinica.

Vaccino antinfluenzaleAlbert Sabin: spesso inutili i vaccini antinfluenzali. Lo statunitense creatore dell’omonimo vaccino per la polio, che gli è valso il premio Nobel, si era espresso così durante il suo viaggio in Italia nel 1985: “Si ritiene solitamente che l’inesistenza di vaccini definitivi contro il virus influenzale, che abbiano un impatto significativo sull’incidenza della malattia, sia dovuta al fatto che i virus influenzali subiscano continui mutamenti nelle loro caratteristiche antigeniche e che i vaccini finora disponibili abbiano un’efficacia limitata, possano dare reazioni sistemiche e debbano essere ripetuti ogni anno, ma secondo me la ragione principale sta nel fatto che soltanto una minima parte di ciò che clinicamente viene definito influenza è causata dai veri virus influenzali. Secondo le statistiche ministeriali USA, nell’annata 1973-1974 sono stati registrati 62 milioni di casi di influenza, dei quali soltanto il 12% era provocato da virus influenzali, mentre nel 1974-1975 si è avuta un’epidemia influenzale di tipo A con circa 71 milioni di casi, dei quali il 17% circa, provocati dai virus A. Quindi ritengo che rimanga una sola importante indicazione per la vaccinazione anti-influenzale, cioè soltanto nei periodi di epidemia che si riscontrano ogni 10-12 anni circa, quando compare un nuovo tipo antigenico contro il quale l’intera popolazione non è immune” (“Il Medico d’Italia” 1985).   Quanti anni saranno che il vaccino antinfluenzale non “funziona”. Anzi, nel 2002 sembra aver portato una strana sfortuna ai giocatori della Juventus. A memoria d’uomo sportivo non era mai successo che quasi tutti i giocatori di una squadra si ammalassero dopo i vaccini…o per i vaccini?   Medico perplesso. Il dott. Leonardo Antonini, quando era vicesegretario dell’Ordine dei Medici di Trieste, in un’intervista al quotidiano “Trieste Oggi” del 18.02.1993 ha affermato: “La vaccinazione antinfluenzale, benché consigliata dall’U.S.L. e dalle varie strutture sanitarie, mi lascia perplesso sulla sua utilità. Per mia esperienza professionale, infatti, ho notato che spesso sono stati proprio coloro che hanno assunto il vaccino ad avere più spiacevoli conseguenze fisiche, rispetto a coloro che hanno sopportato l’influenza”.

Vaccino antinfluenzale? Diversi studi comparsi ad esempio sul British  Medical Journal affermano che l’eccesso di mortalità che si presenta d’inverno, come anche i  casi di sindrome influenzale, sono solo in minima parte attribuibili ai veri virus influenzali perché il vero responsabile è il freddo che producendo debilitazione, permette a certi germi di “approfittarne”, creando una serie si sintomi di quel tipo. Infatti ogni anno, regolarmente, le autorità ammettono che il vaccino non è stato efficace. La cosa grave non è la inutilità della vaccinazione, bensì la sua pericolosità. Ci sono oltre 70 studi scientifici che dimostrano come il vaccino antinfluenzale sia in grado di produrre importanti malattie, in particolare del sistema nervoso, ma anche della pelle, del sistema circolatorio, del sangue ed altro. La raccolta degli studi scientifici è consultabile sul sito www.comilva.org. L’argomento è trattato su “Vaccinazioni? Forse No” dello stesso autore ed editore.

Poca influenza nel 2007-08, ma sono riusciti a farci diventare sensibili  anche a virus influenzali deboli? Per ora l’influenza di quest’anno è causata soprattutto da un nuovo ceppo del virus influenzale A(H1) associato normalmente ad epidemia di modesta entità. Durante gli ultimi 15 anni i tassi di infezione con ceppi H1 sono stati più elevati in bambini piccoli ma quest’anno in quattro Paesi (Irlanda, Spagna, Svizzera e Regno Unito) sono stati osservati tassi elevati anche in persone in età lavorativa. (www.levaccinazioni.it gennaio 2008).

E poi quanta “influenza” è vera influenza da virus e quanta è solo sindrome influenzale,  apparenza dovuta ad altro?

Sulla circolare del Ministero della Sanità (link al documento originale www.ccm.ministerosalute.it/allegatopdf) a pagina 7 si afferma che nella stagione 2005/2006 solo nel 4% dei prelievi effettuati da Influnet è stato individuato il virus influenzale. Questo significa che accettando il dato che ogni inverno ci siano 5 milioni di casi di ILI (Influenza Like Sindrome, ovvero sindromi para-influenzali) in Italia, si prendono il virus influenzale in 200 mila all’anno; il che su una popolazione di 57 milioni fa 1 su 285.

Ad esempio nel 2004-2005 – Apprendiamo dai giornali che anche nel 2004 il vaccino antinfluenzale “non ha funzionato”, come del resto gli altri anni, anzi il 21/2/05, sulle pagine de “Il Piccolo” di Trieste, il primario Paladini afferma che il “virus usato”  questa volta non assomiglia affatto a quello responsabile delle influenze. Ciò avviene perché non potendo avere in anticipo il campione del virus che  arriverà in dicembre, ma dovendo produrre il vaccino prima, si decide in estate di “usare” pezzi di alcuni “ex”, sperando che assomiglino al prossimo, insomma una  vera  e propria roulette.  Riguardo all’efficacia, ricordiamo che proprio nei giorni scorsi è stato pubblicato uno studio su Archives of Internal Medicine, in cui gli autori ammettono di non poter attribuire alla maggiore copertura vaccinica la diminuzione di mortalità nei soggetti dai 65 anni in poi (per complicazioni da influenza), negli ultimi 15 anni. In un altro studio su oltre 12.200 persone (effettuato in Canada e pubblicato su CCDR il 15 giugno 2004), si rilevava che l’incidenza della sindrome influenzale per gli ospiti di case di riposo era equivalente tra i vaccinati e i non vaccinati, anzi addirittura maggiore tra il personale di assistenza che aveva provveduto a “proteggersi” (per essere più precisi, la probabilità di ammalarsi era più alta del 50% tra gli operatori sanitari vaccinati)! Dunque tale vaccinazione non è stata solo inutile, dal 1980 ad oggi  ma soprattutto ha effetti collaterali che per quanto percentualmente rari(?) diventano numerosi quanto più è diffusa, ad esempio la temibile sindrome paralizzante di Guillame Barré. Anche i costi dovrebbero esser ben valutati in tempi di ristrettezze economiche, Se consideriamo, peccando per difetto, 10 € a iniezione x 9 milioni di dosi, fanno 90 milioni di euro più i costi di somministrazione compresi i premi ai medici. Non sarebbe auspicabile rivalutare meglio tutta la questione evitando vaccinazioni inutili, dannose e costose, come andiamo dicendo, inascoltati, da molto tempo?

e magari fanno esperimenti…. Nel Lazio vaccino antinfluenzale rinforzato: perché? I medici del Lazio non vogliono assumersi la responsabilità di somministrare dei vaccini “più forti” e la loro federazione scrive una letteraccia all’Assessore Regionale alla Sanità dove si chiede per quale motivo vi sia questa stranezza, e perché in proporzioni variabili nelle varie A.S.L., da zero fino al 100%. Nei componenti è presente lo Squalene, sospettato di aver prodotto la sindrome del Golfo nei soldati USA e per questo non autorizzato in America, ma solo in Italia, Austria e Germania. Puzza tanto di esperimento [Fonte: “Il Messaggero” 02.11.2002].

Vaccino antinfluenzale ai bambini – Nel 2003 abbiamo visto l’inizio della campagna di convincimento  con toni sempre più da drammatici (o melodrammatici?), per convincerci ad accettare questa vaccinazione. Addirittura, nel 2002 i sanitari hanno “motivato” la vaccinazione annunciando l’arrivo di una  epidemia pari alla “spagnola”, che ha ucciso decine di milioni di persone nel ‘18 e  che la malattia in arrivo  avrebbe avuto le caratteristiche di Ebola, il peggiore virus conosciuto.  Invece anche nel 2002   c’è stata  una normalissima influenza, che ha colpito meno del solito ed il vaccino non ha funzionato affatto, per ammissione delle stesse autorità. Dal  2003  si paventa nuovamente la “spagnola” assieme alla necessità di vaccinarsi per essere certi che nel caso di malattia, non si tratti di SARS”, considerato che i sintomi sono simili. Per i bambini infine, due  associazioni di pediatri sono di parere opposto. Nel 2003 la SIP Società Italiana di Pediatria (ospedalieri)? propone   la vaccinazione per tutti, invece,  la FIMP –associazione  dei pediatri di famiglia si dichiara contraria, se non per i soggetti affetti da malattie croniche o conviventi con questi, infatti conferma che non c’è nessuna evidenza scientifica che dimostri l’utilità di tale vaccinazione di massa per bambini sani né la sua utilità per la prevenzione e controllo della SARS, pur auspicando infine un aumento della  vaccinazione per i piccolini per portarla dall’’attuale 5- 10% al 15-20%, comunque tale associazione non stima utile attuarla prima dei due anni. Nel confuso panorama si inserisce addirittura  l’ass. dei consumatori CODACONS, che sempre nel 2003 minaccia di “denunciare” tutti coloro che propagandano indebitamente il vaccino legandolo al rischio SARS,  anche perché affermano che “ogni anno le previsioni di strage da influenza vengono puntualmente smentite…

e poi… BIF Bollettino Italiano del Farmaco del Ministero della Salute nel dicembre 2003. Si partiva già allora dalla proposta di estendere la vaccinazione antinfluenzale anche ai bambini fra i 6 e i 24 mesi e si è voluto vedere quali evidenze scientifiche vi erano sulla sua utilità. I risultati sono stati sorprendenti e si possono riassumere in: il 13% delle sindromi influenzali (10% nei bambini) è causato dal virus influenzale per il quale ci si vaccina. Il vaccino provoca reazioni collaterali in età pediatrica simili a quelle che i genitori vorrebbero evitare con il vaccino. L’efficacia del vaccino è inferiore al 50% dopo due dosi. Nei bambini vaccinati vi è una maggiore incidenza di asma. Negli adulti bisogna vaccinarne 45 per avere un caso clinico d’influenza in meno, tradotto in chiave soggettiva se mi vaccino per 45 anni mi ammalo una volta in meno.

USA: sanitari ricattati con l’antinfluenzale – L’anno scorso, otto infermieri in Indiana sono stati licenziati per non aver rispettato nuova regola di vaccinazione antinfluenzale obbligatoria dell’ospedale, ha annunciato nel settembre 2012. Uno di loro aveva lavorato in ospedale per 22 anni, con un record di lavoro stellare. Più di recente, un giovane di 29 anni, infermiera di gravidanza in un ospedale è stato licenziato dalla sua posizione con Horizons servizi sanitari in Pennsylvania dopo aver rifiutato il vaccino antinfluenzale. Recentemente ha detto alla CNN: 1, 2.” Ad esempio, non solo uno, ma tre studi recenti pubblicati sulla rivista Eurosurveillance 3 , 4 , 5 impugnano con forza l’affermazione che il vaccino influenzale vi proteggerà contro l’influenza. Commentando uno degli studi che analizzano la stagione 2011-2012 di influenza, il Centro europeo per la ricerca sulle malattie infettive e la politica (CIDRAP) ha scritto: 6″Uno studio multicentrico dai ricercatori in otto paesi europei ha indicato che l’efficacia del vaccino nel complesso (VE) contro l’influenza A/H3N2 nei primi mesi della stagione è stata del 38 per cento, ma dopo la metà di febbraio è sceso a -1 per cento.  ” Il concetto che la protezione vaccino può essere così breve durata rappresenta una sfida per la politica di salute pubblica “, dice il rapporto britannico.”Negli Stati Uniti, il vaccino antinfluenzale 2013 è risultato essere solo il 56 per cento efficaci 7 in tutti i gruppi di età esaminati dal CDC-in sostanza, l’equivalente statistica del lancio della moneta …Inoltre, l’idea che la vaccinazione gli operatori sanitari potranno proteggere i pazienti ospedalieri da influenza è del tutto indimostrato. Secondo un 2009 Recensione Cochrane Database 8 , che è il gold standard per la valutazione della prova scientifica per l’efficacia degli interventi medici comunemente utilizzati:”Non vi è alcuna prova credibile che la vaccinazione di persone sane di età inferiore ai 60 anni, che sono operatori sanitari [operatori sanitari] che si occupano di anziani, colpisce le complicanze influenzali in quelli curati.”E, come per la popolazione generale adulta, Cochrane ha pubblicato il seguente conclusione nel 2010: 9 “I vaccini antinfluenzali hanno un modesto effetto nel ridurre i sintomi dell’influenza ei giorni persi di lavoro. Non vi è alcuna prova che influenzano le complicanze, come la polmonite, o trasmissione…. La revisione ha dimostrato che le prove scientifiche attendibili confermano che i vaccini antinfluenzali sono efficaci è sottile e c’è un sacco di motivi per sospettare che ci possa essere una manipolazione delle conclusioni, quando gli studi sono finanziati da aziende farmaceutiche. ” Da quest’anno, la città di New York, NY richiederà il vostro bambino per ottenere un vaccino antinfluenzale annuale per frequentare scuola materna o all’asilo. Secondo DNAinfo New York: 24 ” Ogni scuola che non riesce a mostrare la documentazione di vaccino di un bambino sarà soggetto a multe, e ragazzi che non hanno la prova del vaccino a partire dal 31 Dicembre, 2014, può essere buttato fuori di loro programmi fino a che non forniscono la prova, l’ Dipartimento di Sanità ha detto. Come con altre vaccinazioni, sarà dato deroghe solo per motivi medici o religiosi validi. “Attraverso gli Stati Uniti, statali funzionari del dipartimento di salute sono sempre più unendo con i lobbisti delle associazioni di categoria medica per limitare severamente o eliminare mediche, religiose e di coscienza esenzioni vaccino convinzione per tutti i bambini ei loro genitori. Connecticut 25 e New Jersey 26 inoltre hanno già mandati annuali antinfluenzale in atto che costringono i genitori a vaccinare i loro neonati e bambini piccoli, se si vuole partecipare asilo nido.

  • 1 CNN Health December 29, 2013
  • 2 Fox13now.com December 29, 2013
  • 3 Kissling E, Valenciano M, Larrauri A, et al. Eurosurveillance 2013 Jan 31:18(5)
  • 4 Pebody RG, Andrews N, McMenamin J, et al. Eurosurveillance 2013 Jan 31:18(5)
  • 5 Castilla J, Martinez-Baz I, Martinez-Artola V, et al. Eurosurveillance 2013 Jan 31:18(5)
  • 6 Cidrap January 31, 2013
  • 7 San Francisco Chronicle February 21, 2013
  • 8 The Cochrane Library October 7, 2009
  • 9 Cochrane Database Syst Rev. 2010 Jul 7;(7):CD001269.
  • 10 Science November 25, 2013
  • 24 DNAinfonewyork.com December 11, 2013
  • 25 CT.gov, School Flu Immunization Requirement: Q+A (PDF)
  • 26 New Jersey Department of Health, Vaccine Preventable Disease Program, Questions and Answers on Immunization Regulations Pertaining to Children Attendi

L’ultimo vaccino per genitori ingenui e ragazze sfortunate: l’antipapilloma virus.

Il papillomavirus (HPV) è considerato (ufficialmente) il principale responsabile del tumore al collo dell’utero, che colpisce 1.800 italiane all’anno. Dall’aprile 2007, la vaccinazione è raccomandata (in tre dosi) dal Ministero della Salute per le ragazze tra i 9 e i 26 anni. E gratuito per i soggetti tra 9 e 12 anni, mentre tra i 12 e i 26 costerà 188 euro. La cosa ci lascia perplessi per diversi motivi. Stranamente siamo l’unico paese al mondo ad attuare questa “prevenzione” a tappeto, il che fa pensare ad un esperimento al quale “gli altri” assistano. Ulteriore perplessità sorge quando si indaga sugli studi che “dimostrerebbero” il valore di questa vaccinazione, e si scopre che:1.    Nel 2000 il tasso di mortalità dovuto a tale affezione ammontava a solo 3,3 donne ogni 100.000 negli USA e in definitiva tale carcinoma cervicale provoca solo l’uno per cento circa di tutti i decessi da cancro nelle donne, mentre se consideriamo il numero dei vaccinati, si rischia che i danni da vaccino siano ben più numerosi, anche perché i soggetti a rischio sono solo quelli che poi “abuseranno” di farmaci (pillola), fumo ed alcool.3.    Negli USA, in base a questo i professori statunitensi Peter Duesberg e Schwartz ipotizzano la possibilità che i virus non producano il cancro ma semplicemente approfittino della debolezza dei tessuti causata da altro. I soli effetti collaterali “ufficiali” del vaccino comprendono infiammazioni pelviche, asma, broncospasmi ed artrite.Attualmente il vaccino quadrivalente della Merck, Gardasil, è il vaccino pediatrico più costoso del mondo (360$ per le tre dosi richieste) e il vaccino della GlaxoSmithKline, Cevarix, non è molto più economico (335$).(prezzo alle ASL).Negli Stati Uniti, che sono stati i primi ad autorizzare il vaccino nel giugno 2006, solo 5 Stati dei 50 lo raccomandano. Dopo le violente polemiche esplose nel Texas, giungono le voci di medici, Scienziati ed esperti che testimoniano di non essere stati consultati prima della travolgente ordinanza esecutiva del governatore del Texas Rick Perry e denunciano che il Gardasil è pericoloso e non testato, distribuito per puro profitto, responsabile di pericolosi effetti

VAERS: 371 gravi reazioni avverse dopo vaccinazione con Gardasil

Judicial Watch, un’associazione di interesse pubblico, ha ottenuto dall’FDA (Ministero della Salute USA) la possibilità di visionare gli effetti indesiderati correlati al vaccino contro il papillomavirus umano ( HPV ), Gardasil.La paralisi, la paralisi di Bell (paralisi facciale), la sindrome di Guillain Barre e le convulsioni sono alcuni dei gravi eventi avversi neurologici associati alla vaccinazione con Gardasil.Inoltre non tutte le reazioni avverse sarebbero correlate alla vaccinazione contro il papillomavirus. Nonostante la rassicurazione dell’FDA rimangono dubbi sulla sicurezza del Gardasil.Altre 8 morti collegate al vaccino HPV 6 Ottobre, 2007 – © 2007 WorldNetDaily.com – Traduzione per www.disinformazione.it di Stefano Pravato  (sintesi dell’articolo originale)

Comunque, gli oppositori fanno osservare che tali cancri si sviluppano più spesso nelle donne anziane, mentre il progetto è di richiedere l’inoculazione per le ragazze dell’età di 11 o 12 anni. Citano inoltre la mancanza di prove che il vaccino possa avere un effetto prolungato negli anni. “Abbiamo ricevuto comunicazione … di una donna di 17 anni che nel giugno 2007 … è stata vaccinata con una prima dose di Gardasil … Nel pomeriggio dello stesso giorno, la paziente è stata rinvenuta inconscia (senza segni vitali) dalla madre. Il medico del pronto soccorso ha praticato la rianimazione ma senza successo. La paziente è quindi deceduta. “Abbiamo ricevuto da un medico la prima segnalazione e i successivi aggiornamenti su di una paziente ‘per altri versi sana’ di 13 anni che era stata vaccinata con la sua prima e seconda dose di Gardasil. In seguito, la paziente ha accusato … paralisi dal petto in giù, lesioni del nervo ottico …Al momento della comunicazione, la paziente non si è ancora rimessa.””Delle 77 donne che hanno ricevuto il vaccino mentre erano incinte, 33 hanno accusato effetti collaterali quali aborto spontaneo o anomalie fetali. Altre reazioni avverse continuano ad essere segnalate e includono, paralisi di Bells, sindrome di Guillain-Barre e convulsioni,” dice il Judicial Watch. www.disinformazione.it

Fino all’autunno 2008 e secondo la National Vaccine Information Center negli USA, ci sono stati 4879 casi di reazioni avverse. L’EMEA (European Medicines Agency) ha comunicato che due giovani donne sono morte improvvisamente dopo aver ricevuto la vaccinazione contro il papillomavirus. Una delle morti è avvenuta in Austria e l’altra in Germania. La causa dei decessi non è stata identificata. Queste due morti fanno seguito alla morte di altre tre ragazze (12, 19 e 22 anni), avvenuta negli Stati Uniti, alcuni giorni dopo la somministrazione del vaccino. L’FDA ha ricevuto anche 28 segnalazioni di aborto spontaneo dopo somministrazione del vaccino anti-HPV Gardasil, in donne in stato di gravidanza nell’anno 2007.. (Amanda Adams La Leva di Archimede ww.laleva.org)

Ha un senso la vaccinazione anti papilloma virus (HPV)? L’attuale campagna di stampa a sostegno del vaccino come unica possibilità di evitare il tumore all’utero, è fuorviante della realtà delle cose. L’infezione (quasi inevitabile) da questo virus, come da quasi qualsiasi altro, non porta automaticamente alla malattia. Gli agenti delle malattie riescono a crearle solo se gliene diamo la possibilità. Di per sé l’infezione non ha alcun vero significato e da sola, la  proliferazione del virus non produce tumore.  Per esperienza ho notato che ad esempio, chi risulta sensibile al papilloma virus, ne produce la patogenesi solo in quanto presenta un insieme (biotipo), di elementi di  personalità, caratteri e situazione degli organi ben definiti, con le relative alterazioni fisio-patologiche.  Già dopo due mesi, le persone che seguono i consigli per modificare la situazione, non risultano più positive al virus, cosa che resta tale anche dopo un anno.  La questione importante per me, è l’aver constatato che chi non rientra più nel biotipo che a suo tempo ha favorito la proliferazione del virus,  non ripresenta più la malattia precedente, il ché  sta ad indicare il suo sradicamento effettivo, e non la sua evoluzione in qualche cosa d’altro, come succede con le soppressioni farmacologiche ed  a volte  con un uso superficiale delle medicine complementari.Ho determinato più biotipi con le relative predisposizioni che naturalmente e inconsciamente da parte del soggetto-paziente si manifestano come per caso proprio perché non si sono considerati i parametri testé citati. Nel mio libro “ Una nuova cultura del benessere”, faccio ben capire come si possano ottenere traguardi insperati utilizzando prodotti naturali che non mirino a colpire la malattia ma tutto ciò che la sostiene. I biotipi di cui parlo fanno parte oramai della specie umana oggi al limite della sopportazione fisica e psichica, dovuta all’immensità di informazioni più o meno forvianti dalla TV e radio e giornali e dalle frequenze che ci gravitano attorno. L’uomo d’oggi mira molto di più alla forma che alla sostanza delle cose il che ci permette di ammalarci di malattie che ancora oggi sono per i vari studiosi, patologie fantasma. Dott. Giancarlo Stival, farmacista-naturopata (Cordovado PN)


 Cosa succede a chi non vaccina i figli? SCHEMA RIASSUNTIVO

Se rifiuta tutte le vaccinazioni,potrebbe (ma ormai raramente) avere una multa complessiva di circa 200€ che gli viene comminata dalla ASL.

La multa e la comunicazione dell’ASL al Tribunale per i Minorenni sono due procedure distinte. Il pagamento della prima non “ferma” l’altra. Il Tribunale non è un problema perché neanche convoca più per un colloquio.

In diverse regioni la ASL propongono di firmare un’assunzione di responsabilità da parte dei genitori (dissenso informato). Accettare questo serve a far terminare velocemente le pressioni per la vaccinazione.

In teoria è ancora possibile essere chiamati dal Tribunale dei Minorenni (su segnalazione dell’ ASL) per un semplice colloquio, che accerta i motivi del rifiuto, verbalizzando la vostra dichiarazione. Nelle zone “collaudate”, difficilmente il giudice minaccia o cerca di convincere.

Questi Tribunali, anni fa emettevano un decreto col quale invitano ed autorizzano il Sindaco ad intervenire in qualche modo. La legge però esiste ancora ed è sempre possibile una sua applicazione letterale, magari in caso di un’epidemia creata ad arte. Non sarebbe indispensabile un’opposizione a questo decreto, benché sia utile che periodicamente almeno qualcuno lo faccia, questo, sia per essere più tranquillo, sia perché serve a “dialogare” con i giudici e fargli maturare nel tempo una posizione a noi favorevole. Nel caso bisogna utilizzare uno dei nostri avvocati esperti. Non opporsi non porta normalmente a situazioni pericolose essendoci un comportamento ormai uguale per tutti, da parte delle istituzioni, salvo gestire il sindaco.

Comunque non si perderebbe la patria potestà (come minacciato dall’ASL). Si tratterebbe di un “affievolimento” per permettere al sindaco di intervenire.

Tutti i sindaci d’Italia (coinvolti) dal ’93 hanno rinviato l’esecuzione dei decreti con varie motivazioni (o con nessuna), ma dopo il tribunale è importante parlare col sindaco o con l’ assessore all’assistenza (nelle città), perché si rendano conto che non possono intervenire con la violenza ed infatti il tribunale non vuole che si faccia niente di “eccessivo”.

Nei comuni in cui ci sono già stati diversi casi non occorre né questo ultimo colloquio né le lettere da mandare al tribunale e gli altri enti indicati, come previsto nel manuale. L’unica cosa utile è la richiesta di garanzie all’ASL

Il non vaccinato ha difficoltà (in teoria), di accesso alle comunità infantili, come nido ed asilo, ma di solito basta “parlare” con i direttori. Non ha più (in realtà), problemi per la scuola dell’obbligo e per gli esami di licenza elementare e media, infine è possibile opporsi alla multa per non pagarla, che oltretutto potrebbe (illecitamente), essere comminata ad entrambi i genitori e quindi doppia. Anche qui è necessario usare uno dei nostri avvocati.

Estratto da: Vaccinazioni: Manuale di Sopravvivenza Legale di F.W. Pansini.

Il manuale è riservato agli iscritti all’Alister ed alla Federazione del Comilva


Appunti sulla storia del movimento per la libertà di vaccinazione in Italia 1985 – 1998

La Fatica di Liberarsi, di Walter Pansini, novembre 1998

Introduzione: Il 5 novembre 1998, dopo tredici anni di lotta organizzata, il Movimento dei genitori più attenti ha attenuto il libero accesso a scuola per i non vaccinati, secondo una modifica della normativa scolastica approvata dal Consiglio dei Ministri. Pur consapevoli della incompletezza di tale provvedimento, in contrasto con le specifiche leggi dei vari obblighi che vietano tuttora l’accesso alle comunità infantili,  per superare i quali bisognerà comunque ottenere  una vera e propria legge, crediamo di poter considerare il traguardo attuale un pilastro di libertà ormai socialmente e politicamente accettato, a cui potremo facilmente far seguire se ce lo guadagneremo, quello della piena abrogazione degli obblighi di vaccinazione. Arrendersi ora significherebbe rinunciare a garanzie legislative di libertà, accontentandosi di benevole interpretazioni che in qualsiasi momento potrebbero diventare restrittive. Dopo le fatiche di questi anni, in un  momento di breve riposo, abbiamo l’opportunità di guardarci indietro per capire da quello che abbiamo fatto, chi siamo e quanto ci siamo meritati tale risultato. Dalla lettura di questi appunti è inevitabile che sorga un legittimo orgoglio ed anche sorpresa per l’enormità del lavoro fatto ( e sudato), soprattutto da chi ha lavorato in prima fila con più fatica ed impegno. Infatti in questi anni il Movimento ha realizzato 20 convegni e confronti fra parti contrapposte, 6 cortei, 8 contestazioni di convegni medici e davanti ai tribunali, 5 denunce ed esposti alla Magistratura, 3 incontri con i Ministri della Sanità, 2 audizioni al Consiglio Superiore della Sanità (massimo organismo scientifico), 6 incontri ufficiali con i massimi dirigenti dei Ministeri della Sanità ed Istruzione, 1 sciopero della fame, la raccolta di circa 30.000 firme, una quantità di successi giudiziari ed interrogazioni parlamentari e negli enti locali realizzati con la nostra collaborazione oltre ad un’enormità di conferenze, tavoli, volantinaggi, interventi in manifestazioni alle quali ci invitavano a partecipare. Tutto questo è stato realizzato al 95% dai federati al COMILVA, assieme al gruppo altoatesino ed è matematicamente legittimo avere la sensazione di aver costruito una parte della Storia. Non dimentichiamo però che comunque il Movimento non è costituito dai dirigenti che lo organizzano, ma prima di tutto dai genitori che col loro numero e coraggio costituiscono, nella sostanza, “la questione degli obiettori alle vaccinazioni” e che, nel caso delle tre famiglie venete, hanno dovuto subire la vaccinazione con la forza. Assieme alla storia di chi ha resistito presentiamo la storia delle vittime dei vaccini, con l’elenco documentato di 40 morti, 17 invalidi, 25 ricoverati in ospedale in Italia, quasi tutti bambini. Del resto del mondo segnaliamo in questa raccolta 25 morti, 968 probabilmente invalidi, 630 ricoverati. Bisogna considerare che normalmente solo una minima percentuale dei decessi finiscono sul giornale, anche perché gli invalidi vengono nascosti dalle famiglie, per proteggerli da troppo clamore o dai ricatti della sanità che indennizza al massimo con la miseria di 12 milioni all’anno, se si raggiunge l’invalidità del 10 %, sempre che si riesca a passare il quasi impossibile traguardo di essere riconosciuti come danneggiati da un vaccino. Col riconoscimento o senza si resta comunque  in balia della “carità” sempre ritirabile degli incerti servizi pubblici per i disabili, e degli altrettanto incerti finanziamenti pubblici alle cooperative dei loro genitori. Resta da dire che a 2-3 mesi , con le prime dosi, è difficile accorgersi di un’invalidità prodotta da un vaccino ( che non sia lo strabismo) e quindi l’unica cosa certa resta la morte poco dopo la “scommessa” che sono le vaccinazioni di cui comunque non si parla volentieri, tantomeno con i giornalisti.   Scusandoci per le inevitabili mancanze ed imprecisioni, ricordiamo che questo lavoro va considerato una solida base, da ampliare con nuovi dati che invitiamo ad inviare per una successiva edizione.   L’opera è stata realizzata con la fattiva collaborazione di Roberto La Rosa e Claudio Simion.   Il nostro lavoro in Italia Oltre ad una enorme quantità di conferenze, volantinaggi, tavoli, incontri coi politici a tutti i livelli, lettere ai parlamentari, interrogazioni parlamentari e negli enti locali, dibattiti radio e televisivi, citiamo qui solo le manifestazioni ed i risultati più importanti, segnalando la particolare attività sul piano politico del CORVELVA veneto e del gruppo altoatesino. Riportiamo nel nostro “bilancio” anche gli atti più importanti dei politici, perché senza togliergli meriti ciò è avvenuto per un nostro continuo lavoro di stimolo a tutti i livelli od a volte di sfinimento. Citiamo infine alcuni fatti importanti che completano il quadro di questi anni.

I PRIMI ANNI

1981: Negli anni’80 la prima polemica sulla vaccinazioni che appare sui giornali riguarda la tragedia della famiglia Tremante. Nell’81 di due gemelli uno muore e l’altro resta paraplegico dopo le vaccinazioni, di cui i genitori avevano chiesto inutilmente l’esonero, dopo la morte del primo figlio nel’71 nello stesso modo. Quattordici anni dopo la famiglia riceverà il riconoscimento della responsabilità del vaccino e l’indennizzo ministeriale solo per i gemelli. 1985: Nasce a Milano la prima associazione. con l’appoggio legale, scientifico e logistico di Medicina Democratica che incarica l’instancabile medico Dario Miedico di aiutarne il lavoro. È la Lega per la Libertà delle Vaccinazioni di cui Giorgio Tremante è il primo Presidente; se ne dimetterà il 7/10/89 uscendo dalla Lega. 1988: Sui giornali appaiano le polemiche per il rifiuto della vaccinazione da parte dei primi  genitori e quindi la questione dell’accesso a scuola a Trieste, con Roberto La Rosa e Pesaro, con Fernanda Bartoli. In particolare a Trieste gli obiettori attuano un sit-in di protesta all’esterno del Tribunale durante il processo penale nei confronti di Roberto La Rosa, che tra l’altro è il primo a Trieste ad avere impugnato l’ordinanza di vaccinazione del sindaco ricorrendo al T.A.R. 1989: L’on. Franca Bassi (Verde) elabora e presenta con altri parlamentari la prima proposta di legge per l’obiezione di coscienza alle vaccinazioni che solo questo gruppo ripresenterà ad ogni legislatura, pur con successive modifiche. 22 giugno 1990: La Corte Costituzionale con la sentenza 307 riconosce la costituzionalità dell’obbligo di vaccinazione. 18 novembre 1990: Giorgio Tremante fonda a Verona l’ALV Associazione per la Libertà delle Vaccinazioni e per il Risarcimento delle Vittime da Vaccino, che poi lo stesso Tremante scioglierà nel marzo’92; sarà Presidente anche del COMILVA dall’aprile ‘96 all’aprile ‘97, quando uscirà dalla federazione. 27 maggio 1991: Con la legge 165 si istituisce l’obbligo dell’antiepatite B per i bambini, voluta da De Lorenzo con giustificazioni sanitarie e procedimenti legislativi degni di lui.

L’ATTIVITÀ NEL PERIODO 1992-93

Il ’92 va distinto dal periodo precedente perché pur con delle difficoltà iniziali il Movimento fa un salto di qualità e di organizzazione, come si evidenzia dall’attività sviluppata. Tra lo scioglimento dell’ALV nel marzo’92 e la costituzione del COMILVA nel luglio’93 vi è un “interregno” caratterizzato dal tentativo di ricostruire un’associazione nazionale che si appoggiasse logisticamente a Carta 2000 di Bologna di cui è Presidente Paolo Brunetti. Si attuano tre incontri “fra genitori obiettori” di cui il primo nel settembre’92 a Milano in coda al convegno citato di seguito e altri due sempre infruttuosi a Bologna nel novembre’92 e febbraio ’93 oltre ad un seminario di aggiornamento legale organizzato nell’aprile’93 a Bologna da Carta 2000 e Giuseppe De Micheli. Si arriva così all’estate ‘93. Un’altra tappa significativa è il, 25 febbraio 1992: La legge 260 riconosce e regolamenta gli indennizzi (vergognosamente miseri solo in Italia) per i danni da vaccino come nella maggior parte dei paesi occidentali, dopo un lunghissimo iter durato due legislature. Il” Vaccinare coi Carabinieri” si tenta solo in Veneto nel periodo di disorganizzazione del Movimento Questi sono gli episodi più rilevanti: Mussolente (VI), 13 agosto 1992: primo arresto e vaccinazione con la forza dei Carabinieri per due bambini. Casoni (VI), 13 agosto 1992: stesso giorno: vaccinati coi Carabinieri due bambini di una famiglia. Casoni (VI), 10 giugno 1993: uno dei bambini viene rivaccinato sempre coi Carabinieri. Ancora in Veneto, luglio 1993: un’altra vaccinazione coi Carabinieri Bolzano, 18 marzo 1992: Gli obiettori organizzano un pubblico dibattito tra il medico tedesco Buchwald e un medico dell’USL Merano, 18 marzo 1992: Lo stesso giorno anche  qui, gli obiettori organizzano un pubblico dibattito tra il medico tedesco Buchwald e un medico dell’USL. Bressanone, marzo 1992: Nasce il I.I.F.U.K.-Comitato per la Libertà delle Vaccinazioni dell’Alto Adige (traduzione dal tedesco) e si presenta pubblicamente organizzando un confronto fra due medici, il dott. Niedestatter dell’USL e la dott.ssa Gschendt, favorevole alla libertà, al quale partecipano Rainold Holzer e Kristl Niederkofler, le due persone di riferimento di quel gruppo. Bolzano, aprile 1992: La Comunità per la Libertà di Vaccinazione (traduzione dal tedesco) di Bolzano presenta all’Assessore Provinciale all’Igiene 3.184 firme per la libertà di vaccinazione. Venezia, 19 settembre 1992: Il CORVELVA, Coordinamento Veneto per la Libertà di Vaccinazione reagisce agli arresti del’92 organizzando un corteo di protesta. Milano, 3 ottobre 1992: Il Comitato Milanese per la Libertà di Vaccinazione (di area Medicina Democratica) organizza un convegno con medici, avvocati ed esponenti del Movimento. Veneto, 28 novembre 1992: Il CORVELVA presenta all’Assessore Regionale alla Sanità 6.000 firme per la libertà di vaccinazione. Pordenone, 17 gennaio 1993: L’ALISTER (Associazione per la Libertà di Scelta delle Terapie Mediche), organizza  una manifestazione in un teatro in seguito alla morte di una bambina tre giorni dopo l’antipolio del terzo anno, la cui febbre è iniziata il giorno dopo la vaccinazione. Il risalto dato dalla stampa locale al successo della cosa produce un esposto dell’USL alla magistratura contro Il Gazzettino, accusandolo di favorire “l’Associazione”, diffondendo notizie false e tendenziose. Questo provoca un contro-esposto dell’ALISTER contro l’USL per una mancanza di cautela nella vaccinazione. Verranno entrambi archiviati dalla Magistratura. Roma, marzo 1993: Una delegazione dell’IIFUK, obiettori dell’Alto Adige viene  ricevuta dal Ministro della Sanità Garavaglia. Bressanone, 29 maggio 1993: L’IIFUK protesta all’esterno del Congresso Internazionale di Pediatria con striscioni e volantini. Bolzano, 29 maggio 1993: Il gruppo altoatesino organizza una marcia per la libertà di vaccinazione, con la partecipazione di 700 persone assieme ad un dibattito al quale partecipano un parlamentare, quattro consiglieri comunali e l’avvocato tedesco Gudrun Klauser, dell’Istituto per lo Studio dei Danni Causati da Medicinali (traduzione) di Tubinga. Venezia, 25 giugno 1993: Il CORVELVA organizza un dibattito sulla questione della vaccinazione, dove tra l’altro viene illustrata la denuncia presentata alla Magistratura da 500 dei 1500 vaccinati, “guidato” dal sig. Allegretto, in qualche misura danneggiati nel’58 da un lotto di  vaccino antitubercolare, allora reso obbligatorio in quella zona e stranamente “provato” solo nella provincia di Venezia. Venezia, 26 giugno 1993: Il CORVELVA Veneto organizza un secondo  corteo per la libertà di vaccinazione seguito da un convegno con la partecipazione del  prof. Bruno Fedi, primario anatomopatologo, la scrittrice e giornalista Milly Shar Manzoli, il medico dott. Dario Miedico [Medicina Democratica], il dott. Michele Grandolfo, direttore dell’Ufficio Statistico dell’Istituto Superiore della Sanità. Per la prima volta da questo autorevole esponente ministeriale abbiamo alcune ammissioni:

si stima che in Italia ci siano 250.000 obiettori potenziali,
il primo vaccino antipolio (Salk) usato fino al ‘66 era inefficace,
l’obiezione potrebbe essere accettata, se i genitori stipulassero un’assicurazione per i danni possibili al  bambino ed a terzi, oltre a vivere in comunità separate(?!).
Comunque così si apre la trattativa che per qualche mese sembra essere ad un passo dalla conclusione, ma alla fine si evidenzia essere solo un progetto personale del dott. Grandolfo. Tra l’altro lo stesso aveva già dichiarato che l’antiepatite B è inutile sui neonati, in un suo discorso al Simposio Internazionale sulle malattie virali a Udine il 17/10/92, presente il prof. Sabin nella sua ultima visita in Italia.

L’ATTIVITÀ DEL COMILVA, FEDERAZIONE COSTITUITA IL 10 LUGLIO 1993: ANNI 1993-‘94

Trieste, 15 luglio 1993: L’ALISTER organizza un corteo per la libertà di vaccinazione al termine del quale ottiene un incontro col Presidente Leghista del Consiglio Regionale e  poi col Direttore dell’Assessorato Regionale alla Sanità. Vittorio Veneto (TV), luglio 1993: Il CORVELVA organizza un confronto pubblico fra il dott. Palo Vanoli ed il dott. Cinquetti, dirigente del Servizio Vaccinazioni dell’ASL locale. Ci sono stati anche più interventi di Walter Pansini ed un altro medico dell’ASL. Roma, 29 settembre 1993: Incontro di rappresentanti del COMILVA, del gruppo altoatesino e di tre parlamentari col Ministro della Sanità Maria Pia Garavaglia. Roma, 2 ottobre 1993: Incontro di una delegazione dell’IIFUK dell’Alto Adige con il dott. Toti, Direttore della Divisione Prevenzione. Brescia, 8 ottobre 1993: Convegno del COMILVA con il medico Dario Miedico [Medicina Democratica], Milly Shar Manzoli, giornalista svizzera e scrittrice sui nostri temi e sulla  vivisezione, Rainold Holzer di Bolzano, organizzatore degli obiettori dell’Alto Adige, l’avvocato Patrizia Ghizzoni Curti. Brescia, 15 ottobre 1993: COMILVA, Conferenza di Gherard Buchwald, il più famoso  medico tedesco che  ha contestato le vaccinazioni. Trento, 16 ottobre 1993: Il CILV trentino organizza una relazione pubblica col dott.Buchwald. Roma, 21 ottobre 1993: Audizione del COMILVA al Consiglio Superiore della Sanità (ente ministeriale). Brescia, 22 ottobre 1993: COMILVA, dibattito fra Paolo Vanoli, naturopata ed il dott. Carasi, dirigente del settore Vaccinazioni dell’ASL. Trento, 23 ottobre 1993: Incontro di rappresentanti del COMILVA col Ministro Garavaglia per ottenere intervento teso ad impedire una vaccinazione coatta già stabilita. Bolzano, 4 novembre 1993: La Famiglia Holzer con cinque figli fugge in Austria e chiede asilo politico, per sfuggire alle vaccinazioni; ne parlano tutti i giornali. Pordenone, 23 ottobre 1993: L’ALISTER organizza un dibattito con relazioni del dott. Dario Miedico [Medicina Democratica], il dott. Paolo Vanoli, entrambi di Milano e Walter Pansini. Sono stati invitati i sanitari e ci sono stati interventi del dott. Mazzucco, Direttore dell’ASL locale e  del prof. Gasparini, Direttore dell’Ist. di Igiene dell’Università di Udine, oltre ad un assessore comunale leghista e dell’On. Parigi del MSI. Roma, 7 gennaio 1994: Grazie al Ministro Garavaglia viene emesso il primo decreto legge sulla sanità poi ripetuto due volte, dove si stabilisce che l’esonero viene deciso autonomamente dal medico specialista, oltre all’impossibilità della vaccinazione con l’uso della forza. Nell’estate il decreto decade ma garantisce l’accesso scolastico anche per gli anni successivi a quanti abbiano ottenuto tale certificato medico, benché non sempre convalidato dalle ASL. Anche quasi tutte le circolari successive dei Ministri dell’Istruzione” motivano” in vari modi l’accoglimento a scuola, comunque. Roma, 7 gennaio 1994: Comincia la distribuzione in Italia di un adesivo del COMILVA col suo simbolo e lo slogan ”Chi si vaccina rischia di più”. Padova, 25 febbraio 1994: Al Seminario Nazionale dei Difensori Civici presso l’Università di Padova, il dott. Werner Palla di Bolzano sostiene il diritto all’istruzione anche ai non vaccinati Bolzano, 19 febbraio 1994: L’IIFUK attua una manifestazione di sensibilizzazione all’esterno del palazzo della Giunta Provinciale. Bolzano, 19 febbraio 1994: 17 famiglie denunciano la USL perché non accetta i certificati secondo i decreti Garavaglia. San Marino, 23 aprile 1994: Il locale Comitato per la Libertà di Scelta Terapeutica organizza un convegno per ottenere la libertà di vaccinazione. Partecipano il primario immunologo prof. Giulio Tarro, il prof. Bruno Fedi, primario anatomopatologo, il dott. Michele Grandolfo, direttore dell’ufficio statistico dell’Istituto Superiore della Sanità, la scrittrice e giornalista Milly Shar Manzoli, il Medico dott. Dario Miedico [Medicina Democratica]. L’anno successivo è stata ottenuta l’obiezione di coscienza. Bolzano, 12 maggio 1994: Gli obiettori dell’IIFUK hanno un’audizione davanti alla quarta Commissione Consiliare della Provincia di Bolzano. Trieste, 28 maggio 1994: Convegno su ”Tribunali per i Minorenni, fra Giustizia ed Ingiustizia”, organizzato dall’ALISTER assieme all’ANAI – Associazione Nazionale per l’Infanzia – e l’ISP – Istituto Studi sulla Paternità. Trieste, 9 giugno 1994: Ventisette genitori triestini denunciano il presidente dell’ASL locale per omissione di atti d’ufficio, per aver respinto le richieste di esonero fatte secondo l’interpretazione letterale dei decreti Garavaglia, che non vincolano il medico a richiederlo all’ASL  solo in particolare forma e condizioni. La denuncia verrà poi archiviata dal P.M. ma, oltre che essere stata un occasione di “uscita” sui giornali è stata soprattutto un utile strumento di pressione e disorientamento dei burocrati abituati ad essere solo temuti. Roma, 23 giugno 1994: La Corte Costituzionale  su un quesito di un pretore di Bassano (per il ricorso contro una multa), stabilisce la necessità di istituire dei test preventivi alle vaccinazioni, atti ad identificare i soggetti a rischio. Roma, 23 giugno 1994: Una delegazione del COMILVA e del IIFUK  dell’Alto Adige incontrano il Presidente della Commissione Sanità del Senato sen. Alberti Casellati, assieme ai responsabili delle segreterie dei Sottosegretari alla Sanità. Milano, 25 giugno 1994: Corteo per la libertà di vaccinazione, con la partecipazione di 400 persone, secondo la stima della polizia. Durante la sosta davanti al Tribunale per i Minorenni viene consegnato un documento all’ufficio del Presidente, poi  un sit in davanti alla sede della RAI ed infine una sosta “rumorosa” davanti all’Ordine dei Medici locale. Giappone, 29 giugno 1994: Vengono abrogati i dieci obblighi di vaccinazione con la motivazione dell’impossibilità di prevedere i loro effetti collaterali. Vicenza, giugno 1994: 13 presidi di questa provincia sottoscrivono un documento dove dichiarano che il loro compito è quello di far andare i ragazzi a scuola e non quello di allontanarli da essa. Roma, 20 luglio 1994: Una rappresentante del COMILVA incontra per due ore e mezza la dott.sa Di Gennaro, Consigliere del Ministro della Sanità  e Direttore del Settore Internazionale oltre al dott. Squarcione, praticamente il capo del servizio vaccinazioni  del Ministero. Milano, estate 1994: La circolare n.8/94 della Regione sospende l’obbligo di antitifica per gli alimentaristi. Roma, 9 settembre 1994: Il ministro della Sanità Costa  rende note che  un disegno di legge approvato dal Governo prevede l’impossibilità di vaccinare con la forza ma conferma che solo le ASL hanno  la potestà di decidere sugli esoneri. Roma, 23 settembre 1994: Il Ministro dell’Istruzione D’Onofrio chiede un parere al  Consiglio di Stato concernente la questione scolastica e su tale “attesa” sia lui che il ministro successivo, Berlinguer emettono circolari “permissive”. Questa situazione non è comunque “tranquilla. Vi sono qua e là alcuni bambini fuori dalla scuola, con ricorsi al TAR e continui interventi “in strada” o nei “palazzi” romani per risolvere tali problemi. Bolzano, 21 dicembre 1994: La giunta Provinciale emette le direttive interpretative della legge provinciale N.10/94  che ricalca sostanzialmente i decreti  Garavaglia, sul parere vincolante del medico curante, relativamente all’esonero.

GLI ANNI 1995-‘96

Trieste, 11 gennaio 1995: Il medico legale dott. Barisani, nominato come perito dal Tribunale per i Minorenni di Trieste, nella sua relazione sostiene che per il bambino in oggetto è opportuna solo l’antitetanica e non l’antidifterite e polio. Roma, 19 febbraio 1995: Al Congresso del Movimento dei Club Pannella viene proposta una mozione per la promozione di un referendum contro l’obbligo di vaccinazione. La mozione non viene approvata ma la sua presentazione è stata sostenuta dalle firme di 99 congressisti compresi tre parlamentari. Roma, febbraio 1995: Il Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi e Direttori Didattici con una sua lettera al COMILVA si impegna a sostenere la abolizione del ruolo di  “polizia sanitaria” attualmente svolto da loro. Bolzano, 16 febbraio 1995: Confronto pubblico organizzato dall’IIFUK fra il medico Gschendt, Rainold Holzer e Kristl Niederkofler da una parte e l’Assessore alla Sanità ed il responsabile dell’Ufficio Legislativo della Provincia dall’altra. Udine, 20 marzo 1995: Ospitato dalla UIL, dibattito fra il prof. Pecile, Direttore dell’Università di Udine, da una parte e Walter Pansini ed il pediatra Paolo De Mottoni dall’altra. Roma, 27 marzo 1996: Conferenza stampa congiunta del Segretario del COMILVA Walter Pansini, di Angelo Magrini Presidente dell’Associazione Politrasfusi Italiani e di Amalia Trolio, Segretaria dell’Ass. Genitori Soldati di Leva. L’incontro ha lo scopo di  denunciare i danni da vaccino e siero fra i militari, presentando alcuni casi di morte ed epatite C, sull’onda di Video Zorro, una ripetuta trasmissione di Oliviero Bea, che se n’è occupato. Trento, 29 marzo 1995: Il CILV attua un sit in per la libertà di vaccinazione all’esterno dell’edificio della sessione pubblica del Tribunale Permanente dei Popoli. Firenze e Bologna, 3 maggio 1995: I Tribunali per i Minorenni di questi capoluoghi, emettendo dei decreti di “non luogo a procedere” dichiarando la loro incompetenza istituzionale in tema di mancata vaccinazione, riconoscendolo come Trattamento Sanitario Obbligatorio e come tale soggetto all’autonomia di intervento del Sindaco nell’ambito del diritto amministrativo, ricordando che la legge stabilisce già sanzioni e restrizioni. Roma, 10 maggio 1995: Ottenuta la seconda audizione al Consiglio Superiore della Sanità, che il 15/11 emette un documento dove si auspica un superamento dell’obbligo e l’inopportunità ad istituirne altri, come vi era intenzione fino a quel momento, oltre a citare il COMILVA come controparte, assieme al Comitato Italiano per la Libertà delle Vaccinazioni, di cui pero’ non abbiamo mai saputo nulla. Bolzano, maggio 1995: Rainold Holzer presenta alla Magistratura ed alle autorità sanitarie un esposto sui metalli tossici contenuti nei vaccini, basato su di una perizia  del giugno’94. Cesena, 11 maggio 1995: L’associazione per la Protezione della Salute comunica un primo bilancio del successo di una cartolina al Ministro della Sanità e distribuita in Italia in 15.000 copie. Gorizia, 13 maggio 1995: Corteo di protesta per la minaccia dell’USL locale di far espellere dalla scuola dei non vaccinati. San Marino, 23 maggio 1995: Viene approvata la legge per l’obiezione di coscienza per le loro otto vaccinazioni obbligatorie e praticamente si scioglie l’Associazione locale, che aderiva al COMILVA. Bologna, 24 settembre 1995: Il COMILVA attua una contestazione con striscioni e volantini all’esterno dell’edificio dove si tiene il Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria. Bolzano, 9 ottobre 1995: Il famoso Consigliere Benedikter presenta il primo disegno di legge per l’obiezione di coscienza, al Consiglio Provinciale. Genova, 9 novembre 1995: Dopo anni di insistenze per coinvolgere Marco Pannella , il Club Pannella locale realizza un convegno sulla questione delle vaccinazioni dove oltre a Pannella partecipano, il prof. Fara, il prof. Crovari, il dott. Vanoli, il dott. Miedico.Il deputato pannelliano Paolo Vigevavo annuncia la presentazione di una legge per l’obiezione all’Assemblea dei Club del 13/11/95, cosa che però non verrà mai attuata. Roma, 11 novembre 1995: Il Parlamento approva la sanatoria per i decreti Garavaglia decaduti, mantenendo la validità degli esoneri cosi’ ottenuti. Verona, inizio del 1996: Giorgio Tremante fonda l’AVV – Associazione Vittime da Vaccino poi modificata in ALV – Associazione Lesi dalle Vaccinazioni, che non è mai stata federata al COMILVA ma vi è stata collegata fino all’uscita di Tremante dal COMILVA nell’aprile’97. Roma, marzo 1996: Con un decreto legge il Governo Dini autorizza in Italia gli esperimenti sui bambini. Bari, marzo 1996: Il medico, dott. Massimo Montinari pubblica il suo studio su 30 bambini che presentano malattie degenerative dopo una vaccinazione riscontrando un’alterazione cromosomica. Tra l’altro il metodo permette una verifica della capacità dei vaccini di produrre malattie genetiche. Venezia, 19 e 26 maggio 1996: Una settimana di sciopero della fame per ottenere la libertà di vaccinazione, attuato in una tenda davanti alla stazione, da un nostro gruppo di genitori e guidati da Giorgio Rosso. Venezia, 25 maggio 1996: Convegno con relazioni del dott. Massimo Montinari, del dott. Dario Miedico [Medicina Democratica], di Giorgio Tremante, del prof. Rosario Drago dell’Associazione Nazionale Presidi e Direttori, il prof. Bruno Fedi, l’avv. Franco Guidoni, il sen. Giorgio Sarto (Ulivo). Roma, 27 maggio 1996: Sette senatori dell’area PPI, CDU, CCD (ex DC) ed uno di AN che poi ha ritirato la firma, presentano una proposta di legge  per rendere obbligatorie anche le vaccinazioni per la pertosse – rosolia – morbillo – parotite. Roma, 30 luglio 1996: In una nota all’ASL di Bolzano, il Ministero della Sanità riconosce la non obbligatorietà della quarta dose dell’antidifterico – tetanica del IV anno, cosa già giudicata anche da un decreto di non luogo a procedere del Tribunale per i Minorenni di Venezia di un anno prima. Roma, 4 settembre 1996: Su Famiglia Cristiana appare l’intervista del Ministro della Sanità Bindi che per la prima volta mette in dubbio l’innocuità e l’efficacia dei vaccini. Messina, 26 ottobre 1996: Convegno del COMILVA Messina con Walter Pansini; i medici Massimo Montinari ed Egidio Galli, il dott. Giancristoforo Turri, Procuratore presso il Tribunale dei Minori di Trento, l’avv. Salvatore Cambria. Roma, 14 novembre 1996: La Camera approva una mozione che impegna il Governo a riesaminare la questione dell’esclusione scolastica per i non vaccinati. Il testo è stato proposto dai deputati Procacci, Scalia (verdi), Valpiana (Rifondazione Comunista). Veneto, 15 novembre 1996: Appare la falsa notizia su La Repubblica, di una vaccinazione con la  forza in Veneto. Trieste, 22 novembre 1996: Due genitori presentano un esposto al Parlamento oltre che al Ministro della Sanità ed al Presidente della Repubblica per ottenere un pronunciamento sull’illegittimità della richiesta dell’antipolio del terzo anno pretesa dall’ ASL locale. Roma, 23 novembre 1996: Appare su “La Nazione” una dichiarazione del dott. Squarcione, capo del Servizio Vaccinazione del Ministero dove si cita il caso di una bambina di Milano non vaccinata e morta di difterite. E’ una menzogna perché quella era solo l’ipotesi di una denuncia, ma il medico coinvolto ne è stato scagionato, né è stato dimostrato sia stata quella la causa di morte. Roma, 3 dicembre 1996: Il COMILVA ed il gruppo altoatesino consegnano al Presidente della Commissione Sanità del Senato una petizione con 20.000 firme per la libertà di vaccinazione. Milano, 18 dicembre 1996: Manifestazione di un centinaio di genitori davanti al Tribunale dei Minori di Milano, con tavoli e cartelli. Trieste, 20 dicembre 1996: Il medico legale Raffaele Barisani presenta la sua perizia commissionata dal Tribunale per i Minorenni dove sostiene la non opportunità dell’antiepatite B per il soggetto in questione.

GLI ANNI 1997-‘98

Roma, 13 gennaio 1997: Il Ministro dell’Istruzione Berlinguer emette una circolare che consente l’accesso scolastico purché i genitori firmino un’assunzione di responsabilità. Milano, 5 aprile 1997: Il COMILVA presenta un esposto al Ministero della Sanità, sull’eccessiva presenza di metalli tossici nei vaccini. La Conferenza stampa è stata tenuta sul marciapiede di fronte alla Clinica Mangiagalli. Napoli, 7 aprile 1997: Il Tribunale ammette la costituzione di  parte civile del COMILVA nel processo contro De Lorenzo e la SmithKline Beecham e gli altri funzionari del Ministero della Sanità, per la vicenda delle tangenti per l’antiepatite B; gli imputati patteggeranno. Sarà  indennizzato anche il COMILVA. Napoli, 13 maggio 1997: La LUIMO (Associazione non aderente al COMILVA ma collegata) organizza il più importante convegno d’Europa per la libertà di vaccinazione con  relatori di tutto il mondo. Roma, 2 luglio 1997: Il Consiglio di Stato conferma la liceità dell’esclusione scolastica dei non vaccinati. Bari, 9 luglio 1997: tutti gli infettivologi dei reparti ospedalieri della provincia  firmano una lettera di rifiuto dell’antiepatite (per se). Da indiscrezioni sappiamo che ciò è stato motivato dai malesseri accusati dai primi due. Roma, 16 settembre 1997: Incontro del COMILVA con i tre massimi dirigenti del Ministero della Sanità per le vaccinazioni. Sulla base delle nostre richieste il Direttore del Dipartimento Prevenzione si impegna a costituire una commissione che valuti concretamente le possibilità di obiezione di coscienza. Trento, 4 ottobre 1997: Convegno del CILV trentino col medico dott. Massimo Montinari, Walter Pansini, l’On. Marco Boato (Verdi), l’avv. Giovanni Ceola. Roma, 20 ottobre 1997: Viene emesso il decreto ministeriale di Istituzione della Commissione per l’aggiornamento delle norme e le raccomandazioni in tema di vaccinazioni. Roma, ottobre 1997: Il Ministro dell’Istruzione emette un’altra circolare che, citando il parere del Consiglio di Stato ripristina l’esclusione scolastica, ma ad anno iniziato quasi nessun alunno viene espulso e le poche vittime ricorrono al TAR che sospende i provvedimenti. Roma, 25 novembre 1997: il Portavoce dei Verdi, Luigi Manconi scrive a tutti gli omeopati italiani chiedendogli di sottoscrivere un appello per la libertà di vaccinazione. Trieste, 5 dicembre 1997: Volantinaggio e striscioni di contestazione di un convegno di pediatria, ad opera dell’ALISTER, con tenda, striscioni e volantini, anche perché era prevista la presenza del Ministro della Sanità. Roma, 15 dicembre 1997: Un emendamento alla legge finanziaria, proposto dall’On. Tiziana Valpiana, abroga l’obbligo della antitifica per gli alimentaristi. Questo deputato ci è sempre stato il più vicino, tra quelli di Rifondazione Comunista. Udine, 16 dicembre 1997: Contestazione di un convegno dell’ASL sulle vaccinazioni, ad opera dell’ALISTER tramite striscioni, tavoli e volantini, tanto che inizialmente spaventati, i convegnisti “si sono chiusi dentro”. Nell’occasione Walter Pansini ha potuto svolgere  un intervento oltre ad avere un proficuo colloquio col prof. Fara, membro della Commissione del Ministero della Sanità e Presidente dei Medici Igienisti Italiani. Roma, dicembre 1997: Diventa efficace il decreto del Ministro della Sanità che istituisce la Commissione per l’obiezione di coscienza Il COMILVA fornisce un dossier che oltre a riportare le nostre motivazioni dimostra la “loro” convenienza alla libertà. Rimini, 26 febbraio 1998: Il COMILVA Rimini organizza un convegno con il suo Presidente, Avv. Luca Ventaloro, il medico Massimo Montinari e Roberto Battain del COMILVA. Napoli, 11 marzo 1998: Si tenta nuovamente la costituzione di parte civile nel processo a Poggiolini ed altri 59 imputati, che purtroppo verrà respinta dai giudici. Udine, 12 marzo 1998: L’importante settimanale “Friuli” contiene le tesi a confronto di Walter Pansini e del dott. Brianti, responsabile della Divisione Vaccinazioni dell’ASL locale. Il fatto eclatante è costituito dalle locandine esposte in tutte le edicole della provincia di Udine: “Vaccino si, Vaccino no”. Roma, 23 marzo 1998: Si attua l’audizione chiesta dal COMILVA, presso la Commissione Sanità: oltre al COMILVA vi partecipano, su richiesta, anche l’IIFUK ed il CORVELVA e  VACCINETWORK, quest’ultima su invito diretto della Presidenza di Commissione. Roma, 23 marzo 1998: Il COMILVA locale organizza un primo incontro pubblico con Walter Pansini e Marinella Leo. Varese, primavera 1998: Il COMILVA Varese presenta un altro esposto al Ministro della Sanità sull’eccesso di metalli tossici nei vaccini. Trieste, 11 aprile 1998: L’ALISTER contesta il convegno annuale dell’Associazione Italiana di Epidemiologia, con striscioni e tavolo. Roma, 8 maggio 1998: I Verdi presentano una proposta di legge per la libertà di vaccinazione, firmata dal loro intero gruppo al Senato. Nelle legislature precedenti avevano proposto solo l’obiezione di coscienza. Milano, 9 maggio 1998: Convegno del COMILVA con il medico Alessandro Lizioli della Regione Lombardia, il chimico Ezio Battistel, il medico Marco Tinelli, del Comune di Milano, il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana, Walter Pansini, Marinella Leo del COMILVA, l’avv. Giulia Zambolo e il medico Dario Miedico [Medicina Democratica]. Roma, 12 maggio 1998: Convegno del COMILVA ROMA con il Sottosegretario all’Istruzione Carla Rocchi, Walter Pansini, Patrizia Mizzon dell’AIAN (Terapia Anticancro Di Bella), il medico Alma Rodriguez, presidente della LUIMO (omeopati) ed il Portavoce dei Verdi sen. Luigi Manconi. È intervenuto anche  il presidente Carella (verde) della Commissione Sanità del Senato. Roma, 27 maggio 1998: Il Ministro Berlinguer stabilisce con una circolare la continuazione della frequenza anche per i non vaccinati per l’anno in corso e l’accesso agli esami di Stato. Francia, 9 giugno 1998: Sulla stampa italiana appare la sentenza di un tribunale francese che condanna il produttore a risarcire due donne per la sclerosi a placche apparsa dopo l’antiepatite B. Roma, 20 giugno 1998: La CSOCAP (Associazione di medici omeopati e pazienti), aderente al COMILVA, organizza un convegno sulla pericolosità delle vaccinazioni, con relazioni dei medici Osvaldo Sponzilli e Andrea Valeri, oltre a Walter Pansini. Pergola (Pescara), 30 giugno 1998: Una famiglia minacciata di arresto del bambino, utilizza il volantino e segue la strategia fornita dal COMILVA: manifestazione annunciata sulla scalinata del Municipio, volantinaggio, richiesta di aiuto al Ministro, che telefona al medico vaccinatore dell’ASL ed altro, ottenendo “la rinuncia” del sindaco “a procedere”, per “un vizio di forma” nella sua ordinanza – in realtà per il clamore suscitato tramite la stampa locale e nazionale e le perplessità espresse da molti politici. In una intervista al TG3, per la prima volta il Ministro della Sanità manifesta l’intenzione di  permettere un’obiezione la 5-10% della popolazione. Trento, luglio 1998: Il Difensore Civico prende posizione a favore del nostro accesso a scuola. Trento, 28 agosto 1998: In un incontro fra i massimi responsabili degli asili e dell’Igiene, si decide e poi annuncia che i bambini già frequentanti l’anno precedente verranno accettati comunque anche quest’anno. Roma, 3 settembre 1998: Il Portavoce dei Verdi sen. Manconi rende noto tramite la stampa che il Ministro dell’Istruzione si è impegnato a permettere l’accesso scolastico anche quest’anno attraverso un meccanismo concordato con quello della Sanità, anzi  questa, nelle interviste di quei giorni, ammette che si sta valutando la deroga all’obbligo per un 5-10% della popolazione. In seguito alle dichiarazioni dei Ministri della Sanità ed Istruzione viene sospeso il presidio degli uffici di quest’ultimo già completamente organizzato dal COMILVA, e previsto dal 16 al 24/9, fino allo ottenimento dell’accesso scolastico nel caso ci fossero problemi il 14, primo giorno di scuola. Comunque una “minaccia” concreta sicuramente segnalata dalla polizia già in agosto contribuisce ad una maggiore attenzione del Ministro sui nostri problemi. Roma, 5 settembre 1998: La commissione ministeriale per l’obiezione termina i suoi lavori ma il Ministero non rende disponibile il documento finale, benché si sappia essere largamente favorevole all’obiezione al 5-10% della popolazione. Roma, 23 settembre 1998: Il ministro della Sanità e dell’Istruzione emettono una circolare congiunta dove dispensano i capi d’istituto dal verificare la certificazione vaccinale. Questo permette di fatto l’accesso salvo un intervento teoricamente successivo dell’ASL. Merano, 25 settembre 1998: L’IFUK, obiettori dell’Alto Adige organizzano un convegno con la scrittrice e giornalista Milly Shar Manzoli (giornalista svizzera), la biologa Bärbel Engelbertz, il virologo Stefan Lanka, la signora Helga Rühl (tedeschi), madre che ha perso un figlio per morte nel sonno. Francia, 1 ottobre 1998: Il Governo sospende l’antiepatite B consigliata ai ragazzi delle medie. Un’associazione ha raccolto la documentazione di 14 morti e 823 danneggiati per lo più di sclerosi a placche, da un vaccino dello stesso produttore usato in Italia. Asolo (TV), 24 ottobre 1998: Rientra la minaccia di arresto di un bambino, grazie alla strategia elaborata dal COMILVA e fornita ai genitori. Roma, 05 novembre 1998: Il Governo approva una variazione al regolamento scolastico che permette l’accesso a scuola dei non vaccinati.

ALTRE ATTIVITÀ RILEVANTI NON COLLEGATE AL COMILVA IN ALCUN MODO

Inizio 1997: Abbiamo notizia di un convegno organizzato a Torino dall’associazione SOPHIA. Appare su internet VACCINETWORK, che diffonde informazioni scientifiche sui danni da vaccino. Conegliano (TV), 23 gennaio 1998: Universo Bambino realizza un convegno a Conegliano, (Treviso) con il dott. Massimo Montinari, la dott.ssa Carafa De Stefano del Ministero della Sanità, un docente dell’Università di Bari. 4 ottobre 1998: Appare sui giornali la notizia di due esposti di VACCINETWORK alla Magistratura ed al Ministero della sanità sulla pericolosità dell’antiepatite B, chiedendone la sospensione come in Francia.

CONCLUSIONI: Dopo il lavoro qui documentato, di cui abbiamo tralasciato le cose minori  e certamente dimenticato diverse, non resta che attendere la proposta di legge che il Ministro della Sanità ha annunciato per l’obiezione, anche perché l’attuale situazione è  solo un pasticcio all’italiana. Va ricordato inoltre: l’essenziale valore dell’apporto di molti politici  un pò di tutti i partiti ma soprattutto quello dei Verdi ed in particolare nell’ultimo fondamentale periodo del loro portavoce sen. Luigi Manconi, del sottosegretario all’Istruzione, sen. Claudia Rocchi e della sua segretaria Raffaella Teppati; di parlamentari Boato, Cortiana, Scalia, Carella e molti altri di quasi tutti i partiti, dal sen. Pedrizzi di AN all’on. Valpiana di Rifondazione Comunista oltre agli attuali Ministri dell’Istruzione on. Luigi Berlinguer e della Sanità on. Rosy Bindi. Fondamentale è stato l’impegno generoso di molti avvocati, spesso con risultati eclatanti e quindi fonte di polemica e sensibilizzazione dell’opinione pubblica quali : Lorenzo Napolitano (VI), Marcello Stanca (FI), Piero Gerin, Pierumberto Starace ed Isabella Geronti (TS), Elisabetta Bavasso (FI), Giulia Zambolo (MI), Ragusa (TO), Fabrizio Segala (BS), Patrizia Ghizzoni Curti (BS). In questo paragrafo riteniamo di dover citare la posizione scritta ed espressa varie volte dal giudice Amedeo Santosuosso sull’illegittimità dell’obbligo di vaccinazione. Infine vanno citati i medici Luciano Proietti di Torino, Claudio De Santi, Massimo Falcoz, Simona Mezzera per il loro particolare coraggio nel sostenere una opportuna riflessione verso le vaccinazioni. Siamo certi che qualche avvenimento sia sfuggito, scusandoci per qualche involontaria omissione. Questo lavoro enciclopedico non è stato facile e comunque saremo lieti di ricevere e pubblicare altri contributi nella prossima edizione.


 Una raccolta di più di 1000 studi sui danni dei vaccini ed il loro fallimento

Lorenzo Acerra – April, 2002

Asthma and allergies from vaccine [14 quotes] – Asma ed allergie da vaccino

– “Is infant immunization a risk factor for childhood asthma or allergy?”, Epidemiology 1997 Nov;8(6):678-80
– Alm JS; Swartz J; Lilja G; Scheynius A; Pershagen G Johan.Alm@sos.ki.se ; Atopy in
– Casale TB, Bernstein IL, Busse WW, LaForce CF, Tinkelman DG, Stoltz RR, Dockhorn RJ, Reimann J, Su JQ, Fick RB Jr, Adelman DC., “Use of an anti-IgE humanized monoclonal antibody in ragweed-induced allergic rhinitis”, J Allergy Clin Immunol 1997 Jul;100(1):110-21
– children of families with an anthroposophic lifestyle [see comments]; Lancet 1999 May 1;353(9163):1485-8
– Ekbom K., “A case of asthma after vaccination against smallpox”, Acta Med Scand Suppl. 1966;464:170-1.
– Goldman II., [Allergic rhinosinusbronchopathy in a patient after the use of dry anti-influenza serum],Vestn Otorinolaringol. 1966 Mar-Apr;28(2):98-9.
– Hurwitz EL, Morgenstern H., “Effects of diphtheria-tetanus-pertussis or tetanus vaccination on allergies and allergy-related respiratory symptoms among children and adolescents in the United States”, J Manipulative Physiol Ther 2000 Feb;23(2):81-90
– Kemp T; Pearce N; Fitzharris P; Crane J; Fergusson D; St. George I; Wickens K; Beasley R;
– Lewis SA, Britton JR, “Measles infection, measles vaccination and the effect of birth order in the aetiology of hay fever”, Clin Exp Allergy 1998 Dec;28(12):1493-500
– McIntyre PB, O’Brien ED, Heath TC., “Immunisation and asthma”, Commun Dis Intell. 1998 Mar 19;22(3):38.
– Muhlemann K; Alexander ER; Weiss NS; Pepe M; Schopfer K, “Risk factors for invasive Haemophilus influenzae disease among children 2-16 years of age in the vaccine era, Switzerland 1991-1993. The Swiss H. Influenzae Study Group”, Int J Epidemiol 1996 Dec;25(6):1280-5
– Odent, MR et al; Pertussis Vaccination and Asthma : is there a link ? ; JAMA 1994- Vol. 272, No. 8 pag. 592-593
– Reed CE., “Pertussis sensitization as an animal model for the abnormal bronchial sensitivity of asthma”, Yale J Biol Med. 1968 Apr-Jun;40(5):507-21.
– Reizis Z, Frank J, Sikuler E., [Allergic vasculitis and bronchial asthma following influenza vaccination], Harefuah. 1987 Jan 15;112(2):70-1.
– Singh M., “Influenza vaccination and asthma”, Indian Pediatr. 2000 Apr;37(4):459-60.
– Watson JM, Cordier JF, Nicholson KG., “Does influenza immunisation cause exacerbations of chronic airflow obstruction or asthma?”, Thorax. 1997 Feb;52(2):190-4.

Ataxia and vaccine [10 quotes] – Atassia e vaccini

– Deisenhammer F, Pohl P, Bosch S, Schmidauer C., “Acute cerebellar ataxia after immunisation with recombinant hepatitis B vaccine”, Acta Neurol Scand. 1994 Jun;89(6):462-3.
– Duenwald JC, Holland JM, Gorham JR, Ott RL., “Feline panleukopenia: experimental cerebellar hypoplasia produced in neonatal ferrets with live virus vaccine”, Res Vet Sci. 1971 Jul;12(4):394-6.
– Katafuchi Y, Aida K, Shiotsuki Y, Yamashita Y, Horikawa M, Andou H., [Acute cerebellar ataxia and facial palsy after DPT immunization.], No To Hattatsu 1989 Sep;21(5):465-9
– Katsilambros L, “Il fenomeno di apatia in uomini ed animali dopo l’iniezione di virus in dosi molto elevate”, Rev Med Moyen Orient, 20:539-546, nov.- dic. 1963
– Plesner AM, Hansen FJ, Taudorf K, Nielsen LH, Larsen CB, Pedersen E., “Gait disturbance interpreted as cerebellar ataxia after MMR vaccination at 15 months of age: a follow-up study”, Acta Paediatr 2000 Jan;89(1):58-63
– Pohl KR, Farley JD, Jan JE, Junker AK., “Ataxia-telangiectasia in a child with vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, J Pediatr 1992 Sep;121(3):405-7
– Provvidenza G, “Un caso di benigna atassia acuta del cervelletto nell’infanzia”, Arch Ital Sci Med Trop, 43:189-194, aprile 1962
– Saito H, Yanagisawa T., “Acute cerebellar ataxia after influenza vaccination with recurrence and marked cerebellar atrophy”, Tohoku J Exp Med 1989 May;158(1):95-103
– Sunaga Y, Hikima A, Ostuka T, Morikawa A., “Acute cerebellar ataxia with abnormal MRI lesions after varicella vaccination”, Pediatr Neurol 1995 Nov;13(4):340-2
– Trump RC, White TR., “Cerebellar ataxia presumed due to live, attenuated measles virus vaccine”, JAMA. 1967 Jan 9;199(2):129-30.

Autoantibodies following vaccination [20 quotes] – Reazioni autoimmunitarie conseguenti a vaccinazione

– Aasted B., “Characterization of the antibody production in rabbits induced by streptococcal group A and C carbohydrate antigens. II. Evidence that the appearance of an antibody response of restricted heterogeneity is accompanied by an anti-antibody production”, Scand J Immunol. 1974;3(5):553-8.
– Burova LA, Christensen P, Grubb R, Schalen C, Svensson ML, Beltukov PP, Totolian AA., “Anti-immunoglobulins in experimental streptococcal immunization; relation to bacterial growth conditions and Fc-receptors”, Acta Pathol Microbiol Immunol Scand [C]. 1985 Feb;93(1):19-23
– Burova LA, Christensen P, Grubb R, Shalen K, Ogurtsov RP., [Induction of anti-immunoglobulin synthesis during the immunization of rabbits with streptococci group A], Vestn Akad Med Nauk SSSR. 1986;(7):63-71.
– Burova LA, Nagornev VA, Pigarevsky PV, Gladilina MM, Seliverstova VG, Schalen C, Totolian AA., “Circulating anti-IgG and glomerular damage in rabbits immunized with IgG Fc-receptor positive group A streptococci”, Adv Exp Med Biol. 1997;418:531-5.
– Colling RG, Brown JC., “The appearance of IgM and IgG cold agglutinins in rabbits hyperimmunized with group C streptococcal vaccine”, J Immunol. 1979 Jan;122(1):202-8.
– Drozdz M, Kucharz E, Felus E., “Antiglobulin antibodies in blood serum of rabbits hyperimmunized with bovine albumin and treated chronically with hydrazinophtalazines”, Arch Immunol Ther Exp (Warsz). 1981;29(2):167-73.
– Eichmann K, Braun DG, Feizi T, Krause RM., “The emergence of antibodies with either identical or unrelated individual antigenic specificity during repeated immunizations with streptococcal vaccines”, J Exp Med. 1970 Jun 1;131(6):1169-89.
– Ferne M, Schlossberg M, Michel J., [Antibody formation in rabbits after vaccination with Streptococcus pyogenes cultured in the presence of subinhibitory concentrations of erythromycin], Pathol Biol (Paris). 1984 May;32(5):369-71.
– Grachev VP, Popova VD, Vasilyeva IG, Avdeyeva LI., “Formation of autoantibodies in laboratory animals after inoculation of viruses with different virulence. I. Results of studies on vaccine and wild strains of polio and measles viruses in guinea pigs”, Acta Virol. 1973 Jul;17(4):319-26.
– Greenspan NS, Monafo WJ, Davie JM., “Interaction of IgG3 anti-streptococcal group A carbohydrate (GAC) antibody with streptococcal group A vaccine: enhancing and inhibiting effects of anti-GAC, anti-isotypic, and anti-idiotypic antibodies”, J Immunol. 1987 Jan 1;138(1):285-92.
– Koroleva IV, Burova LA, Shalen K., [Streptococcal immunoglobulin Fc receptors as inductors of anti-immunoglobulins.], Vestn Akad Med Nauk SSSR 1989;(11):37-41
– Luster MI, Leslie GA., “Erythrocyte antinuclear antibodies in sera of chickens hyperimmunized with group A streptococcal vaccine”, Infect Immun. 1976 Mar;13(3):825-9.
– Luster MI, Leslie GA., “Erythrocyte antinuclear antibodies in sera of chickens hyperimmunized with group A streptococcal vaccine”, Infect Immun 1976 Mar;13(3):825-9
– Movsesiants AA, Gurvich EB, Dzagurov SG, Grachev VP, Avdeeva LI., [Experimental study of the ability of different strains of vaccinia virus to induce autoantibody formation.], Vopr Virusol 1975 May-Jun;(3):297-302
– Munk ME., [Vaccines with anti-idiotypic antibodies], AMB Rev Assoc Med Bras. 1987 Nov-Dec;33(11-12):241-4.
– Negina IP., [Comparative study of autoantibody formation following immunization with different types of typhoid vaccines], Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol. 1980 May;(5):69-72.
– Onica D, Mihalcu F, Lenkei R, Gherman M, Tudor M., “Autoantibodies detected in rabbits hyperimmunized with group A, C, and G streptococcal vaccines”, Infect Immun 1977 Dec;18(3):624-8
– Osterland CK, Miller EJ, Karakawa WW, Krause RM., “Characteristics of streptococcal group-specific antibody isolated from hyperimmune rabbits”, J Exp Med. 1966 Apr 1;123(4):599-614.
– Vasil’eva IG, Semenov VF, Grachev VP, Popova VD., [Possibilities of using the phenomenon of autoantibody formation for evaluating the quality of vaccines], Lab Delo. 1972;6:368-9.
– Zablocki B, Skalba D., “An attempt to induce the production of rheumatoid factor-like substance in rabbits by prolonged immunization with killed bacterial suspension”, Bull Acad Pol Sci Biol. 1966;14(1):23-4.

Autoimmunity and vaccination [104 quotes] – Autoimmunità e vaccinazione

– “Polymerase chain reaction detection of the hemagglutinin gene from an attenuated measles vaccine strain in the peripheral mononuclear cells of children with autoimmune hepatitis”, Archives of Virology, volume 141, 1996, pages 877-884
– Alm JS; Swartz J; Lilja G; Scheynius A; Pershagen G ; Atopy in children of families with an anthroposophic lifestyle [see comments]; Lancet 1999 May 1; 353(9163):1485-8 – Comment in: Lancet 1999 May 1;353(9163):1457-8
– Bayer AS., Arthritis related to rubella: a complication of natural rubella and rubella immunization., Postgrad Med. 1980 May;67(5):131-4., PMID: 7375401 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Beijer WE, Sprenger MJ, Masurel N., [Polymyalgia rheumatica and influenza vaccination], Dtsch Med Wochenschr. 1993 Feb 5;118(5):164-5.
– Biasi D, Carletto A, Caramaschi P, Frigo A, Pacor ML, Bezzi D, Bambara LM., [Rheumatological manifestations following hepatitis B vaccination. A report of 2 clinical cases.], Recenti Prog Med 1994 Sep;85(9):438-40
– Biasi D, Carletto A, Caramaschi P, Tonoli M, Bambara LM., A case of reactive arthritis after influenza vaccination., Clin Rheumatol. 1994 Dec;13(4):645. No abstract available., PMID: 7697972 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Blumberg S, Bienfang D, Kantrowitz FG., “A possible association between influenza vaccination and small-vessel vasculitis”, Arch Intern Med 1980 Jun;140(6):847-8
– Bracci M, Zoppini A., “Polyarthritis associated with hepatitis B vaccination”, Br J Rheumatol. 1997 Feb;36(2):300-1.
– Brown MA, Bertouch JV., Rheumatic complications of influenza vaccination., Aust N Z J Med. 1994 Oct;24(5):572-3.
– Casals JL, Vazguez MA., [Arthritis induced by antihepatitis B vaccine], An Med Interna. 1999 Nov;16(11):601-2.
– Caspary EA, “Effect of live attenuated vaccines on the course of experimental allergic encephalomyelitis. A pilot study”, Eur Neurol 1977;16(1-6):176-80
– Cathebras P, Cartry O, Lafage-Proust MH, Lauwers A, Acquart S, Thomas T, Rousset H., ”Arthritis, hypercalcemia, and lytic bone lesions after hepatitis B vaccination”, J Rheumatol 1996 Mar;23(3):558-60
– Chantler JK, Tingle AJ, Petty RE, “Persistent rubella virus infection associated with chronic arthritis in children”,
– Cherry JD., “Peripheral pain syndromes following rubella immunization”, J Pediatr. 1972 Mar;80(3):541-2.
– Chin J, Werner SB., “Neuritis and arthritis following rubella immunization”, JAMA. 1971 Jan 18;215(3):485-6.
– Christau B, Helin P., [Reactive arthritis following vaccination against hepatitis B], Ugeskr Laeger. 1987 Jul 6;149(28):1882.
– Cohen AD, Shoenfeld Y., “Vaccine-induced autoimmunity”, J Autoimmun. 1996 Dec;9(6):699-703.
– De Keyser F, Naeyaert JM, Hindryckx P, Elewaut D, Verplancke P, Peene I, Praet M, Veys E., “Immune-mediated pathology following hepatitis B vaccination. Two cases of polyarteritis nodosa and one case of pityriasis rosea-like drug eruption”, Clin Exp Rheumatol 2000 Jan-Feb;18(1):81-5
– Delaney JJ., “Problems of rubella vaccination in adult women”, Rocky Mt Med J. 1970 Oct;67(10):53-6.
– Devey ME, Major PJ, Bleasdale-Barr KM, Holland GP, Dal Canto MC, Paterson PY., “Experimental allergic encephalomyelitis (EAE) in mice selectively bred to produce high affinity (HA) or low affinity (LA) antibody responses”, Immunology 1990 Apr; 69(4):519-24
– Donnelly S, Loscher CE, Lynch MA, Mills KH., “Whole-cell but not acellular pertussis vaccines induce convulsive activity in mice: evidence of a role for toxin-induced interleukin-1beta in a new murine model for analysis of neuronal side effects of vaccination”, Infect Immun 2001 Jul;69(7):4217-23
– Durand JM., [Arthritis after intravesicular BCG therapy], Presse Med. 1998 May 23-30;27(19):918.
– Fisher MA, Eklund SA, James SA, Lin X, “Adverse events associated with hepatitis B vaccine in U.S. children less than six years of age, 1993 and 1994”, Ann Epidemiol 2001 Jan;11(1):13-21
– Ford DK, da Roza DM, Reid GD, Chantler JK, Tingle AJ., “Synovial mononuclear cell responses to rubella antigen in rheumatoid arthritis and unexplained persistent knee arthritis”, J Rheumatol 1982 May-Jun; 9(3):420-3
– Freedman DA, Stark PB , “The swine flu vaccine and Guillain-Barre syndrome. A case study in relative risk and specific causation”, Eval Rev 1999 Dec;23(6):619-47.
– Frenkel LM, Nielsen K, Garakian A, Jin R, Wolinsky JS, Cherry JD., “A search for persistent rubella virus infection in persons with chronic symptoms after rubella and rubella immunization and in patients with juvenile rheumatoid arthritis”, Clin Infect Dis 1996 Feb;22(2):287-94
– Geiger R, Fink FM, Solder B, Sailer M, Enders G., “Persistent rubella infection after erroneous vaccination in an immunocompromised patient with acute lymphoblastic leukemia in remission”, J Med Virol 1995 Dec;47(4):442-4
– Gold JA., “Arthritis after rubella vaccination of women”, N Engl J Med. 1969 Jul 10;281(2):109.
– Goldman II., [Allergic rhinosinusbronchopathy in a patient after the use of dry anti-influenza serum],Vestn Otorinolaringol. 1966 Mar-Apr;28(2):98-9.
– Grahame R, Armstrong R, Simmons NA, Mims CA, Wilton JM, Laurent R., “Isolation of rubella virus from synovial fluid in five cases of seronegative arthritis”, Lancet 1981 Sep 26;2(8248):649-51
– Granel B, Berbis P, Serratrice J, Pelletier J, Disdier P, Weiller PJ., [An unusual cause of long-term fever: Behcet disease.], Presse Med 1999 Dec 18-25;28(40):2221-2
– Grasland A, Le Maitre F, Pouchot J, Hazera P, Bazin C, Vinceneux P., [Adult-onset Still’s disease after hepatitis A and B vaccination?], Rev Med Interne 1998 Feb;19(2):134-6
– Gross K, Combe C, Kruger K, Schattenkirchner M., “Arthritis after hepatitis B vaccination. Report of three cases”, Scand J Rheumatol 1995;24(1):50-2
– Hale MS, Ruderman JE., Carpal tunnel syndrome associated with rubella immunization., Am J Phys Med. 1973 Aug;52(4):189-94. No abstract available., PMID: 4722385 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Hassan W, Oldham R., “Reiter’s syndrome and reactive arthritis in health care workers after vaccination”, BMJ. 1994 Jul 9;309(6947):94.
– Herroelen L, de Keyser J, Ebinger G., “Central-nervous-system demyelination after immunisation with recombinant hepatitis B vaccine”, Lancet 1991 Nov 9;338(8776):1174-5 – Comment in: Lancet. 1992 Jan 18; 339(8786):178-9
– Hjorth RN, Bonde GM, Piner E, Hartzell RW, Rorke LB, Rubin BA., “Experimental neuritis induced by a mixture of neural antigens and influenza vaccines. A possible model for Guillain-Barre syndrome”, J Neuroimmunol 1984 Feb;6(1):1-8
– Holtzman CM., “Postvaccination arthritis”, N Engl J Med. 1969 Jan 9;280(2):111-2.
– Howson CP, Fineberg HV., “Adverse events following pertussis and rubella vaccines. Summary of a report of the Institute of Medicine”, JAMA 1992 Jan 15;267(3):392-6
– Howson CP, Katz M, Johnston RB Jr, Fineberg HV., “Chronic arthritis after rubella vaccination”, Clin Infect Dis 1992 Aug;15(2):307-12.
– Huang YP, Gauthey L, Michel M, Loreto M, Paccaud M, Pechere JC, Michel JP., “The relationship between influenza vaccine-induced specific antibody responses and vaccine-induced nonspecific autoantibody responses in healthy older women”, J Gerontol 1992 Mar;47(2):M50-5
– Hurwitz ES, Schonberger LB, Nelson DB, Holman RC., “Guillain-Barre syndrome and the 1978-1979 influenza Vaccine”, N Engl J Med 1981 Jun 25;304(26):1557-61
– Kaithamana S., Fan J., Osuga Y., Liang S., Prabhakar BS., “Induction of Experimental Autoimmune Graves’ Disease in BALB/c Mice”, The Journal of Immunology, 1999, 163: 5157-5164.
– Kemp T; Pearce N; Fitzharris P; Crane J; Fergusson D; St. George I; Wickens K; Beasley R; “Is infant immunization a risk factor for childhood asthma or allergy?”, Epidemiology 1997 Nov;8(6):678-80
– Kilroy AW, Schaffner W, Fleet WF Jr, Lefkowitz LB Jr, Karzon DT, Fenichel GM., Two syndromes following rubella immunization. Clinical observations and epidemiological studies., JAMA. 1970 Dec 28;214(13):2287-92.
– Klemparskaya N., “Autohaemolysin-producing cells in mice injected with bacterial vaccines”, Immunology. 1973 Jul;25(1):11-5
– Kline LB, Margulies SL, Oh SJ., “Optic neuritis and myelitis following rubella vaccination”, Arch Neurol. 1982 Jul;39(7):443-4.
– Laitinen O, Vaheri A, University Central Hospital and Department of Virology, University of Helsinki, Finland, “Very high measles and rubella virus antibody titres associated with hepatitis, systemic lupus erythematosus, and infectious mononucleosis”, The Lancet, vol. 1, February 9, 1974, pp. 194-7
– Le Hello C, Cohen P, Bousser MG, Letellier P, Guillevin L., “Suspected hepatitis B vaccination related vasculitis”, J Rheumatol 1999 Jan;26(1):191-4
– Levine S, Saltzman A., “Inhibition of experimental allergic encephalomyelitis by lithium chloride: specific effect or nonspecific stress?”, Immunopharmacology 1991 Nov-Dec;22(3):207-13
– Levinson AI, Tar L., “In vitro IgM rheumatoid-factor production induced by tetanus toxoid”, J Allergy Clin Immunol 1988 Apr;81(4):730-6
– Liozon E, Ittig R, Vogt N, Michel JP, Gold G.. “Polymyalgia rheumatica following influenza vaccination”, J Am Geriatr Soc. 2000 Nov;48(11):1533-4.
– Lozovskaia LS, Desiatskova RG, Mitchenko AF, Pokryshkina EL, Shigina OM., [Antibodies to rubella virus in the blood sera and in the synovial fluid of children with rheumatoid arthritis], Vopr Virusol 1980 Jul-Aug;(4):468-73
– Luster MI, Leslie GA., “Erythrocyte antinuclear antibodies in sera of chickens hyperimmunized with group A streptococcal vaccine”, Infect Immun 1976 Mar;13(3):825-9
– Martinez E, Domingo P., “Evans’s syndrome triggered by recombinant hepatitis B vaccine”, Clin Infect Dis. 1992 Dec;15(6):1051.
– Mitchell LA, Tingle AJ, Shukin R, Sangeorzan JA, McCune J, Braun DK., “Chronic rubella vaccine-associated arthropathy”, Arch Intern Med 1993 Oct 11;153(19):2268-74
– Mitchell LA, Tingle AJ, Shukin R, Sangeorzan JA, McCune J, Braun DK., “Chronic rubella vaccine-associated arthropathy”, Arch Intern Med 1993 Oct 11;153(19):2268-74
– Muhlemann K; Alexander ER; Weiss NS; Pepe M; Schopfer K., “Risk factors for invasive Haemophilus influenzae disease among children 2-16 years of age in the vaccine era, Switzerland 1991-1993. The Swiss H. Influenzae Study Group”, Int J Epidemiol 1996 Dec;25(6):1280-5
– N Engl J Med 1985 Oct 31;313(18):1117-23
– Nicolopoulos D, Matsaniotis N, Kattamis C, Athanassiades T., “Post-vaccinial complications. Report of 45 cases”, Helv Paediatr Acta. 1969 Aug;24(4):378-89.
– Nisini R, Biselli R, Matricardi PM, Fattorossi A, D’Amelio R., “Clinical and immunological response to typhoid vaccination with parenteral or oral vaccines in two groups of 30 recruits”, Vaccine 1993;11(5):582-6
– Odent, MR et al; Pertussis Vaccination and Asthma : is there a link ? ; JAMA 1994- Vol. 272, No. 8 pag. 592-593
– Ogra PL, Chiba Y, Ogra SS, Dzierba JL, Herd JK., “Rubella-virus infection in juvenile rheumatoid arthritis”, Lancet 1975 May 24;1(7917):1157-61
– Onica D, Mihalcu F, Lenkei R, Gherman M, Tudor M., “Autoantibodies detected in rabbits hyperimmunized with group A, C, and G streptococcal vaccines”, Infect Immun 1977 Dec;18(3):624-8
– Pawlowski B, Gries FA., [Mumps vaccination and type-I diabetes], Dtsch Med Wochenschr. 1991 Apr 19; 116(16):635.
– Perez C, Maravi E., “Polymyalgia rheumatica following influenza vaccination”, Muscle Nerve. 2000 May;23(5):824-5.
– Peters ME, Horowitz S., Bone changes after rubella vaccination., AJR Am J Roentgenol. 1984 Jul;143(1):27-8.
– Pope JE, Stevens A, Howson W, Bell DA., “The development of rheumatoid arthritis after recombinant hepatitis B vaccination”, J Rheumatol 1998 Sep;25(9):1687-93
– Procaccia S, Borroni G, Lanzanova D, Papini E, Perego R, Ferrante P., “IgG rheumatoid factors behaviour in young normal subjects following vaccination”, Boll Ist Sieroter Milan 1983 Nov 30;62(5):451-61
– Ray P, Black S, Shinefield H, Dillon A, Schwalbe J, Holmes S, Hadler S, Chen R, Cochi S, Wassilak S., “Risk of chronic arthropathy among women after rubella vaccination. Vaccine Safety Datalink Team”, JAMA 1997 Aug 20;278(7):551-6 & Comment in: JAMA. 1997 Aug 20;278(7):594-5
– Reizis Z, Frank J, Sikuler E., [Allergic vasculitis and bronchial asthma following influenza vaccination], Harefuah. 1987 Jan 15;112(2):70-1.
– Riikonen RS., “Retinal vasculitis caused by rubella”, Neuropediatrics 1995 Jun;26(3):174-6
– Russo F, Piro E, Frugiuele PL, Buffone E, Palma B, Greco LM., [Problems of rubella prevention: vaccination of 51 fertile young women with the Wister Ra 27/3 virus strain], Ann Sclavo. 1980 Jan-Feb;22(1):57-62.
– Schonberger LB, Bregman DJ, Sullivan-Bolyai JZ, Keenlyside RA, Ziegler DW, Retailliau HF, Eddins DL, Bryan JA.“Guillain-Barre syndrome following vaccination in the National Influenza Immunization Program, United States, 1976—1977”, Am J Epidemiol 1979 Aug;110(2):105-23
– Schutze MP, LeClerc C, Jolivet M, Deriaud E, Audibert F, Chang CC, Chedid L., “A potential anti-pregnancy vaccine built by conjugation of the beta-subunit of human chorionic gonadotropin to adjuvant-active muramyl peptide”, Am J Reprod Immunol Microbiol 1987 Jul;14(3):84-90
– Schwartz M, Kipnis J., “Protective autoimmunity: regulation and prospects for vaccination after brain and spinal cord injuries”, Trends Mol Med 2001 Jun;7(6):252-8
– Sebag O, Bolla G, Bebin B, Sebag F., [Exacerbation of chronic juvenile arthritis induced by hepatitis B vaccination], Arch Pediatr. 1998 Sep;5(9):1046.
– Shoenfeld Y, Aron-Maor A., “Vaccination and autoimmunity-‘vaccinosis’: a dangerous liaison?”, J Autoimmun 2000 Feb;14(1):1-10
– Shoenfeld Y., Vaccination and autoimmunity-‘vaccinosis’: a dangerous liaison?, “J. Autoimmun.”, 2000 Feb; 14 (1), pag.1-10
– Sinaniotis CA, Daskalopoulou E, Lapatsanis P, Doxiadis S., “Letter: Diabetes mellitus after mumps vaccination”, Arch Dis Child. 1975 Sep;50(9):749-50.
– Smith CA, Petty RE, Tingle AJ., ”Rubella virus and arthritis”, Rheum Dis Clin North Am 1987 Aug;13(2):265-74, Rubella virus and the rubella virus vaccine are relatively common causes of acute arthralgias and occasionally objective arthritis
– Smith MF, Haycock GB, Grahame R., “Rubella and juvenile chronic arthritis”, Arch Dis Child 1981 Apr;56(4):310-1
– Soboleva VD, Lozovskaia LS, Mitchenko AF., [Viremia in children with rheumatoid arthritis]., Vopr Virusol. 1983 Mar-Apr;(2):207-10. Russian., PMID: 6868560 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Sokjer M, Jonsson T, Bodvarsson S, Jonsdottir I, Valdimarsson H., “Selective increase of IgA rheumatoid factor in patients with gluten sensitivity”,
– Soubrier M, Dubost JJ, Bielsa C, Ristori JM, Bussiere JL.,[Erosive polyarthritis triggered by vaccination against hepatitis B], Presse Med. 1997 Feb 1;26(2):75.
– Stratton KR, Howe CJ, Johnston RB Jr., “Adverse events associated with childhood vaccines other than pertussis and rubella. Summary of a report from the Institute of Medicine”, JAMA 1994 May 25;271(20):1602-9
– Tarkowski A, Czerkinsky C, Nilsson LA., “Simultaneous induction of rheumatoid factor- and antigen-specific antibody-secreting cells during the secondary immune response in man”, Clin Exp Immunol 1985 Aug;61(2):379-87
– Thurairajan G, Hope-Ross MW, Situnayake RD, Murray PI., “Polyarthropathy, orbital myositis and posterior scleritis: an unusual adverse reaction to influenza vaccine”, Br J Rheumatol 1997 Jan;36(1):120-3
– Tingle AJ, Chantler JK, Pot KH, Paty DW, Ford DK., “Postpartum rubella immunization: association with development of prolonged arthritis, neurological sequelae, and chronic rubella viremia”, J Infect Dis 1985 Sep;152(3):606-12
– Tingle AJ, Ford DK, Price GE, Kettyls DW., Prolonged arthritis in identical twins after rubella immunization., Ann Intern Med. 1979 Feb;90(2):203-4. No abstract available., PMID: 571689 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Tingle AJ, Pot CH, Chantler JK., Prolonged arthritis, viraemia, hypogammaglobulinaemia, and failed seroconversion following rubella immunisation”, Lancet. 1984 Jun 30;1(8392):1475-6.
– Treves R, Lacoste L, Bontoux D, Pitrou E, Bertin P, Bonnet C., [Erosive nodular rheumatoid arthritis triggered by hepatitis B vaccination], Presse Med. 1997 Apr 26;26(14):670.
– Vaandrager GJ, Molenaar JL, Bruining GJ, Plantinga AD, Ruitenberg EJ., “Islet cell antibodies, mumps infection and mumps vaccination”, Diabetologia. 1986 Jun; 29(6):406-7.
– Van de Loo AA, Arntz OJ, Bakker AC, van Lent PL, Jacobs MJ, van den Berg WB., Role of interleukin 1 in antigen-induced exacerbations of murine arthritis., Am J Pathol. 1995 Jan;146(1):239-49., PMID: 7856731 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Vautier G, Carty JE., “Acute sero-positive rheumatoid arthritis occurring after hepatitis Vaccination”, Br J Rheumatol. 1994 Oct;33(10):991.
– Vogel R., “AIDS transmission by hepatitis b vaccine”, Br Dent J. 1985 Dec 21;159(12):391.
– Von Wehren U, von Torklus D, [Arthritis following rubella immunization], Z Orthop Ihre Grenzgeb 1983 Nov-Dec;121(6):749-50
– Von Wehren U, von Torklus D., [Arthritis following rubella immunization], Z Orthop Ihre Grenzgeb 1983 Nov-Dec;121(6):749-50
– Wallace RB, Libert P, Ibrahim M, Isacson P., “Joint symptoms following an area-wide rubella immunization campaign–report of a survey”, Am J Public Health. 1972 May;62(5):658-61.
– Wattiaux MJ, Moulonguet-Doleris L, Cabane J, Lebas J, Imbert JC., [Rheumatoid purpura following influenza vaccination], Presse Med. 1988 Apr 9;17(13):649-50
– Weibel RE, Benor DE , “Chronic arthropathy and musculoskeletal symptoms associated with rubella vaccines. A review of 124 claims submitted to the National Vaccine Injury Compensation Program”, Arthritis Rheum 1996 Sep;39(9):1529-34
– Welch MJ, Fong S, Vaughan J, Carson D., “Increased frequency of rheumatoid factor precursor B lymphocytes after immunization of normal adults with tetanus toxoid”, Clin Exp Immunol 1983 Feb;51(2):299-304
– Zablocki B, Skalba D., “An attempt to induce the production of rheumatoid factor-like substance in rabbits by prolonged immunization with killed bacterial suspension”, Bull Acad Pol Sci Biol. 1966; 14(1):23-4.
– Zecca T., D. Grafino, University of Medicine and Dentistry, New Jersey and Children’s Hospital of New Jersey, Newark, “Elevated rubeola [measles] titers in autistic children linked to MMR vaccine” (abstract submitted to the National Institutes of Health, 1997-8; text available athttp://webpages.netlink.co.nz/~ias/mmraut1.htm )
– Ziegler DW, Gardner JJ, Warfield DT, Walls HH., “Experimental allergic neuritis-like disease in rabbits after injection with influenza vaccines mixed with gangliosides and adjuvants”, Infect Immun 1983 Nov;42(2):824-30

Chromosomic aberration from vaccine [2 quotes] – Alterazioni cromosomiche da vaccino

– Cherkeziia, SE, et al, “Disorders in the Murine Chromosome Apparatus Induced By Immunization with a Complex of Anti-viral Vaccines,” Vopr Virusol, 1979 Sept Oct, (5):547-550.
– Knuutila, S et al, “An Increased Frequency of Chromosomal Changes and SCE’s in Cultured Lymphocytes of 12 Subjects Vaccinated Against Smallpox,” Hum Genet, 1978 Feb 23; 41(1):89-96.

Vaccine and deafness [12 quotes] – Vaccini e patologie uditive

– Angerstein, W, et al, “Solitary Hearing and Equilibrium Damage After Vaccinations”, Gesundheitswesen, May 1995, 57(5): 264-268.
– Brodsky, Stanievich, “Sensorineural Hearing Loss Following Live Measles Virus Vaccination”, Int J Ped Oto, 1985 Nov; 10(2):159-163
– Healy, “Mumps Vaccine and Nerve Deafness”, Am J Disorder Child, 1972 Jun; 123(6):612
– Hulbert, et al, “Bilateral Hearing Loss after Measles and Rubella Vaccination in an Adult”, NEJM, 1991 July, 11;325(2):134
– Jayarajan, Sedler, “Hearing Loss Following Measles Vaccination”, J Infect, 1995 Mar; 30(2):184-185
– Koga, “Unilateral Total Loss of Auditory and Vestibular Function as a Complication of Mumps Vaccination”, Int J Ped Oto, Feb 1998, 43(1):73-73
– Koga, et al, “Bilateral Acute Profound Deafness After MMR Vaccination- Report of a Case”, Nippon Jibiin Gakkai Kai, 1991 Aug;94(8):1142-5
– Nabe-Nielsen, Walter, “Unilateral Total Deafness as a Complication of the Measles- Mumps- Rubella Vaccination”, Scan Audio Suppl, 1988, 30:69-70
– Pantazopoulos, PE, “Perceptive Deafness Following Prophylactic use of Tetanus anittoxin”, Laryngoscope, Dec 1965, 75:1832-1836.
– Pialoux, P et al, “Vaccinations and Deafness”, Ann Otolaryng (Paris), Dec 1963, 80:1012-1013.
– Seiferth, LB, “Deafness after Oral Poliomyelitis Vaccination – a Case Report and Review”, HNO, 1977 Aug; 25(8): 297-300
– Zimmerman, W, “Observation of a case of Acute Bilateral Hearing Impairment Following Preventive Poliomyelitis Vaccination (type 3)”, Arch Ohr Nas Kehlkopfheilk, 1965, 185:723-725.

Vaccines and diabetes [35 quotes] – Vaccini e diabete

– and diabetes mellitus in childhood”, Vaccine. 2000 Dec 8;19(9-10):1018-25. Review.
– Aubertin J., [Diabetes and vaccination], J Med Bord. 1965 Apr;142(4):702-5.
– Blumberg DA, Lewis K, Mink CM, Christenson PD, Chatfield P, Cherry JD., “Severe reactions associated with diphtheria-tetanus-pertussis vaccine: detailed study of children with seizures, hypotonic-hyporesponsive episodes, high fevers, and persistent crying”, Pediatrics 1993 Jun;91(6):1158-65
– Checinska Z, Galazka A, Smolik R., [A case of diabetes insipidus after smallpox vaccination], Przegl Lek. 1966;22(6):454-5.
– Classen JB, “Childhood immunisation and diabetes mellitus,” N Z Med J, 109(1022):195 1996 May 24 [letter]
– Classen JB, “The diabetes epidemic and the hepatitis B vaccines,” N Z Med J, 109(1030):366 1996 Sep 27. [letter]
– Classen JB, Classen DC., “Immunisation and type 1 diabetes mellitus: is there a link?”, Drug Saf. 1999 Nov;21(5):423-5.
– Classen JB, Classen DC., “Association between type 1 diabetes and hib vaccine. Causal relation is likely”, BMJ. 1999 Oct 23;319(7217):1133.
– Classen JB. , “The timing of immunization affects the development of diabetes in rodents”, Autoimmunity 1996;24(3):137-45
– Dokheel, T M, “An Epidemic of Childhood Diabetes in the United States? Evidence from ….”, Diabetes Care, 1993, 16:1606-1611.
– Exp Clin Endocrinol Diabetes. 1999;107 Suppl 3:S93-100.
– Franczak T, [Diabetes following virus hepatitis], Pol Tyg Lek. 1969 Oct 3;24(44):1705-6.
– Hiltunen M, Lonnrot M, Hyoty H., “Immunisation and type 1 diabetes mellitus: is there a link?”, Drug Saf 1999 Mar;20(3):207-12
– House DV, Winter WE, “Autoimmune diabetes. The role of auto-antibody markers in the prediction and prevention of insulin-dependent diabetes mellitus,” Clin Lab Med 1997 Sep; 17(3):499-545.
– Hummel M, Ziegler AG., “Vaccines and the appearance of islet cell antibodies in offspring of diabetic parents. Results from the BABY-DIAB Study”, Diabetes Care. 1996 Dec;19(12):1456-7.
– Hyoty H, Hiltunen M, Reunanen A, Leinikki P, Vesikari T, Lounamaa R, Tuomilehto J, Akerblom HK., “Decline of mumps antibodies in type 1 (insulin-dependent) diabetic children and a plateau in the rising incidence of type 1 diabetes after introduction of the mumps-measles-rubella vaccine in Finland. Childhood Diabetes in Finland Study Group”,m Diabetologia 1993 Dec;36(12):1303-8
– Kahana D, Berant M., “Diabetes in an infant following inapparent mumps”, Clin Pediatr (Phila). 1967 Feb;6(2):124-5.
– Knip M, Akerblom HK., “Environmental factors in the pathogenesis of type 1 diabetes mellitus”,
– Lonnrot M, Knip M, Roivainen M, Koskela P, Akerblom HK, Hyoty H., “Onset of type 1 diabetes mellitus in infancy after enterovirus infections”, Diabet Med 1998 May;15(5):431-4
– Milne LM., “Difficulties in assessing the relationship, if any, between mumps vaccination
– Otten A, Helmke K, Stief T, Mueller-Eckhard G, Willems WR, Federlin K., “Mumps, mumps vaccination, islet cell antibodies and the first manifestation of diabetes mellitus type I”, Behring Inst Mitt. 1984 Jul;(75):83-8.
– Palmar I, Kaljalovic R, Popovic M, Marcetic V., [Encephalopathy after vaccination against smallpox with permanent sequel–diabetes insipidus], Vojnosanit Pregl. 1972 May;29(5):242-4.
– Parent ME, et al, “Bacille Calmette-Guerin vaccination and incidence of IDDM in Montreal, Canada,” Diabetes Care 1997 May; 20(5):767-772.
– Patan BD., [Postvaccinal severe diabetes mellitus], Ter Arkh. 1968 Jul;40(7):117-8.
– Pawlowski B, Gries FA., [Mumps vaccination and type-I diabetes], Dtsch Med Wochenschr. 1991 Apr 19;116(16):635.
– Petousis-Harris H, Turner N., “Hepatitis B vaccination and diabetes”, N Z Med J. 1999 Aug 13;112(1093):303-4
– Polster, H, “Diabetes insipidus after Smallpox vaccination”, Z Aerztl Fortbild (Jena), 1 Apr 1966, 60:429-432.
– Poutasi K., “Immunisation and diabetes”, N Z Med J. 1996 Jul 26;109(1026):283.
– Quast U, Hennessen W, Widmark RM., “Vaccine induced mumps-like diseases”, Dev Biol Stand 1979;43:269-72
– Royer P., [Problems raised by vaccination in diabetic children], Pediatrie. 1966 Sep;21(6):729-32
– Schneider H., [Manifestation of diabetes after smallpox vaccination], Kinderarztl Prax. 1975 Mar;43(3):101-7.
– Sinaniotis CA, Daskalopoulou E, Lapatsanis P, Doxiadis S., “Letter: Diabetes mellitus after mumps vaccination”, Arch Dis Child. 1975 Sep;50(9):749-50.
– Vaandrager GJ, Molenaar JL, Bruining GJ, Plantinga AD, Ruitenberg EJ., “Islet cell antibodies, mumps infection and mumps vaccination”, Diabetologia. 1986 Jun;29(6):406-7
– Vuolo AM, Lustigman B., “Assay of pertussis vaccine reactivity factors by measurement of the paw swelling response, endotoxin and histamine-sensitizing factor”, Biologicals 1993 Mar;21(1):45-52
– White H., “Association between type 1 diabetes and Hib vaccine. More research is still needed”, BMJ. 1999 Oct 23;319(7217):1133.
– Zabicka J., [Vaccines and vaccination against mumps], Przegl Epidemiol. 1981;35(3):399-401.
– Zeigler, M et al , “[Autoantibodies in type 1 diabetes mellitus]” Z Arztl Fortbild (Jena). 1994 Aug; 88(7-8):561-5

Epilepsy, convulsions and vaccines [31 quotes] – Epilessia, convulsioni e vaccini

– “Epilepsy following child immunisation”, J. of Pediatrics, Vol 102, n.1
– Agarwal RK., “Measles vaccination and risk of SSPE.”, Indian Pediatr. 1999 Mar;36(3):317
– Aicardi J, Chevrie JJ., [Neurologic manifestations following pertussis vaccination.], Arch Fr Pediatr 1975 Apr;32(4):309-17
– Ballerini Ricci B, Bilancia G, Cherubini E, Maccagnani F, Ricci G., [On the neurological complications of vaccination, with special reference to epileptic syndromes], Riv Neurol. 1973 Jul-Aug;43(4):254-8.
– Baraff LJ, “Infants and children with convulsions and hypotonic-hypo-responsive episodes following diphtheria-tetanus-pertussis immunization: follow-up evaluation”, Pediatrics 1988 Jun; 81(6):789-794.
– Barkin RM, Jabhour JT, Samuelson JS., “Immunizations, seizures, and subsequent evaluation”, JAMA. 1987 Jul 10;258(2):201.
– Blumberg DA, Mink CM, Lewis K, Chatfield P, Leach C, Smith LP, Christenson PD, Guravitz L, Steinfeld MB, Marcy SM, et al., “Pathophysiology of reactions associated with pertussis Vaccine”, Dev Biol Stand 1991;73:289-95
– Cherry JD, Holtzman AE, Shields WD, Buch D, Nielsen C, Jacobsen V, Christenson PD, Zachau-Christiansen B., “Pertussis immunization and characteristics related to first seizures in infants and children”, J Pediatr 1993 Jun;122(6):900-3
– Cizewska S, Huber Z, Sluzewski W., [Prophylactic inoculations and seizure activity in the EEG.], Neurol Neurochir Pol 1981 Sep-Dec;15(5-6):553-7
– Coplan J., “Seizures following immunizations”, J Pediatr. 1983 Sep;103(3):496.
– Cupic V,et al, “[Role of DTP vaccine in the convulsive syndromes in children],” Lijec Vjesn 1978 Jun; 100(6):345-348. [Article in Serbo-Croatian (Roman)]
– Ehrengut W, Ehrengut J., “Convulsions following oral polio immunisation”, Dev Biol Stand 1979;43:165-71
– Griffin MR, Ray WA, Mortimer EA, Fenichel GM, Schaffner W., “Risk of seizures after measles-mumps-rubella immunization”, Pediatrics 1991 Nov;88(5):881-5
– Griffin MR, Ray WA, Mortimer EA, Fenichel GM, Schaffner W., “Risk of seizures and encephalopathy after immunization with the diphtheria-tetanus-pertussis vaccine”, JAMA 1990 Mar 23-30;263(12):1641-5
– Gubser M, Blumberg A, Donati F., [Febrile convulsions: assessment of current status.], Schweiz Med Wochenschr 1999 May 1;129(17):649-57
– Hirtz DG, Nelson KB, Ellenberg JH., “Seizures following childhood immunizations”, J Pediatr 1983 Jan;102(1):14-8
– Huttenlocher PR, Hapke RJ, “A follow-up study of intractable seizures in childhood.” Ann Neurol 1990 Nov; 28(5):699-705.
– Ishikawa T, Ogino C, Chang S., “Lennox-Gastaut syndrome after a further attenuated live measles vaccination”, Brain Dev 1999 Dec;21(8):563-5
– J Pediatr 1988 Nov;113(5):801-5
– Jacobson V, Nielsen C, Buch D, Shields WD, Christenson P, Zachau-Christiansen B, Cherry JD., “Relationship of pertussis immunization to the onset of epilepsy, febrile convulsions and central nervous system infections: a retrospective epidemiologic study”, Tokai J Exp Clin Med 1988;13 Suppl:137-42
– Jpn J Psychiatry Neurol 1991 Jun;45(2):435-6
– Kaiser-UCLA Vaccine Study Group,” Pediartics, 1993 Aug; 92(2):272-279. [The vaccines caused fevers, irritability, crying, and seizures, but were declared to be “safe and … effective … “.]
– Murphy JV, Sarff LD, Marquardt KM., “Recurrent seizures after diphtheria, tetanus, and pertussis vaccine immunization. Onset less than 24 hours after vaccination”, Am J Dis Child 1984 Oct;138(10):908-11
– Ono T, Ishii T., “Multicystic encephalomalacia in an adult case of Lennox-Gastaut syndrome: a case report”,
– Pokrovskaia NIa, “[Convulsive syndrome in DPT vaccination (a clinico-experimental study)],” Pediatriia 1983 May;(5):37-39. [Article in Russian]
– Prensky AL, et al, “History of convulsions and use of pertussis vaccine”, J Pediatr 1985 Aug; 107(2):244-255.
– Shields WD, Nielsen C, Buch D, Jacobsen V, Christenson P, Zachau-Christiansen B, Cherry JD., Relationship of pertussis immunization to the onset of neurologic disorders: a retrospective epidemiologic study”,
– Skovrankova J, Komarek V, Domorazkova E., [Neurologic complications after vaccination against diphtheria, tetanus and whooping cough.], Cesk Pediatr 1992 Feb;47(2):122-4
– Supino V., [Critical episode of an epileptic nature as complications of antipoliomyelitis vaccination with Sabin oral vaccine], Acta Neurol (Napoli). 1969 Jan-Feb;24(1):62-5.
– Tonz O, Bajc S., [Convulsions after whooping-cough vaccination.], Schweiz Med Wochenschr 1980 Dec 20;110(51):1965-71
– Walker AM, Jick H, Perera DR, Knauss TA, Thompson RS., “Neurologic events following diphtheria-tetanus-pertussis Immunization”, Pediatrics 1988 Mar;81(3):345-9
– Wiersbitzky S, Burtzlaff C, Weinke I, Wiersbitzky H, Herrmann H., [BNS epilepsy after the second triple (DPT) vaccination?], Kinderarztl Prax. 1993 Aug;61(6):229-31.
– Wolf SM, Forsythe A, “Epilepsy and mental retardation following febrile seizures in childhood,” Acta Paediatr Scand 1989 Mar;78(2):291-295.

Eyes, complications from vaccine [23 quotes] – Occhi: complicazioni da vaccino

– Arya SC., “Ophthalmic complications of vaccines against hepatitis B virus”, Int Ophthalmol. 1997;21(3):177-8
– Baglivo E, Safran AB, Borruat FX., “Multiple evanescent white dot syndrome after hepatitis B vaccine”, Am J Ophthalmol 1996 Sep;122(3):431-2
– Berkman N, Benzarti T, Dhaoui R, Mouly P., [Bilateral neuro-papillitis after hepatitis B vaccination], Presse Med. 1996 Sep 28;25(28):1301
– Berkman N., [A case of segmentary unilateral occlusion of the central retinal vein following hepatitis B vaccination], Presse Med. 1997 Apr 26;26(14):670
– Blanche P, Decrette C, Sicard D., “Development of uveitis following vaccination for influenza”, Clin Infect Dis. 1994 Nov;19(5):979.
– Boulianne N, De Serres G, Duval B, Shadmani R, Rochette L., “Clinical manifestations and incidence of oculo-respiratory syndrome following influenza vaccination–Quebec, 2000”, Can Commun Dis Rep. 2001 May 15;27(10):85-90.
– Brezin A, Lautier-Frau M, Hamedani M, Rogeaux O, Hoang PL., “Visual loss and eosinophilia after recombinant hepatitis B vaccine”, Lancet. 1993 Aug 28;342(8870):563-4.
– Brezin AP, Massin-Korobelnik P, Boudin M, Gaudric A, LeHoang P., “Acute posterior multifocal placoid pigment epitheliopathy after hepatitis B vaccine”, Arch Ophthalmol 1995 Mar;113(3):297-300
– De Juan Frigola J, Rodriguez Fernandez LM, Orejas Rodriguez-Arango G, Valdes-Hevia y Villa J, Crespo Hernandez M., [Isolated paralysis of the hypoglossal nerve in a child], An Esp Pediatr. 1988 Oct;29(4):341-2.
– Devin F, Roques G, Disdier P, Rodor F, Weiller PJ., “Occlusion of central retinal vein after hepatitis B vaccination”, Lancet. 1996 Jun 8;347(9015):1626.
– Dolinova L., [Bilateral uveoretinoneuritis following DITEPE vaccination], Cesk Oftalmol. 1974 Mar;30(2):114-6.
– Felix JK, Schwartz RH, Myers GJ., “Isolated hypoglossal nerve paralysis following influenza vaccination”, Am J Dis Child 1976 Jan;130(1):82-3
– Fried M, Conene D, Conzelmann M, Steinemann E, “Uveitis following hepatitis B vaccine”, The Lancet, 1987; 2: 631-32
– Goldman, A, “Ocular Vaccinia: A Case Report and Review of Treatment,” Med J Aust, Nov 30, 1968, 2:921-922.
– Granel B, Disdier P, Devin F, Swiader L, Riss JM, Coupier L, Harle JR, Jouglard J, Weiller PJ., [Occlusion of the central retinal vein after vaccination against viral hepatitis B with recombinant vaccines. 4 cases.], Presse Med 1997 Feb 1;26(2):62-5
– Healy CE., “Mumps vaccine and nerve deafness”, Am J Dis Child. 1972 Jun;123(6):612
– Helies P, Crepy P, Mve Mengome E, Batisse JL, Maille M., [Oculo-palpebral complication of vaccination. Review of the literature], J Fr Ophtalmol 1994;17(1):62-6
– Kitani Y, Akita J., [A case of postvaccinal chorioretinitis], Nippon Ganka Kiyo. 1967 Dec;18(12):1142-6
– Macoul KL., “Bilateral optic nerve atrophy and blindness following swine influenza Vaccination”, Ann Ophthalmol. 1982 Apr;14(4):398-9.
– Marshall GS, Wright PF, Fenichel GM, Karzon DT., “Diffuse retinopathy following measles, mumps, and rubella vaccination”, Pediatrics. 1985 Dec;76(6):989-91
– Rennie AG, “Ocular Vaccinia”, The Lancet, 3 august 1974, 2:273-275
– Sedan J., [2 points to emphasize in the matter of vaccinal ophthalmic complications], Ophthalmologica. 1967;153(3):198-9
– Vadot E., [Chorioretinitis induced by vaccination], Bull Soc Ophtalmol Fr. 1981 Apr-May;81(4-5):501-3

Heart complications following vaccine [16 quotes] – Complicazioni cardiache da vaccino

– “Myocardic complications from vaccines”, Annals of Clinical Research 1978 Vol 10
– “Sudden death among Finnish conscripts [following cardiac damage from vaccine]”, British Med Journal, 1976
– Baldini G, Bani E., [Cardiac complications in Jennerian vaccination (clinical and electrocardiographic studies)], Minerva Pediatr. 1979 Jan 15;31(1):35-9.
– Chest 2000 Jun;117(6):1803-5
– De Meester A, Luwaert R, Chaudron JM., “Symptomatic pericarditis after influenza vaccination: report of two cases”,
– Desson JF, Leprevost M, Vabret F, Davy A., [Acute benign pericarditis after anti-influenza vaccination], Presse Med. 1997 Mar 22;26(9):415.
– Keenlyside RA, Schonberger LB, Bregman DJ, Bolyai JZ., “Fatal Guillain-Barre syndrome after the national influenza immunization program”, Neurology 1980 Sep;30(9):929-33
– Kringelbach J, Senstius J., [Hypsarrhythmia after triple vaccination], Nord Med. 1966 Dec 8;76(49):1433-6
– Larbre, F et al, “Fatal Acute Myocarditis After Smallpox Vaccination”, Pediatrie, Apr-May 1966, 21:345-350.
– Mall T, Gyr K., “Episode resembling immune complex disease after cholera vaccination”, Trans R Soc Trop Med Hyg 1984;78(1):106-7
– Park JM, Ledbetter EO, South MA, Sridaromont S, Mirkovic RR., “Paroxysmal supraventricular tachycardia precipitated by pertussis vaccine”, J Pediatr. 1983 Jun;102(6):883-5.
– Perez Diaz R, et al, “[Post-vaccinal Pericarditis. Report of 2 Cases]”, Rev Cuba Med, 1:49-54, Jul-Aug 1962.
– Peyriere H, Hillaire-Buys D, Pons M, Navarre C, Davy JM, Blayac JP., [Acute pericarditis after vaccination against hepatitis B: a rare effect to be known], Rev Med Interne. 1997;18(8):675-6.
– Rudenko MI, Koldoba LG, Velichko VP., [Disorder of the nervous system and the heart following smallpox vaccination], Vrach Delo. 1968 Mar;3:134-5.
– Sen S, Cloete Y, Hassan K, Buss P., “Adverse events following vaccination in premature infants”, Acta Paediatr 2001 Aug;90(8):916-20
– Streifler JJ, Dux S, Garty M, Rosenfeld JB., “Recurrent pericarditis: a rare complication of influenza vaccination”, Br Med J (Clin Res Ed). 1981 Aug 22;283(6290):526-7.
– Van Amsterdam JG, te Biesebeek JD, van de Kuil T, van der Laan JW, Wemer J, de Wildt DJ, Vleeming W., “The effect of pertussis toxin and whole-cell pertussis vaccine on haemodynamics and autonomic responsiveness in the rat depends on route of administration and age”, Vaccine 1998 Apr;16(7):666-71

Kidney disfunctions [23 quotes] – Disfunzioni renali

– Eisinger, AJ et al, “Acute Renal Failure after TAB and Cholera Vaccination”, B Med J, Feb 10, 1979, 1(6160):381-382.
– Elidrissy AT, Abdurrahman MB, Ramia S, Lynch JB., “Hepatitis B surface antigen associated nephrotic Syndrome”, Ann Trop Paediatr 1988 Sep;8(3):157-61
– Giudicelli, et al, “Renal Risk in Vaccination”, Presse Med, Jun 11, 1982, 12(25):1587-1590.
– Graus F, Ribalta T, Ribera G, Condom E, Nadal P., “Acute necrotic myelopathy associated with influenza vaccination”, Lancet. 1987 Jun 6;1(8545):1311-2
– Islek I, Cengiz K, Cakir M, Kucukoduk S., “Nephrotic syndrome following hepatitis B vaccination”, Pediatr Nephrol. 2000 Jan;14(1):89-90
– Jacquot, C et al, “Renal Risk in Vaccination”, Nouv Presse Med, Nov 6, 1982, 11(44):3237-3238.
– Kielstein JT, Termuhlen L, Sohn J, Kliem V., “Minimal change nephrotic syndrome in a 65-year-old patient following influenza vaccination”, Clin Nephrol. 2000 Sep;54(3):246-8.
– Kielstein JT, Termuhlen L, Sohn J, Kliem V., Minimal change nephrotic syndrome in a 65-year-old patient following influenza vaccination”, Clin Nephrol. 2000 Sep;54(3):246-8.
– Macario F, Freitas L, Correia J, Campos M, Marques A., “Nephrotic syndrome after recombinant hepatitis B vaccine”, Clin Nephrol. 1995 May;43(5):349.
– Mel’man NI., [Renal lesions after use of vaccines and sera]., Vrach Delo. 1978 Oct;(10):67-9.
– Na, “Albuminurias”, Concours Med, Mar 1964, 85:5095-5098. [vaccination adverse reactions]
– Oszczak A, Kaniak AA., [Case of hepato-renal syndrome following vaccination against smallpox]., Wiad Lek. 1977 Oct 1;30(19):1519-21
– Owda AK, Turney JH., “Typhoid vaccination and IgA nephropathy”, Nephrol Dial Transplant. 1995;10(8):1477-8.
– Oyrl, A, et al, “Can Vaccinations Harm the Kidney?”, Clin Nephrol, 1975, 3(5):204-205.
– Ozdemir S, Bakkaloglu A, Oran O., “Nephrotic syndrome associated with recombinant hepatitis B vaccination: a causal relationship or just a mere association?”, Nephrol Dial Transplant. 1998 Jul;13(7):1888-9.
– Pillai, JJ, et al, “Renal Involvement in Association with Post-vaccination Varicella”, Clin Infect Disorder, Dec 1993, 17(6): 1079-1080.
– Prandota J, Zwolinska D., [2 cases of acute renal failure in children following Di-Te-Per vaccination], Pediatr Pol. 1978 Feb;53(2):215-7.
– Silina EM, et al, “[Some diseases of the kidneys in children during the 1st year of life, following primary smallpox vaccination and administration of pertusis-diphtheria-tetanus vaccine].” Vopr Okhr Materin Det 1968 Mar; 13(3):79-80, [Article in Russian]
– Silina ZM, Galaktionova TI, Shabunina NR., [Causes of postvaccinal complications in the kidneys in young infants], Pediatriia. 1978 Dec;(12):59-61.
– Tan, SY, et al, “Vaccine Related Glomerulonephritis”, BMJ, Jan 23, 1993, 306(6872):248.
– Toblli JE, Chirife AM, Budani AM, Marcuzzi A, Digioia MC, Collado H., [Membranoproliferative glomerulonephritis with semilunar forms and massive deposits of IgA associated with HBsAg.], Medicina (B Aires) 1990;50(1):57-60
– Tomasevic M, Petrovic B, Kamenkovic J, Purisic S., [Incidence and variations of proteinuria following TABT vaccination], Vojnosanit Pregl. 1972 Jan;29(1):11-3
– Zablocka I, Straczkowski W, Furmanowa K., [Renal complications after smallpox vaccination in adults]., Przegl Lek. 1965;21(11):685-7. Polish. No abstract available., PMID: 5861475 [PubMed – indexed for MEDLINE]

Immuno-suppression from vaccines [16 quotes] – Immuno-soppressione da vaccini

– “Effect of subclinical infection on maintaining immunity against measles in vaccinated children in West Africa”, The Lancet, vol. 353, January 9, 1999, pp. 98-102
– Auwaerter PG, “Changes within T cell receptor V beta subsets in infants following measles vaccination”, Clin Immunol Immunopathol 1996 May;79(2):163-70
– Buimovici-Klein E, Cooper LZ., “Immunosuppression and isolation of rubella virus from human lymphocytes after vaccination with two rubella vaccines”, Infect Immun 1979 Jul;25(1):352-6
– Hussey GD, Goddard EA, Hughes J, Ryon JJ, Kerran M, Carelse E, Strebel PM, Markowitz LE, Moodie J, Barron P, Latief Z, Sayed R, Beatty D, Griffin DE., “The effect of Edmonston-Zagreb and Schwarz measles vaccines on immune response in infants”, J Infect Dis 1996 Jun;173(6):1320-6
– Khalfan S, Aymard M, Lina B, Thouvenot D, Schuffenecker I, Foray S, Fernandes E, Baig B., “Epidemics of aseptic meningitis due to enteroviruses following national immunization days in Bahrain”, Ann Trop Paediatr 1998 Jun;18(2):101-9
– Olin P, Romanus, V, Storsaeter, J, “Invasive Bacterial Infections During an Efficiacy Trial of Acellular Pertussis Vaccines –Implications For Future Surveilance In Pertussis Vaccine Programmes”, Tokai J Exp Clin Med, 1988; 13 Suppl: 143-144.
– post-vaccinal decrease of resistance], Dtsch Med Wochenschr. 1966 Jul 22;91(29):1307-10
– Rajagopalan P, Kumar R, Malaviya AN, “A study of humoral and cell-mediated immune response following typhoid vaccination in human volunteers”, Clin Exp Immunol 1982 Feb;47(2):275-82
– Smedman L, Joki A, da Silva AP, Troye-Blomberg M, Aronsson B, Perlmann P., “Immunosuppression after measles vaccination”, Acta Paediatr 1994 Feb;83(2):164-8
– Stickl H, Helming M., [Purulent meningitides following smallpox vaccination. On the problem of
– Stickl, H, “Iatrogenic Immuno-suppression as a Result of Vaccination”, Fortschr Med, Mar 5, 1981, 99(9);289-292.
– Storsaeter, J, et al, “Mortality and Morbidity From Invasive Bacterial Infections During a Clinical Trial of Acellular Pertussis Vaccines in Sweden”, Pediatr Infect Disorder J, 1988 Sept; 7(9):637-645.
– Stratton KR, Howe CJ, Johnston RB Jr., “Adverse events associated with childhood vaccines other than pertussis and rubella. Summary of a report from the Institute of Medicine”, JAMA 1994 May 25;271(20):1602-5
– Walter R, Hartmann K, Pool V, Gargiullo P, Kuhn M., [Reactivation of herpes virus infections by vaccination: evidence or coincidence?], Schweiz Med Wochenschr 2000 Nov 4;130(44):1685-8
– Ward BJ, Griffin DE, “Changes in cytokine production after measles virus vaccination: predominant production of IL-4 suggests induction of a Th2 response”, Clin Immunol Immunopathol 1993 May; 67(2):171-7
– Wiersbitzky S, Bruns R, Mentel R., [Increased risk of invasive bacterial infections after preventive mumps-measles-rubella vaccination?], Kinderarztl Prax. 1993 Jun;61(4-5):170-1. German.
– Wu VH,. “Measles virus-specific cellular immunity in patients with vaccine failure”, J Clin Microbiol 1993 Jan; 31(1):118-22

Vaccines induce the very same illnesses they should prevent [25 quotes] – I vaccini possono indurre la stessa malattia che dovrebbero prevenire

– “A case of mumps meningitis: a complication of vaccination?”, Canadian Medical Association Journal, vol. 138, 1988, p. 135
– “A case of mumps meningitis: a post-immunization complication?”, Canada Disease Weekly Report, vol. 13-35, 1987, pp. 155-6
– “Aseptic meningitis after vaccination against measles and mumps”, Paediatric Infectious Diseases, vol. 8, 1989, pp. 302-8.]
– “Disease caused by Haemophilus influenzae type b in the immediate period after homologous immunization: immunologic investigation”, Pediatrics, vol. 85, number 4 part 2, April 1990, pp. 698-704
– “Epidemics of aseptic meningitis due to enteroviruses following national immunization days in Bahrain”, (Annals of Tropical Paediatrics, vol. 18, no. 2, June 1998, pp. 101-9)
– “Measles Encephalomyelitis in a Patient With a History of Vaccination,” Acta Paediatrica Japonica, vol. 37, number 3, June 1995, pp. 374-376
– “Measles, Mumps, Rubella Vaccine Induced Subacute Sclerosing Panencephalitis,” Journal of the Indian Medical Association, November 1997, vol. 95 no. 11, page 594
– “Mumps meningitis following measles, mumps, and rubella immunisation” (The Lancet, vol. 2, July 8, 1989, p. 98; comments in vol. 2, August 12, 1989, pp. 394-5; vol. 2, September 16, 1989, p. 677)
– “Mumps meningitis, possibly vaccine related”, Canada Disease Weekly Report, vol. 14-40, 1988, pp. 209-11
– “Polymerase chain reaction detection of the hemagglutinin gene from an attenuated measles vaccine strain in the peripheral mononuclear cells of children with autoimmune hepatitis,” Archives of Virology volume 141, 1996, pages 877-884
– “Transmission of vaccine strain varicella-zoster virus from a healthy adult with vaccine-associated rash to susceptible household contacts” (Journal of Infectious Disease, vol. 176, no. 4, October 1997, pp. 1072-5):
– “Vaccine associated with polio”, The Lancet, March 1994, Vol. 343
– “Vaccine-induced mumps-like disease”, Development of Biological Standards, vol. 43, 1978, pp. 269-72
– Basa, SN, “Paralytic Poliomyelitis Following Inoculation With Combined DTP Prophylactic. A review of Sixteen cases with Special Reference to Immunization Schedules in Infancy”, J Indian Med Assoc, Feb 1, 1973, 60:97-99.
– Forrest JM, “Mumps eleven months after vaccination”, The Lancet, 26 August 1972, 2:399-400
– Green, C et al, “A Case of Hepatitis Related to Etretinate Therapy and Hepatitis B Vaccine”, Dermatologica, 1991, 182(2):119-120.
– Johnson, RH, et al, “Nosocomial Vaccinia Infection”, West J Med, Oct 1976, 125(4):266-270.
– Landrigan, PJ et al, “Measles in Previously Vaccinated Children in Illinois”, Ill Med J, Arp 1974, 141:367-372.
– Malengreau, M, “Reappearance of Post-Vaccination Infection of Measles, Rubella, and Mumps. Should Adolescents be re-vaccinated?” Pedaitric, 1992;47(9):597-601 (25 ref)
– Na, “Vaccine-Associated Poliomyelitis”, Med J Aust, Oct 1973, 2:795-796.
– Nkowane, et al, “Vaccine-Associated Paralytic Poliomyelitis, US 1973 through 1984, JAMA, 1987, Vol 257:1335-1340.
– Pathel JC, “Tetanus following smallpox vaccine”, J Pediatr, July 1960; 27:251-263
– Quast, et al, “Vaccine Induced Mumps-like Diseases”, nd, Int Symp on Immun, Development Bio Stand, Vol 43, p269-272.
– Shasby, DM, et al, “Epidemic Measles in Highly Vaccinated Population”, NEJM, Mar 1977, 296(11): 585-589.
– Tesovic, G et al, “Aseptic Meningitis after Measles, Mumps and Rubella Vaccine”, Lancet, Jun 12, 1993, 341(8859):1541
– Trier H., Ronne T., “Duration of immunity and occurrence of secondary vaccine failure following vaccination against measles, mumps and rubella”, Ugeskr Laeger, vo. 154, no. 29, July 13, 1992, pp. 2008-13

Vaccines ineffective [28 quotes] – Inefficacia dei vaccini
– “Leads from the MMWR. Human rabies despite treatment with rabies immune globulin and human diploid cell rabies vaccine–Thailand”, JAMA. 1988 Jan 1;259(1):25-6.
– Anderson JA, Daly FT Jr, Kidd JC., “Human rabies after antiserum and vaccine postexposure treatment. Case report and review”, Ann Intern Med. 1966 Jun;64(6):1297-302
– Bolotovskii, V, et al, “Measles Incidence Among Children Properly Vaccinated Against This Infection”, ZH Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, 1974; 00(5):32-35.
– Buddle, BM et al, “Contagious Ecthyma Virus-Vaccination Failures”, Am J Vet Research, Feb 1984, 45(2):263-266.
– Cherry, JD, et al, “A Clinical and Serologic Study of 103 Children With Measles Vaccine Failure”, J Pediatr, May 1973; 82:801-808.
– Coles, FB, et al, “An Outbreak of Influenza A (H3N2) in a Well-Immunized Nursing home Population,” J Am ger Sociologist, Jun 1992, 40(6):589-592.
– de Moraes-Pinto MI, Oruamabo RS, Igbagiri FP, Chan MC, Prado SM, Vancetto MD, Johnson PM, Hart CA., “Neonatal tetanus despite immunization and protective antitoxin antibody”, J Infect Dis. 1995 Apr;171(4):1076-7.
– Fellat-Hamdouch R, Mouhadden F, Jorio M, Malki-Tazi A., [Rabies in supposedly vaccinated children, cases of long incubation (apropos of 2 cases)], Maroc Med. 1981 Dec;3(4):793-803
– Forrest, JM, et al, “Failure of Rubella Vaccination to Prevent Congenital Rubella,”Med J Aust, 1977 Jan 15; 1(3): 77.
– Gerth HJ., [Letter: Influenza following influenza vaccination], Dtsch Med Wochenschr. 1976 Jul 2;101(27):1043.
– Hall WN, Goodman RA, Noble GR, Kendal AP, Steece RS., “An outbreak of influenza B in an elderly population”, J Infect Dis 1981 Oct;144(4):297-302
– Hardy, GE, Jr, et al, “The Failure of a School Immunization Campaign to Terminate an Urban Epidemic of Measles,” Amer J Epidem, Mar 1970; 91:286-293.
– Hartmann, G et al, “Unsuccessful Inoculation against Hepatitis B,” Dtsch Med Wochenschr, May 17, 1991, 116(20): 797.
– Jilg, W, “Unsuccessful Vaccination against Hepatitis B”, Dtsch Med Wochenschr, Nov 16, 1990, 115(46):1773.
– Jilg, W, et al, “Inoculation Failure Following Hepatitis B Vaccination”, Dtsch Med wochenschr, 1990 Oct 12; 115(41):1514-1548.
– Johnson, RH, et al, “Nosocomial Vaccinia Infection”, West J Med, Oct 1976, 125(4):266-270.
– Landrigan, PJ, et al, “Measles in Previously Vaccinated Children in Illinois”, Ill Med J, Apr 1974; 141:367-372.
– Levi GC, de Mendonca JS, Granato C., “Hepatitis B virus infection in a successfully immunized patient”, Vaccine. 1991 Mar; 9(3):216.
– Mathias, R G, “Whooping Cough In Spite of Immunization”, Can J Pub Health, 1978 Mar/Apr; 69(2):130-132.
– Morozova OV, Maksimova TG, Bakhvalova VN., “Tick-borne encephalitis virus NS3 gene expression does not protect mice from homologous viral challenge”, Viral Immunol 1999;12(4):277-80
– Osterholm, MT, et al, “Lack of Efficacy of Haemophilus b Polysacharide Vaccine in Minnesota”, JAMA, 1988 Sept 9; 260(10:1423-1428.
– Plotkin, SA, “Failures of Protection by Measles Vaccine,” J Pediatr, May 1973; 82:798-801.
– Radvila P., [Prevention of tetanus in man and animal following injury], Arch Exp Veterinarmed 1975 Jun;29(3):469-81
– Strebel, P et al, “An Outbreak of Whooping Cough in a Highly Vaccinated Urban Community”, J Trop Pediatr, Mar 1991, 37(2): 71-76.
– Waldvogel K, Bossart W, Huisman T, Boltshauser E, Nadal D, “Severe tick-borne encephalitis following passive immunization”, Eur J Pediatr 1996 Sep;155(9):775-9
– White F., “Prior use of killed vaccine as a factor in measles incidence in Canada”, Int J Epidemiol. 1999 Dec;28(6):1185-6.
– Wolf JE, Eisen JE, Fraimow HS., “Symptomatic rubella reinfection in an immune contact of a rubella vaccine recipient”, South Med J. 1993 Jan;86(1):91-3.

Myocarditis [16 quotes] – Miocarditi

– Amsel SG, Hanukoglu A, Fried D, Wolyvovics M., “Myocarditis after triple immunisation”, Arch Dis Child. 1986 Apr; 61(4):403-5
– Apostolski A, Stankovic M, Romano M, Anicic S, Popovic D., [Myocarditis following administration of antivariola vaccine], Vojnosanit Pregl. 1974 Mar-Apr;31(2):122-5.
– Bessard G, Marchal A, Avezou F, Pont J, Rambaud P., [A new case of myocarditis following smallpox vaccination], Pediatrie. 1974 Mar;29(2):179-84.
– Boccara F, Benhaiem-Sigaux N, Cohen A., “Acute myopericarditis after diphtheria, tetanus, and polio vaccination”, Chest 2001 Aug;120(2):671-2
– Donadon W, Pagnan A, Dal Palu C., [Case of acute benign myocarditis caused by smallpox vaccination], Minerva Cardioangiol. 1974 Sep;22(9):642-5.
– Driehorst J, Laubenthal F., [Acute myocarditis after cholera vaccination], Dtsch Med Wochenschr. 1984 Feb 3;109(5):197-8
– Dyczkowska M, Szczeklik A., [Myocarditis following smallpox vaccination], Pol Tyg Lek. 1965 May 24;20(21):760-2.
– Ebert H., [Smallpox vaccination and myocarditis?], Dtsch Gesundheitsw. 1967 Dec 28;22(52):2465-8.
– Experimental myocarditis. II. Cardiac lesions in rats induced by immunization with heterologous heart extracts”, Jpn Circ J 1981 Dec;45(12):1399-402
– Fukuta S, Kimura Y, Yamakawa K, Iwamoto S, Wada K, Kusukawa R., “Experimental myocarditis. II. Cardiac lesions in rats induced by immunization with heterologous heart extracts”, Jpn Circ J 1981 Dec;45(12):1399-402
– Gatta AM, Pieroni P., [Acute fatal myocarditis following smallpox vaccination], Minerva Pediatr. 1976 Sep 8;28(27):1691-6.
– Helle EP, Koskenvuo K, Heikkila J, Pikkarainen J, Weckstrom P., “Myocardial complications of immunisations”, Ann Clin Res 1978 Oct;10(5):280-7
– Larbre F, Thivolet J, Hermier M, Cotton JB, Gaudin G, Richoux., [Fatal acute myocarditis after smallpox vaccination], Pediatrie. 1966 Apr-May;21(3):345-50.
– Moschos A, Papaioannou AC, Nicolopoulos D, Anagnostakis D., “Cardiac complications after vaccination for smallpox”, Helv Paediatr Acta 1976 OCT;31(3):257-60
– Myking OL., [Myocarditis after smallpox vaccination], Tidsskr Nor Laegeforen. 1969 Jan 15;89(2):87-9.
– Zaludko J, Vrbova O., [Acute myocarditis as complication of smallpox vaccination in adulthood], Bratisl Lek Listy. 1976;66(3):345-8.

Multiple sclerosis, demyelination and vaccine [35 quotes] – Sclerosi multipla, demielinizzazione e vaccini

– “Multiple sclerosis and vaccinations”, British Medical Journal, aprile 1967
– Adams, JM et al, “Neuromyelitis Optica: Severe Demyelination Occurring Years After Primary Smallpox Vaccinations”, Rev Roum Neurol, 1973, 10:227-231.
– Ascherio A, Zhang SM, Hernan MA, Olek MJ, Coplan PM, Brodovicz K, Walker AM., “Hepatitis B vaccination and the risk of multiple sclerosis”, N Engl J Med. 2001 Feb 1;344(5):327-32.
– Atkins GJ, McQuaid S, Morris-Downes MM, Galbraith SE, Amor S, Cosby SL, Sheahan BJ., “Transient virus infection and multiple sclerosis”, Rev Med Virol 2000 Sep-Oct;10(5):291-303
– Campins Marti M, Moraga Llop FA., [Hepatitis B vaccine and multiple sclerosis], An Esp Pediatr. 1998 Dec;49(6):555-7. Review.
– Creange A, Temam G, Lefaucheur JP., “Lumbosacral acute demyelinating polyneuropathy following hepatitis B vaccination”, Autoimmunity. 1999;30(3):143-6.
– Creange A, Temam G, Lefaucheur JP., “Lumbosacral acute demyelinating polyneuropathy following hepatitis B vaccination”, Autoimmunity 1999;30(3):143-6
– Desguerre I, Ponsot G., [Hepatitis B vaccination and neurologic manifestations in children], Arch Pediatr. 2001 May; 8 Suppl 2:325s-326s.
– Diego Nunez MA, Gonzalez Menendez AE., [Vaccination against hepatitis B and multiple sclerosis], An Esp Pediatr. 1999 Jan;50(1):97
– Fescharek R, Dass H., “Transverse myelitis unlikely to be due to measles, mumps, and rubella vaccine”, BMJ. 1995 Dec 16;311(7020):1642.
– Gout O., “Vaccinations and multiple sclerosis”, Neurol Sci 2001 Apr;22(2):151-4
– Hall A, Kane M, Roure C, Meheus A., “Multiple sclerosis and hepatitis B vaccine?”, Vaccine. 1999 Jun 4;17(20-21):2473-5.
– Halsey NA, Duclos P, Van Damme P, Margolis H., “Hepatitis B vaccine and central nervous system demyelinating diseases”, Viral Hepatitis Prevention Board., Pediatr Infect Dis J. 1999 Jan;18(1):23-4.
– Heller J, Holzer G, Schimrigk K., “Immunological differentiation between neuroborreliosis and multiple sclerosis”, J Neurol 1990 Dec;237(8):465-70
– Herroelen L, de Keyser J, Ebinger G., “Central-nervous-system demyelination after immunisation with recombinant hepatitis B vaccine”, Lancet 1991 Nov 9;338(8776):1174-5 – Comment in: Lancet. 1992 Jan 18;339(8786):178-9
– Herroelen, L et al, “Central-Nervous-System Demyelination After Immunization with Recombinant Hepatitis B Vaccine”, Lancet, Nov 9, 1991, 338(8776):1174-1175.
– Hughes PJ, Saadeh IK, Cox JP, Illis LS., “Probable post-hepatitis A vaccination encephalopathy”, Lancet. 1993 Jul 31;342(8866):302.
– Kaplanski G, Retornaz F, Durand J, Soubeyrand J., “Central nervous system demyelination after vaccination against hepatitis B and HLA haplotype”, J Neurol Neurosurg Psychiatry. 1995 Jun;58(6):758-9.
– Konstantinou D, Paschalis C, Maraziotis T, Dimopoulos P, Bassaris H, Skoutelis A., “Two episodes of leukoencephalitis associated with recombinant hepatitis b vaccination in a single patient”, Clin Infect Dis 2001 Nov 15;33(10):1772-3
– Lacour JP., [“Hepatitis, the vaccine, multiple sclerosis and lichen”: the story and its morale], Ann Dermatol Venereol. 1998 Jul;125(6-7):395-7
– Mahassin F, Algayres JP, Valmary J, Bili H, Coutant G, Bequet D, Daly JP., [Acute myelitis after vaccination against hepatitis B.], Presse Med 1993 Dec 18;22(40):1997-8
– Maillefert JF, Farge P, Gazet-Maillefert MP, Tavernier C,.”Mental nerve neuropathy as a result of hepatitis B vaccination”,
– Matyszak MK, Perry VH, “Demyelination in the central nervous system following a delayed-type hypersensitivity response to bacillus Calmette-Guerin.” Neuroscience 1995 Feb;64(4):967-977.
– Miller H, Cendrowski W, Shapira K., “Multiple sclerosis and vaccination”, Br Med J. 1967 Apr 22;2(546):210-3.
– Nadler JP., “Multiple sclerosis and hepatitis B vaccination”, Clin Infect Dis. 1993 Nov;17(5):928-9.
– Oral Surg Oral Med Oral Pathol Oral Radiol Endod 1997 Jun;83(6):663-4
– Paradiso G, “Neuropatia multifocale demielinizzante a seguito di vaccino anti-tetano”, Medicina (B Aires), 1990, 50(1):52-54
– Renard JL, Guillamo JS, Ramirez JM, Taillia H, Felten D, Buisson Y., [Acute transverse cervical myelitis following hepatitis B vaccination. Evolution of anti-HBs antibodies.], Presse Med 1999 Jul 3-10;28(24):1290-2
– Reutens DC, Dunne JW, Leather H., “Neuralgic amyotrophy following recombinant DNA hepatitis B vaccination.”, Muscle Nerve. 1990 May;13(5):461.
– Song HK, Kim HC, Yun YH., “Acute Myelitis after hepatitis B vaccination”, J Korean Med Sci 1997 Jun;12(3):249-51
– Soubeyrand B, Boisnard F, Bruel M, Debois H, Delattre D, Gauthier A, Soum S, Thebault C., [Central nervous system demyelinating disease following hepatitis B vaccination with GenHevac B. Review of ten years of spontaneous notifications (1989-1998).], Presse Med 2000 Apr 15;29(14):775-80
– Tornatore CS, Richert JR, “CNS demyelination associated with diploid cell rabies vaccine.” Lancet 1990 Jun 2;335(8701):1346-1347.
– Tourbah A, Gout O, Liblau R, Lyon-Caen O, Bougniot C, Iba-Zizen MT, Cabanis EA.,”Encephalitis after hepatitis B vaccination: recurrent disseminated encephalitis or MS?”, Neurology 1999 Jul 22;53(2):396-401
– Touze E, Gout O, Verdier-Taillefer MH, Lyon-Caen O, Alperovitch A., [The first episode of central nervous system demyelinization and hepatitis B virus vaccination], Rev Neurol (Paris) 2000 Mar;156(3):242-6
– Trevisani F, Gattinara GC, Caraceni P, Bernardi M, Albertoni F, D’Alessandro R, Elia L, Gasbarrini G., “Transverse myelitis following hepatitis B vaccination”, J Hepatol. 1993 Sep;19(2):317-8
– Tritschler JL, Delouvrier JJ, Khoury M, Dehen H, Masson M., [Multiple sclerosis manifested by paralysis of the great hypoglossal nerve], Nouv Presse Med. 1979 Sep 10;8(34):2756.

Neurologic demage from vaccines [106 quotes] – Danni neurologici da vaccino

– Allerdist, H, “Neurological Complications Following Measles Virus Vaccination. Evaluation of the Cases seen Between 1971-1977”, Monatsschr Kinderheilkd, Jan 1979, 127(1): 23-28.
– Alves RS, Barbosa ER, Scaff M., “Postvaccinal parkinsonism”, Mov Disord 1992;7(2):178-80 Comment in: Mov Disord. 1993 Apr;8(2):253
– Annamalai A, Shreekumar S, Manoharan V., “Neurological complications following antirabies vaccination”, Trans R Soc Trop Med Hyg. 1967;61(6):839-41
– Badalian LO, Krupina TN, Kalinina LV, Sandukovskaia SI., [Vaccinal lesions of the nervous system in children], Vopr Okhr Materin Det. 1968 Dec;13(12):54-9.
– Bahri F, Letaief A, Ernez M, Elouni J, Chekir T, Ben Ammou S, Jemni L., [Neurological complications in adults following rabies vaccine prepared from animal brains.], Presse Med 1996 Mar 23;25(10):491-3
– Barnard BJ, Geyer HJ, De Koker WC., “Neurological symptoms in a cat following vaccination with high egg passage Flury rabies vaccine of chicken embryo origin”, Onderstepoort J Vet Res 1977 Sep;44(3):195-6
– Bensasson M, Lanoe R, Assan R., [A case of algodystrophic syndrome of the upper limb following tetanus vaccination], Sem Hop. 1977 Oct 23;53(36):1965-6.
– Berg, J M, “Neurological Complications of Pertussis Immunization,” Brit Med Jour, July 5,1958; p 24.
– Blumberg DA, “Gravi reazioni associate al vaccino difteria.- tetano- pertosse: dettagliato studio di bambini con epilessia, episodi ipotonici iporesponsivi , elevati febbri e pianto continuo”, Pediatrics, giugno 1993; 91(6): 1158-1165
– Bondarev VN, Dadiomova MA., [The changes of the nervous system in children after vaccination], Pediatriia. 1969 Jun;48(6):20-4.
– Braginskaia VP, Gurvich EB, Dzagurov SG, Ozeretskovskii NA., [Neurological complications after immunization of children against smallpox], Pediatriia. 1974 Jan;(1):39.
– Connor IM.. “Neurological reactions to pertussis vaccination”, Arch Dis Child. 1982 Mar;57(3):241
– Courrier A, Stenbach G, Simonnet P, Rumilly P, Lopez D, Coquillat G, Scherer C, Chopin J., “Peripheral neuropathy following fetal bovine cell rabies vaccine”, Lancet. 1986 May 31;1(8492):1273.
– Deisenhammer F, Pohl P, Bosch S, Schmidauer C., “Acute cerebellar ataxia after immunisation with recombinant hepatitis B vaccine”, Acta Neurol Scand 1994 Jun;89(6):462-3
– Deliyannakis E., “Peripheral nerve and root disturbances following active immunization against smallpox and tetanus”, Mil Med. 1971 May;136(5):458-62.
– Dietzsch HJ, Kiehl W., [Central nervous complications following measles vaccination], Dtsch Gesundheitsw. 1976 Dec 4;31(52):2489-91.
– Doutlik S, Vacek Z, Havrankova D., [Evaluation of side-effects of Hempt’s vaccine using electroencephalography], Cas Lek Cesk. 1971 Jan;110(3):59-61.
– Ducloux M, Robin Y, Chaffaut A., [A further case of neuropathy following rabies vaccination], Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr. 1974;19(3):247-50.
– Dyro FM., “Vaccination mononeuropathy”, Ann Neurol. 1978 May;3(5):468
– Ehrengut W, “Bias in evaluating CNS complications following pertussis immunization.” Acta Paediatr Jpn, 1991 Aug; 33(4):421-427.
– Ehrengut W, Allerdist H., [Neurological complications after influenza vaccination], MMW Munch Med Wochenschr 1977 May 20;119(20):705-10
– Ehrengut W., [Neurological complications following whooping-cough vaccination], Monatsschr Kinderheilkd 1977 Nov;125(11):908-11
– Ehrengut W., “Central nervous sequelae of vaccinations”, Lancet. 1986 May 31;1(8492):1275-6.
– Ehrengut, W et al, “On Convulsive Reactions Following Oral vaccination Against Polio”, Klin Paediatr, May 1979, 191(3):261-270.
– Fabiani F, Cioffi P., [On some neurologic complications during vaccination with the Sabin vaccine], Riv Neurobiol. 1967 Jan-Mar;13(1):127-30.
– Fenichel GM., “Neurological complications of immunization”, Ann Neurol 1982 Aug;12(2):119-28
– Finley, K H, “Pathogenesis of Encephalitis Occurring With Vaccination, Variola and Measles, Arch Neur and Psychologist, 1938; 39:1047-1054.
– Friedland ML, Wittels EG., “An unusual neurologic reaction following polyvalent pneumococcal vaccine in a patient with hairy cell leukemia”, Am J Hematol. 1983 Apr;14(2):189-91
– Friedrich F., “Neurologic complications associated with oral poliovirus vaccine and genomic variability of the vaccine strains after multiplication in humans”, Acta Virol 1998 Jun;42(3):187-94
– Froissart, M et al, “Acute Meningoencephalitis Immediately after an Influenza Vaccination”, Lille Med, Oct 1978, 23(8):548-551.
– Furlow TW Jr., “Neuropathy after influenza vaccination”, Lancet. 1977 Jan 29;1(8005):253-4
– Galili S., “A mild form of Stevens-Johnson syndrome following measles vaccination”, Isr J Med Sci. 1967 Nov-Dec;3(6):903-5.
– Gathier JC, Bruyn GW., “Peripheral neuropathies following the administration of heterologous immune sera. A critical evaluation”, Psychiatr Neurol Neurochir.1968 Jul-Aug;71(4):351-71
– Germano G, Borselli L., [On possible minor neurologic complications of smallpox vaccination], Riv Clin Pediatr. 1965 Jan-Jun;75(1):59-68.
– Goswamy BM., “Neurological complication after smallpox vaccination”, J Assoc Physicians India. 1969 Jan;17(1):41-3.
– Greco D, et al, “Case-control study on encephalopathy associated with diphtheria-tetanus immunization in Campania, Italy,” Bull World Health Organ 1985;63(5):919-925.
– Gurvich EB, Lakotkina EA, Kossova ET, Stepanenkova LP, Pozdnyakova IS, Ozeretskovskij NA., “Lack of correlation between complications after smallpox vaccination and the ABO blood-group system”, J Hyg Epidemiol Microbiol Immunol 1980;24(2):200-5
– Hazir T, Saleem M, Abbas KA., “Stevens-Johnson syndrome following measles vaccination”, J Pak Med Assoc. 1997 Oct;47(10):264-5.
– Heidel G, Demmler M., [Neurologic syndromes as atypical courses of vaccination following preventive influenza A vaccination], Z Gesamte Hyg. 1985 Apr; 31(4):218-20.
– Held JR, Adaros HL., “Neurological disease in man following administration of suckling mouse brain antirabies vaccine”, Bull World Health Organ. 1972;46(3):321-7.
– Hennessen W, Jacob H, Quast U., [Neurologic affections after influenza inoculation (author’s transl)], Nervenarzt. 1978 Feb;49(2):90-6.
– Holmgren B, Lindblom U., “Neurological complications after smallpox vaccination”, Acta Med Scand Suppl. 1966;464:105-12.
– Hood DA, Edwards IR., “Meningococcal vaccine–do some children experience side effects?”, N Z Med J 1989 Feb 22;102(862):65-7
– Iakunin IA, Iampol’skaia EI, Sysoeva IM, Kipis SL., [Nervous system complications in children after preventive vaccinations], Pediatriia. 1968 Nov;47(11):19-26.
– Iizuka H, Amano N, Izeki E, Sakai M, Harada K., “A case of antirabies inoculation encephalitis with a long clinical course”, Jpn J Psychiatry Neurol 1993 Sep;47(3):603-8
– Ishizaki A, Noda Y., [Neurological complications of immunization], No To Hattatsu. 1986 Mar;18(2):105-13.
– Ivanus IA., [On disorders of the nervous system after vaccination], Voen Med Zh. 1968 Mar;3:67-8.
– Katz SL., “The effect of live attenuated measles-virus vaccine on the central nervous System”, Int Arch Allergy Appl Immunol. 1969;36:Suppl:125-33.
– Khliabich GN, Sumarokov AA, Shkol’nik RI, Karinskaia GA., [Relationship between the incidence of neurologic
– Kimura M, Kuno-Sakai H., “Reports on cases of neurological illnesses occurring after administration of acellular pertussis vaccines in Japan”, Tokai J Exp Clin Med. 1988;13 Suppl:165-70.
– Kollmannsberger A., [Neurological complications following rabies vaccination], Munch Med Wochenschr. 1966 Feb 4;108(5):259-62.
– Kowal P., [Neurological complications after vaccination against rabies as exemplified by 4 cases from Poznan province.], Neurol Neurochir Pol 1986 Mar-Apr;20(2):132-6
– Krupina TN., [The clinical picture of postvaccinal affections of the nervous system in children], Vopr Okhr Materin Det. 1965 Sep;10(9):23-7.
– Kulenkampff M, Schwartzman JS, Wilson J., “Neurological complications of pertussis inoculation”, Arch Dis Child. 1974 Jan;49(1):46-9
– Kurokawa T, Mizuno Y, Tomita S, Ueda K, Mitsudome A, Yokota K, Hanai T, Narasaki O., [Neurological complications related to immunization], No To Hattatsu. 1986 Mar;18(2):98-104.
– Kuwert E, Klosterkotter W, Linzenmeier G., [Neurological complications following rabies vaccination], Med Klin. 1968 Aug 23;63(34):1326-8
– Landrigan PJ, Witte JJ., “Neurologic disorders following live measles-virus vaccination”, JAMA. 1973 Mar 26;223(13):1459-62.
– Lery L, Gaillard L, Delphin D., [Benign neurologic accident following anti-rabies vaccination. Unforeseen clinical and biological aspects.], Arch Fr Pediatr 1975 Jun-Jul;32(6):563-7
– Leviton A., “Neurologic sequelae of pertussis immunization—1989”, J Child Neurol. 1989 Oct;4(4):311-4.
– Lorentz IT, McLeod JG., Post-vaccinial sensory polyneuropathy with myoclonus, Proc Aust Assoc Neurol. 1969;6:81-6. No abstract available, PMID: 4310657 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Marennikova SS, Matsevich GR., [Neurological complications following smallpox vaccination], Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol. 1971 Sep;48:3-7.
– Masson P, Rigot A, Cecile W., [Brachial plexus neuropathy following pyogenic cervical adenophlegmon.], Arch Pediatr 1994 Aug;1(8):735-7
– Maszkiewicz W, Penar S., [Neurological complications in children of the Wroclaw district following smallpox vaccination during the 1963 epidemic], Przegl Lek. 1968 May 31;24(5):476-8.
– Migdalska-Kassurowa B, Obodowska-Zysk W., [Neurological disorders and peripheral blood picture in complications of smallpox vaccination. (Preliminary report)], Przegl Epidemiol. 1965;19(2):167-8.
– Miller D, Madge N, Diamond J, Wadsworth J, Ross E., “Pertussis immunisation and serious acute neurological illnesses in children”, BMJ 1993 Nov 6;307(6913):1171-6 & Comment in: BMJ. 1994 Jan 29;308(6924):343
– Miller D, Wadsworth J, Ross E., “Severe neurological illness: further analyses of the British National Childhood Encephalopathy Study”, Tokai J Exp Clin Med. 1988;13 Suppl:145-55.
– Mortiere MD, Falcone AL., “An acute neurologic syndrome temporally associated with postexposure treatment of rabies”, Pediatrics 1997 Oct;100(4):720-1
– Nader PR, Warren RJ., “Reported neurologic disorders following live measles vaccine”, Pediatrics. 1968 May;41(5):997-1001.
– Naumova, R P, et al, “Encephalitis Developing After Vaccination without a Local Skin Reaction”, Vrach Delo, Jul 1979, (7):114-115.
– Nedar P R, and Warren, R J, “Reported Neurological Disorders Following Live Measles Vaccine”, 1968, Ped, 41:997-1001.
– Okinaka S, Toyokura Y, Tsukagoshi H, Kuriowa Y, Araki S., [Physical reactions following vaccination against Japanese B encephalitis–with special reference to neurological complications], Shinkei Kenkyu No Shimpo. 1967 Aug;11(2):410-24
– Omokoku B, Castells S., “Post-DPT inoculation cervical lymphadenitis in children”, N Y State J Med. 1981 Oct; 81(11):1667-8
– Palao Sanchez A, Leiva-Santana C, Munoz-Ruiz C, Sanchez-Paya J., [Neurological involvement following triple virus vaccine.], Rev Neurol 1997 Jan;25(137):75-7
– Paradiso, G et al, “Multifocal Demyelinating Neuropathy after Tetanus Vaccine”, Medicina (B Aires), 1990, 50(1):52-54.
– Pathak R, Khare KC., Disseminated sclerosis syndrome following antirabic vaccination, J. Indian Med Assoc. 1967 Nov 16;49(10):484-5.
– Pokrovskaia NI, Gurvich EB, Ozeretskovskii NA., [Neurological complications in children from smallpox vaccination], Pediatriia. 1978 Dec;(12):45-9.
– Poser CM., “Swine influenza vaccination. Truth and consequences”, Arch Neurol. 1985 Nov;42(11):1090-2.
– Poser CM., Disseminad vasculomyelinopathy. A review of the clinical and pathologic, reactions of the nervous system in hyperergic diseases., Acta Neurol Scand. 1969;:Suppl 37:3-44. Review. No abstract available, PMID: 4389678 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Rohde W., [Possibilities of reactions and complications from the part of CNS in vaccinations], Z Arztl Fortbild (Jena). 1974 Feb 15;68(4):202-8.
– Ryzhova TP, Dadiomova MA., [Neurologic complications of APDT vaccination (immediate and remote outcomes)], Pediatriia. 1976 Jan;(1):64-7.
– Sander D, Scholz C, Eiben P, Klingelhofer J., “Plexus neuropathy following vaccination against tick-borne encephalitis and tetanus due to a sports related altered immune state”, Neurol Res 1995 Aug;17(4):316-9
– Schabet M, Wiethoelter H, Grodd W, Vallbracht A, Dichgans J, Becker W, Berg PA., “Neurological complications after simultaneous immunisation against tick-borne encephalitis and tetanus”, Lancet. 1989 Apr 29;1(8644):959-60
– Schaffner W, Fleet WF, Kilroy AW, Lefkowitz LB, Herrmann KL, Thompson J, Karzon DT., “Polyneuropathy following rubella immunization. A follow-up study and review of the problem”, Am J Dis Child. 1974 May;127(5):684-8.
– Schchelkunov, SN et al, “The Role of Viruses in the Induction of Allergic Encephalomyelitis,” Dokl Akad Nauk SSSR, 1990,315(1):252-255. [Vaccines contain viruses, too]
– Schedifka R., [On the disease picture of post-vaccinal brain disease following smallpox vaccination (with special regard to damage compensation regulations valid in the German Democratic Republic], Z Arztl Fortbild (Jena). 1965 Mar 1;59(5):237-42.
– Schlenska GK., “Neurological complications following rabies duck embryo vaccination”, J Neurol. 1976 Nov 26;214(1):71-4.
– Schmidt GW., [Tuberous sclerosis as cause of neuropathological symptoms allegedly due to smallpox vaccination], Monatsschr Kinderheilkd 1975 Sep;123(9):664-6
– Scholl R, Wolf R, Dieckhofer K., [Neurologic disorders following influenza vaccination. A case report], Med Welt. 1978 Nov 3;29(44):1707-9.
– Schumm F., [Letter: Neurologic complications following influenza vaccination?], Dtsch Med Wochenschr. 1976 Apr 30;101(18):720-1
– Scolari R., [Unexpected vestibulopathy caused by a vaccine], Riv Otoneurooftalmol. 1968 Mar-Apr;43(2):213-22.
– Sepkowitz S., “Pertussis immunization and neurological illness”, BMJ. 1994 Mar 5;308(6929):655.
– Sepkowitz S., “Perverse reactions to pertussis vaccine by government medical agencies”, J Okla State Med Assoc. 1996 Apr;89(4):135-8.
– Shields WD, et al, “Relationship of pertussis immunization to the onset of neurologic disorders: a retrospective epidemiologic study,” J Pediatr 1988 Nov; 113(5):801-805.
– Stewart GT, Wilson J., “Pertussis vaccine and serious acute neurological illness in children”, Br Med J (Clin Res Ed). 1981 Jun 13;282(6280):1968-9.
– Stewart GT., “Vaccination against whooping-cough. Efficacy versus risks”, Lancet 1977 Jan 29;1(8005):234-7
– Stohr M, Mayer K., [Neurologic diseases following influenza vaccination], Med Welt. 1976 May 7;27(19):912-4.
– Strom J., “Further experience of reactions, especially of a cerebral nature, in conjunction with triple vaccination: a study based on vaccinations in Sweden 1959-65”, Br Med J. 1967 Nov 11;4(575):320-3.
– Takahashi H, Pool V, Tsai1 TF, Chen RT., “Adverse events after Japanese encephalitis vaccination: review of post-marketing surveillance data from Japan and the United States. The VAERS Working Group”, Vaccine 2000 Jul 1;18(26):2963-9
– Taraszkiewicz F, Bogus-Parafieniuk W, Oldak E, Sulik A., [Adverse events following immunization: AEFI in 17 children between 0 and 2 years of age.], Przegl Epidemiol 1994;48(4):505-9
– Trump, R C, White, T R, “Cerebellar Ataxia Presumed Due To Live Attenuated Measles Virus Vaccine,” JAMA, 1967, 199:165-166.
– Turnbull, H M, “Encephalomyelitis Following Vaccination”, Brit Jour Exper Path, 7:181, 1926.
– Vesper J, Dietze RA., [Clinical and legal aspects of the prevention, recognition and assessment of neurogenic vaccination complications in childhood. 1. Clinical problems associated with the definition, recognition and prevention of vaccination complications in childhood], Psychiatr Neurol Med Psychol (Leipz).1974 Nov;26(11):685-92.
– Walker AM, Jick H, Perera DR, Knauss TA, Thompson RS., “Neurologic events following diphtheria-tetanus-pertussis immunization”, Pediatrics. 1988 Mar;81(3):345-9.
– Wiersbitzky S, Schroder C, Burtzlaff C., [“Vaccination encephalopathy after measles vaccination simulating recurrent cardiovascular dysregulation?” The pediatric vaccination counseling unit], Kinderarztl Prax. 1991 Jun;59(6):187-8.
– Wierzba J, Irga N, Balcerska A, Borzych D., [A severe adverse event after vaccine for diphtheria, tetanus, pertussis and poliomyelitis (DTP + polio) in a 4.5 month old infant.], Przegl Lek 2000;57(7-8):436-8
– Wilson J., “Proceedings: Neurological complications of DPT inoculation in infancy”, Arch Dis Child. 1973 Oct;48(10):829-30.

Neuritis and polyneuritis [12 quotes] – Neuriti e polineuriti

– Andersen O., “Myelitis”, Curr Opin Neurol 2000 Jun;13(3):311-6
– Bohus M, Glocker FX, Jost S, Deuschl G, Lucking CH., “Myelitis after immunisation against tick-borne encephalitis”, Lancet. 1993 Jul 24;342(8865):239-40
– Buchner H, Ferbert A, Hundgen R., [Polyneuritis cranialis? Brain stem encephalitis and myelitis following preventive influenza vaccination], Nervenarzt. 1988 Nov;59(11):679-82.
– Cecille A, Schuster H, Hansmann Y, Wendling MJ, Christmann D, Gut JP., [A case report of post-rubella myelitis in an adult.], Pathol Biol (Paris) 1999 May;47(5):531-3
– Eggers C., [Postvaccinal polyneuritis as a complication of smallpox vaccination], Monatsschr Kinderheilkd. 1974 Jul;122(7):681.
– Eggers C., [The post-vaccinal polyneuritis as complication following smallpox-vaccination (author’s transl)], Monatsschr Kinderheilkd. 1974 Apr;122(4):169-71.
– Hamati-Haddad A, Fenichel GM.. “Brachial neuritis following routine childhood immunization for diphtheria, tetanus, and pertussis (DTP): report of two cases and review of the literature”, Pediatrics. 1997 Apr;99(4):602-3.
– Herderschee D, Rensing JC, Ottervanger JP., [Myelopathy following influenza vaccination], Ned Tijdschr Geneeskd. 1995 Oct 21;139(42):2152-4. Dutch., PMID: 7477581 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Press R, Solders G., [A case report. A vaccine against tick-borne encephalitis caused polyneuritis], Lakartidningen. 1999 Jul 28;96(30-31):3341-2.
– Scholz E, Wietholter H., [Postvaccinal neuritis following prophylactic vaccination against early-summer meningo-encephalitis.], Dtsch Med Wochenschr 1987 Apr 3;112(14):544-6
– Stohr M., [Para-infectious cerebral nerve mononeuritis and mononeuritis multiplex: a selectively located type of para-infectious, postvaccination, serogenetic neuritis], Nervenarzt. 1977 Jul;48(7):359-64.
– Weintraub MI, Chia DT., “Paralytic brachial neuritis after swine flu vaccination”, Arch Neurol. 1977 Aug;34(8):518.

Optic neuritis [16 quotes] – Neuriti ottiche
– Boling HL., “An adult’s reaction to measles vaccine”, Am J Nurs. 1980 Aug;80(8):1442-3.
– Bull Soc Belge Ophtalmol 2000;(277):71-3
– Burkhard C, Choi M, Wilhelm H., [Optic neuritis as a complication in preventive tetanus-diphtheria-poliomyelitis vaccination: a case report], Klin Monatsbl Augenheilkd 2001 Jan;218(1):51-4
– Children”, Br J Ophthalmol. 1996 Dec;80(12):1110-1.
– Hull TP, Bates JH., “Optic neuritis after influenza vaccination”, Am J Ophthalmol 1997 Nov;124(5):703-4
– Kawasaki A, Purvin VA, Tang R., “Bilateral anterior ischemic optic neuropathy following influenza vaccination”, J Neuroophthalmol 1998 Mar;18(1):56-9
– Kazarian EL, Gager WE., “Optic neuritis complicating measles, mumps, and rubella vaccination”, Am J Ophthalmol 1978 Oct;86(4):544-7
– Kline LB, Margulies SL, Oh SJ., Optic neuritis and myelitis following rubella vaccination”, Arch Neurol. 1982 Jul;39(7):443-4.
– Perry HD, Mallen FJ, Grodin RW, Cossari AJ., “Reversible blindness in optic neuritis associated with influenza vaccination”, Ann Ophthalmol 1979 Apr;11(4):545-50
– Ray CL, Dreizin IJ., “Bilateral optic neuropathy associated with influenza vaccination”, J Neuroophthalmol 1996 Sep;16(3):182-4
– Solomon A, Siganos CS, Frucht-Pery J., “Adverse ocular effects following influenza vaccination”, Eye. 1999 Jun;13 ( Pt 3a):381-2.
– Stevenson VL, Acheson JF, Ball J, Plant GT., “Optic neuritis following measles/rubella vaccination in two 13-year-old
– Topaloglu H, Berker M, Kansu T, Saatci U, Renda Y., “Optic neuritis and myelitis after booster tetanus toxoid vaccination”, Lancet. 1992 Jan 18;339(8786):178-9.
– Vilain S, Waterschoot MP, Mavroudakis N, “Encephalomyelitis and bilateral optic perineuritis after influenza vaccination”,
– Voigt U, Baum U, Behrendt W, Hegemann S, Terborg C, Strobel J., [Neuritis of the optic nerve after vaccinations against hepatitis A, hepatitis B and yellow fever.], Klin Monatsbl Augenheilkd 2001Oct;218(10):688-90
– Yen MY, Liu JH , “Bilateral optic neuritis following bacille Calmette-Guerin (BCG) vaccination”, J Clin Neuroophthalmol 1991 Dec;11(4):246-9

Polio related Studies [124 quotes] – Studi correlati a Polio

– [No authors listed], [Important notice concerning information on damage caused by oral polio vaccination], Offentl Gesundheitswes. 1968 Aug;30(8):291-3.
– [No authors listed], “Neurologic complications of oral poliomyelitis vaccine”, J Pediatr. 1987 Jun;110(6):996-8.
– [No authors listed], “Vaccine-associated poliomyelitis in Quebec”, CMAJ. 1987 Sep 1;137(5):418-9.
– Albrecht RM., “Poliomyelitis from a vaccinee”, Lancet. 1968 Jun 22;1(7556):1371.
– Ammundsen E., [Complications of polio vaccination with Sabin vaccine], Fra Sundhedsstyr. 1968 Mar 25;4(25):337-8.
– Andreoni G, Curatolo D, Cervini E, Provvidenza G, Rocchi G, Velli V., [Isolation of poliovirus in poliomyelitic patients vaccinated with Sabin vaccine], G Mal Infett Parassit. 1966 Oct;18(10):662-3.
– Arlazoroff A, Bleicher Z, Klein C, Vure E, Lahat E, Gross B, Handsher R., “Vaccine-associated contact paralytic poliomyelitis with atypical neurological presentation”, Acta Neurol Scand 1987 Sep;76(3):210-4
– Bader M., Risks from polio vaccination”, JAMA. 1984 Feb 10;251(6):728-9.
– Balduzzi P, Glasgow LA., “Paralytic poliomyelitis in a contact of a vaccinated child”, N Engl J Med. 1967 Apr 6;276(14):796-7.
– Basillico FC, Bernat JL., “Vaccine-associated poliomyelitis in a contact”, JAMA. 1978 May 26;239(21):2275.
– Basu SN., “A review of paralytic poliomyelitis cases occurring after polio vaccination”, J Indian Med Assoc. 1986 Jul;84(7):203-6.
– Beausoleil JL, Nordgren RE, Modlin JF., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, J Child Neurol. 1994 Jul;9(3):334-5.
– Beikin IB, Erman BA, Vlasova LV, Vaserin II, Livshits AA., [Poliovirus infection in monkeys vaccinated with live Sabin vaccine.], Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol1980;(2):84-9
– Bhagwat SM, Samuel MR., “Oral polio vaccine (Sabin): Vaccine-associated poliolike illnesses”, Indian J Med Sci. 1966 Dec;20(12):903-6.
– Biellik RJ, Allies T, Woodfill CJ, Lobanov A., “Polio outbreaks in Namibia, 1993-1995: lessons learned”, J Infect Dis 1997 Feb;175 Suppl 1:S30-6
– Bigham M, Hoefer M., “Comparing benefits and risks of immunization”, Can J Public Health 2001 May-Jun;92(3):173-7
– Blain JG, Osterman JW, Baghdadllan H, Lambert L., “Paralytic polio in an adult female following OPV vaccination of her infant”, Can Commun Dis Rep. 1993 Aug 15;19(15):118-9.
– Blain JG, Osterman JW, Baghdadllan H, Lambert L., “Paralytic polio in an adult female following OPV vaccination of her infant”, Can Commun Dis Rep. 1993 Aug 15;19(15):118-9.
– Burgess MA, McIntyre PB., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, Commun Dis Intell. 1999 Mar 18;23(3):80-1.
– Candeias JA., [Isolation and subtype identification of poliovirus strains following the administration of Sabin vaccine], Rev Saude Publica. 1969;3(2):183-201.
– Cesario TC, Nakano JH, Caldwell GG, Youmans RA., Paralytic poliomyelitis in an unimmunized child. Apparent result of a vaccine-derived poliovirus”, Am J Dis Child. 1969 Dec;118(6):895-8.
– Chang TW, Weinstein L, MacMahon HE., “Paralytic poliomyelitis in a child with hypogammaglobulinemia: probable implication of type I vaccine strain”, Pediatrics. 1966 Apr;37(4):630-6.
– Chitsike I, van Furth R, “Paralytic poliomyelitis associated with live oral poliomyelitis vaccine in child with HIV infection in Zimbabwe: case report”, BMJ 1999 Mar 27;318(7187):841-3
– Cruickshank JG, Orme RL, Haas L, Gill NO, Roebuck MO, Magrath DI, Chamberlain R., “Two cases of vaccine-associated paralytic poliomyelitis linked in time and place”, Lancet. 1984 Oct 6;2(8406):804-5.
– Dalakas MC, Illa I, Leon-Monzon M., “Intramuscular injections and vaccine-associated poliomyelitis”, N Engl J Med. 1995 Jul 6;333(1):62;
– Davis LE, Bodian D, Price D, Butler IJ, Vickers JH., “Chronic progressive poliomyelitis secondary to vaccination of an immunodeficient child”, N Engl J Med 1977 Aug 4;297(5):241-5
– De la Plaza N, Isola MB., [Infrequent complication of oral anti-poliomyelitis vaccination], Prensa Med Argent. 1966 Jul 29;53(30):1680-3.
– De Oliveira LH, Struchiner CJ, “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis in Brazil, 1989-1995”, Rev Panam Salud Publica 2000 Apr;7(4):219-24
– De Oliveira LH, Struchiner CJ., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis: a retrospective cohort study of acute flaccid paralyses in Brazil”, Int J Epidemiol 2000 Aug;29(4):757-63
– Delpeyroux F, Guillot S, Szendroi A, Balanant J, Caro V, Cuervo N, Chevaliez S, Dahourou G, Crainic R., [Intense campaign for vaccination with the oral polio vaccine: what are the repercussions on the enterovirus world?], Bull Soc Pathol Exot 2000 Jul;93(3):193-7
– Driesel G, Diedrich S, Kunkel U, Schreier E., “Vaccine-associated cases of poliomyelitis over a 30 year period in East Germany”, Eur J Epidemiol 1995 Dec;11(6):647-54
– Drouhet V, Leventis F, Netter R, Celers J., [Multiplication, in the digestive tract, of 3 attenuated poliomyelitic strains (Sabin type) following oral vaccination. Its relation to the preexisting immunologic status and serologic response], Rev Fr Etud Clin Biol. 1965 Apr;10(4):381-93.
– Duvina PL, Bini R., [Reactions caused by the Sabin poliovirus vaccine in infants.(Considerations on 134 cases hospitalized in 1965)], Riv Clin Pediatr. 1966 Jul;78(1):400-11.
– Editorial, “Vaccine-associated poliomyelitis”, Med J Aust. 1973 Oct 27;2(17):795-6.
– Edwards EA, Grant CC, Huang QS, Powell KF, Croxson MC., “A case of vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, J Paediatr Child Health 2000 Aug;36(4):408-11
– Ehrengut W., “Role of provocation poliomyelitis in vaccine-associated poliomyelitis”, Acta Paediatr Jpn 1997 Dec;39(6):658-62
– Feldman RA, Kamath DK, Christopher S., “Oral poliovaccine and paralysis”, Indian Pediatr. 1968 Oct;5(10):475-8.
– Fescharek R, Arras-Reiter C, Arens ER, Quast U, Maass G., [Oral vaccines against poliomyelitis and vaccination-related paralytic poliomyelitis in Germany. Do we need a new immunization strategy?], Wien Med Wochenschr 1997;147(19-20):456-61
– Fescharek R, Budde RK, Arras C., “OPV vs IPV–could placental immunity reduce the number of vaccine-associated paralytic poliomyelitis?”, Vaccine. 1997 Nov;15(16):1707-8.
– Fiore L, Novello F, Simeoni P, Amato C, Vellucci L, De Stefano D, Grandolfo ME, Luzzi I., “Surveillance of acute flaccid paralysis in Italy: 1996-1997. AFP Study Group. Acute flaccid paralysis”, Eur J Epidemiol 1999 Sep;15(8):757-63
– Friedrich F, Da-Silva EF, Schatzmayr HG., “Type 2 poliovirus recombinants isolated from vaccine-associated cases and from healthy contacts in Brazil”, Acta Virol 1996 Feb;40(1):27-33
– Friedrich F, Filippis AM, Ferreira FC, Oliveira MJ, Schatzmayr HG, Da-Silva EE., “Poliovirus type 1 isolated from a vaccine-associated case of paralytic poliomyelitis in Brazil”, Braz J Med Biol Res 1996 Jan;29(1):15-8
– Friedrich F, Filippis AM, Ferreira FC, Schatzmayr HG, Da-Silva EE., “Genomic characterization of type 2 polioviruses isolated from vaccine-associated cases in Brazil”, Braz J Med Biol Res 1995 Jul;28(7):733-42
– Friedrich F, Filippis AM, Ferreira FC, Schatzmayr HG, Da-Silva EE., “Genomic characterization of type 3 polioviruses isolated from vaccine-associated poliomyelitis cases in Brazil”, Braz J Med Biol Res 1995 Feb;28(2):195-200
– Friedrich F., “Genomic modifications in Sabin vaccine strains isolated from vaccination-associated cases, healthy contacts and healthy vaccinees”, Acta Virol 1996 Jun;40(3):157-70
– Friedrich F., “Molecular evolution of oral poliovirus vaccine strains during multiplication in humans and possible implications for global eradication of poliovirus”, Acta Virol 2000 Apr;44(2):109-17
– Friedrich F., “Rare adverse events associated with oral poliovirus vaccine in Brazil”, Braz J Med Biol Res 1997 Jun;30(6):695-703
– Furione M, Guillot S, Otelea D, Balanant J, Candrea A, Crainic R., “Polioviruses with natural recombinant genomes isolated from vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, Virology 1993 Sep;196(1):199-208
– Georgescu MM, Balanant J, Macadam A, Otelea D, Combiescu M, Combiescu AA, Crainic R, Delpeyroux F., “Evolution of the Sabin type 1 poliovirus in humans: characterization of strains isolated from patients with vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, J Virol 1997 Oct;71(10):7758-68
– Georgescu MM, Delpeyroux F, Tardy-Panit M, Balanant J, Combiescu M, Combiescu AA, Guillot S, Crainic R., “High diversity of poliovirus strains isolated from the central nervous system from patients with vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, J Virol 1994 Dec;68(12):8089-101
– Gonzalez E, Cordero J., [Poliomyelitis associated with a vaccine: 2 clinical cases], Rev Med Chil. 1988 May;116(5):461-4.
– Gorshunova LP, Maksimova-Todorova VA, Vanag KA, Nabokokova AV, Sadogurskaia EM., [Persistence of attenuated poliomyelitis virus in the organs of vaccinated animals.], Vopr Virusol 1980 May-Jun;(3):338-41
– Greensfelder L., “Infectious diseases. Polio outbreak raises questions about vaccine”, Science. 2000 Dec 8;290(5498):1867-9.
– Groom SN, Clewley J, Litton PA, Brown DW., “Vaccine-associated poliomyelitis”, Lancet. 1994 Mar 5;343(8897):609-10.
– Gross TP, Khurana RK, Higgins T, Nkowane BS, Hirsch RL., “Vaccine-associated poliomyelitis in a household contact with Netherton’s syndrome receiving long-term steroid therapy”, Am J Med 1987 Oct;83(4):797-800
– Guillot S, Caro V, Cuervo N, Korotkova E, Combiescu M, Persu A, Aubert-Combiescu A, Delpeyroux F, Crainic R., “Natural genetic exchanges between vaccine and wild poliovirus strains in humans”, J Virol 2000 Sep;74(18):8434-43
– Guillot S, Otelea D, Delpeyroux F, Crainic R., “Point mutations involved in the attenuation/neurovirulence alternation in type 1 and 2 oral polio vaccine strains detected by site-specific polymerase chain reaction”, Vaccine 1994 May;12(6):503-7
– Haneberg B, Orstavik I., “Poliomyelitis associated with oral poliovaccine. Report on two cases”, Acta Paediatr Scand. 1972 Jan;61(1):105-8.
– Henry P, Vital C, Du Pasquier P, Loiseau P, Barat M., [Subacute anterior poliomyelitis after oral polio vaccination. Anatomo-clinical study], Rev Neurol (Paris). 1972 Sep;127(3):364-70.
– Hopkins CC, Dismukes WE, Glick TH, Warren RJ., “Surveillance of paralytic poliomyelitis in the United States. 1966 and 1967 cases, and 1965-1967 cases associated with oral poliovirus vaccine”, JAMA. 1969 Oct 27;210(4):694-700.
– Hu XM., [Recent advance in research on the incidence of paralysis following immunization with live oral polio vaccine], Zhonghua Liu Xing Bing Xue Za Zhi. 1985 Apr;6(2):125-7.
– Ion-Nedelcu N, Dobrescu A, Strebel PM, Sutter RW., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis and HIV infection”, Lancet. 1994 Jan 1;343(8888):51-2.
– Joce R, Wood D, Brown D, Begg N., “Paralytic poliomyelitis in England and Wales, 1985-91”, BMJ 1992 Jul 11;305(6845):79-82
– Kew OM, Nottay BK, Hatch MH, Nakano JH, Obijeski JF., “Multiple genetic changes can occur in the oral poliovaccines upon replication in humans”, J Gen Virol 1981 Oct;56(Pt 2):337-47
– Khalfan SA, Chomel JJ, Mallet L, Fernandes E, Lahlou AI, Lina B, Aymard M., “Paralytic poliomyelitis associated with the Sabin 3 revertant strain of poliovirus in Bahrain”, Ann Trop Paediatr 2001 Sep;21(3):223-9
– Kitamura I, Hirai S, Kurashige T., “Poliomyelitis from a vaccine”, Lancet. 1969 Mar 1;1(7592):465
– Kruppenbacher JP, Mertens T, Adrian M, Smolenski S, Leidel J, Eggers HJ., [Vaccine poliomyelitis as a complication of oral vaccination], Offentl Gesundheitswes. 1983 Oct;45(10):528-31.
– Kucharska Z, Sramova H, Zdrazilek J., “Excretion of attenuated polioviruses in children vaccinated with live oral poliovirus vaccine”, J Hyg Epidemiol Microbiol Immunol 1982;26(1):74-82
– Kuwert E, Thraenhart O, Hoher PG, Dorndorf W, Voit D, Blumenthal W., [Spinal poliomyelitis due to contact with polio vaccine virus], Dtsch Med Wochenschr. 1971 Oct;96(40):1562-8.
– Li J, Zhang LB, Yoneyama T, Yoshida H, Shimizu H, Yoshii K, Hara M, Nomura T, Yoshikura H, Miyamura T, Hagiwara A., “Genetic basis of the neurovirulence of type 1 polioviruses isolated from vaccine-associated paralytic patients”, Arch Virol 1996;141(6):1047-54
– Lipskaya GY, Muzychenko AR, Kutitova OK, Maslova SV, Equestre M, Drozdov SG, Bercoff RP, Agol VI., “Frequent isolation of intertypic poliovirus recombinants with serotype 2 specificity from vaccine-associated polio cases”, J Med Virol 1991 Dec;35(4):290-6
– Loffel M, Meienberg O, Diem P, Mombelli G., [Vaccine poliomyelitis in an adult undergoing chemotherapy for non-Hodgkin lymphoma.], Schweiz Med Wochenschr 1982 Mar 20;112(12):419-21
– Mashikian MV, Stollerman GH., “Vaccine-associated polio: a case and its lessons”, Hosp Pract (Off Ed). 1994 Sep 15;29(9):69-73, 76-7.
– Mermel L, Sanchez de Mora D, Sutter RW, Pallansch MA., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, N Engl J Med. 1993 Sep 9;329(11):810-1.
– Mertens T, Schurmann W, Kruppenbacher J, Rheingans K, Kellermann K, Maass G, Eggers HJ.
– Mertens T, Schurmann W, Kruppenbacher JP, Eggers HJ, Rheingans K, Kellermann K, Leidel J., “Two cases of vaccine-induced poliomyelitis”, Acta Paediatr Scand. 1984 Jan;73(1):133-4.
– Minor PD, “Comparative biochemical studies of type 3 poliovirus”, J Virol 1980 Apr;34(1):73-84
– Mirkovic RR, Lamberts DW, Dolen J., “Recovery of vaccinal poliovirus type 1 from conjunctiva of an infant with transient, unilateral conjunctivitis”, Eur J Pediatr. 1985 Jul;144(2):210-1.
– Mirkovic RR, Lamberts DW, Dolen J., “Recovery of vaccinal poliovirus type 1 from conjunctiva of an infant with transient, unilateral conjunctivitis”, Eur J Pediatr. 1985 Jul;144(2):210-1.
– MMWR, “Acute flaccid paralysis associated with circulating vaccine-derived poliovirus–Philippines, 2001., MMWR Morb Mortal Wkly Rep. 2001 Oct 12;50(40):874-5. PMID: 11666115 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– MMWR, “Prolonged poliovirus excretion in an immunodeficient person with vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, MMWR Morb Mortal Wkly Rep 1997 Jul 18;46(28):641-3
– Morse LJ., “Poliomyelitis from a vaccine”, Lancet. 1968 Jun 15;1(7555):1312-3.
– Nkowane BM, Wassilak SG, Orenstein WA, Bart KJ, Schonberger LB, Hinman AR, Kew OM., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis. United States: 1973 through 1984”, JAMA 1987 Mar 13;257(10):1335-40
– Novello F, Lombardi F, Amato C, Santoro R, Fiore L, Grandolfo ME, Pasquini P., Paralytic poliomyelitis in Italy (1981-85)”, Eur J Epidemiol 1987 Mar;3(1):54-60
– Obodowska-Zysk W., [Reaction after vaccination against poliomyelitis and discussion of 3 cases], Przegl Epidemiol. 1970;24(2):249-54.
– Openshaw H, Lieberman JS., “Vaccine-related poliomyelitis: serum IgM and cerebrospinal fluid antibodies”, West J Med. 1983 Mar;138(3):420-2.
– Orstavik I, Flugsrud LB, Lahelle O., “Paralytic poliomyelitis in Norway since the introduction of trivalent oral vaccine: an epidemiological and virological study”, Bull World Health Organ. 1971;45(6):733-9.
– Patti AM, Santi AL, Fiore L, Vellucci L, De Stefano D, Bellelli E, Barbuti S, Fara GM; The Study Group, “ Enterovirus surveillance of Italian healthy children”, Eur J Epidemiol 2000;16(11):1035-8
– Paz JA, Vallada MG, Marques SN, Casella EB, Marques HH, Marques-Dias MJ., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis: a case report of domiciliary transmission”, Rev Hosp Clin Fac Med Sao Paulo 2000 May-Jun;55(3):101-4
– Petrilli FL, Crovari P., [On the possible consequences of the diffusion of the virus after poliomyelitis vaccination with attenuated poliovirus vaccine], G Ig Med Prev. 1967 May-Jun;8(3):313-23.
– Pitzurra M, Iorio A., [Etiological studies in cases of anterior acute poliomyelitis (AAP) verified in Umbria and in the Marche since the year 1964], Ann Sclavo. 1971 May-Jun;13(3):299-304.
– Ponnuraj EM, John TJ, Levin MJ, Simoes EA., “Sabin attenuated LSc/2ab strain of poliovirus spreads to the spinal cord from a peripheral nerve in bonnet monkeys (Macaca radiata)”, J Gen Virol 2001 Jun;82(Pt 6):1329-38
– Prevots DR, Ciofi degli Atti ML, Sallabanda A, Diamante E, Aylward RB, Kakariqqi E, Fiore L, Ylli A, van der Avoort H, Sutter RW, Tozzi AE, Panei P, Schinaia N, Genovese D, Oblapenko G, Greco D, Wassilak SG., “Outbreak of paralytic poliomyelitis in Albania, 1996: high attack rate among adults and apparent interruption of transmission following nationwide mass vaccination”, Clin Infect Dis 1998 Feb;26(2):419-25
– Problems of live virus vaccine-associated poliomyelitis a paralytic case with isolation of all three poliovirus types”, Med Microbiol Immunol (Berl) 1983;172(1):13-21
– Querfurth H, Swanson PD., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis. Regional case series and review”, Arch Neurol 1990 May;47(5):541-4
– Rocchi G, Giannini V, Provvidenza G, Andreoni G., [Poliomyelitis due to poliovirus 3, with fatal outcome in an infant
– Rosenthal T, Michaeli D., [Vaccine-associated poliomyelitis], Harefuah. 1976 Jan 1;90(1):25-6.
– Ross RT., “Intramuscular injections and vaccine-associated poliomyelitis”, N Engl J Med. 1995 Jul 6;333(1):63;
– Santoshkumar A., “Transmission of live vaccine viruses from vaccinated persons to others”, Indian Pediatr. 2000 Jul;37(7):794-5.
– Schonberger LB, McGowan JE Jr, Gregg MB., “Vaccine-associated poliomyelitis in the United States, 1961-1972”, Am J Epidemiol 1976 Aug;104(2):202-11
– Sepkowitz S., “Intramuscular injections and vaccine-associated poliomyelitis”, N Engl J Med. 1995 Jul 6;333(1):64.
– Shaw EB, Cesario TC., “Vaccine-derived poliomyelitis”, Am J Dis Child. 1970 Jun;119(6):546
– Shi OS., [Observations on immune persistence after vaccination with attenuated polio vaccine], Zhonghua Yu Fang Yi Xue Za Zhi. 1981 May;15(3):148-50.
– Slater PE., “Role of EIPV in 1988 Israel polio outbreak”, Vaccine. 1993 Sep;11(12):1269.
– Smith JW, Wherry PJ., “Poliomyelitis surveillance in England and Wales, 1969-1975”, J Hyg (Lond) 1978 Feb;80(1):155-67
– Stambos V, Brussen KA, Turnbull A, Thorley B, Kennett M., “Report of the Australian National Polio Reference Laboratory, 1 July to 31 December 2000”, Commun Dis Intell 2001 Apr;25(2):54-8
– Strebel PM, Aubert-Combiescu A, Ion-Nedelcu N, Biberi-Moroeanu S, Combiescu M, Sutter RW, Kew OM, Pallansch MA, Patriarca PA, Cochi SL., “Paralytic poliomyelitis in Romania, 1984-1992. Evidence for a high risk of vaccine-associated disease and reintroduction of wild-virus infection”, Am J Epidemiol 1994 Dec 15;140(12):1111-24
– Strebel PM, Ion-Nedelcu N, Baughman AL, Sutter RW, Cochi SL., “Intramuscular injections within 30 days of immunization with oral poliovirus vaccine–a risk factor for vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, N Engl J Med 1995 Feb 23;332(8):500-6
– Strebel PM, Sutter RW, Cochi SL, Biellik RJ, Brink EW, Kew OM, Pallansch MA, Orenstein WA, Hinman AR., “Epidemiology of poliomyelitis in the United States one decade after the last reported case of indigenous wild virus-associated disease”, Clin Infect Dis 1992 Feb;14(2):568-79
– Sullivan AA, Boyle RS, Whitby RM., “Vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, Med J Aust. 1995 Oct 16;163(8):423-4.
– Sutter RW, Brink EW, Cochi SL, Kew OM, Orenstein WA, Biellik RJ, Hinman AR., “A new epidemiologic and laboratory classification system for paralytic poliomyelitis cases”, Am J Public Health 1989 Apr;79(4):495-8
– Sutter RW, Patriarca PA, Suleiman AJ, Brogan S, Malankar PG, Cochi SL, Al-Ghassani AA, el-Bualy MS., “Attributable risk of DTP (diphtheria and tetanus toxoids and pertussis vaccine) injection in provoking paralytic poliomyelitis during a large outbreak in Oman”, J Infect Dis 1992 Mar;165(3):444-9
– Swanson PD, McAlister R, Peterson DR., “Poliomyelitis associated with type 2 virus. Paralytic disease in the father of a recently immunized child”, JAMA. 1967 Sep 4;201(10):771-3.
– Tate CA, Johnson GD., “Case report: acute vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, Muscle Nerve. 1997 Feb;20(2):253-4.
– Tsilimigras CW, Schoub BD., “Characterisation of two different types of poliovirus isolated from a patient”, J Infect 1988 Sep;17(2):159-61
– Tulchinsky TH, Birkhead G., “More on vaccine-associated paralytic poliomyelitis”, N Engl J Med. 1993 Dec 23;329(26):1968-9.
– vaccinated with Sabin vaccine], G Mal Infett Parassit. 1967 Jul;19(7):463-5
– Walter Z, Walter T., [6 cases of poliomyelitis associated with oral immunization], Wiad Lek. 1973 May 15;26(10):901-5.
– Weibel RE, Benor DE., “Reporting vaccine-associated paralytic poliomyelitis: concordance between the CDC and the National Vaccine Injury Compensation Program”, Am J Public Health 1996 May;86(5):734-7
– Wiechers D., “Electrophysiology of acute polio revisited. Utilizing newer EMG techniques in vaccine-associated disease”, Ann N Y Acad Sci. 1995 May 25;753:111-9.]
– Wilson J, Robinson R., “Letter: Poliomyelitis after contact with recently vaccinated infant”, Br Med J. 1974 Apr 6;2(909):53.
– Wright PF, Hatch MH, Kasselberg AG, Lowry SP, Wadlington WB, Karzon DT., “Vaccine-associated poliomyelitis in a child with sex-linked agammaglobulinemia”, J Pediatr 1977 Sep;91(3):408-12
– Wutzler P, Sprossig M, Schneider J, Ullrich K, Bothig B., [Complications following preventive oral poliomyelitis vaccination], Padiatr Grenzgeb. 1984;23(5):289-97.
– Wyatt HV., “Vaccine-associated poliomyelitis”, Lancet. 1994 Mar 5;343(8897):610.
– Yoneyama T, Hagiwara A, Hara M, Shimojo H., “Alteration in oligonucleotide fingerprint patterns of the viral genome in poliovirus type 2 isolated from paralytic patients”, Infect Immun 1982 Jul;37(1):46-53
– Yoshida H, Horie H, Matsuura K, Miyamura T., “Characterisation of vaccine-derived polioviruses isolated from sewage and river water in Japan”, Lancet 2000 Oct 28;356(9240):1461-3

Polio immunosuppression [9 quotes] – Immunosoppressione da polio

– Buimovici-Klein E, Cooper LZ., “Immunosuppression and isolation of rubella virus from human lymphocytes after vaccination with two rubella vaccines”, Infect Immun 1979 Jul;25(1):352-6
– Hussey GD, Goddard EA, Hughes J, Ryon JJ, Kerran M, Carelse E, Strebel PM, Markowitz LE, Moodie J, Barron P, Latief Z, Sayed R, Beatty D, Griffin DE., “The effect of Edmonston-Zagreb and Schwarz measles vaccines on immune response in infants”, J Infect Dis 1996 Jun;173(6):1320-6
– Khalfan S, Aymard M, Lina B, Thouvenot D, Schuffenecker I, Foray S, Fernandes E, Baig B., “Epidemics of aseptic meningitis due to enteroviruses following national immunization days in Bahrain”, Ann Trop Paediatr 1998 Jun;18(2):101-9
– Rajagopalan P, Kumar R, Malaviya AN, “A study of humoral and cell-mediated immune response following typhoid vaccination in human volunteers”, Clin Exp Immunol 1982 Feb;47(2):275-82
– Stickl H, Helming M., [Purulent meningitides following smallpox vaccination. On the problem of post-vaccinal decrease of resistance]., Dtsch Med Wochenschr. 1966 Jul 22;91(29):1307-10.
– Stratton KR, Howe CJ, Johnston RB Jr., “Adverse events associated with childhood vaccines other than pertussis and rubella. Summary of a report from the Institute of Medicine”, JAMA 1994 May 25;271(20):1602-5
– Walter R, Hartmann K, Pool V, Gargiullo P, Kuhn M., [Reactivation of herpes virus infections by vaccination: evidence or coincidence?], Schweiz Med Wochenschr 2000 Nov 4;130(44):1685-8
– Walter R, Hartmann K, Pool V, Gargiullo P, Kuhn M., [Reactivation of herpes virus infections by vaccination: evidence or coincidence]?, Schweiz Med Wochenschr. 2000 Nov 4;130(44):1685-8. German. – PMID: 11103441 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Wiersbitzky S, Bruns R, Mentel R., [Increased risk of invasive bacterial infections after preventive mumps-measles-rubella vaccination]?, Kinderarztl Prax. 1993 Jun;61(4-5):170-1. German. No abstract available. – PMID: 8361148 [PubMed – indexed for MEDLINE]

Pemphigo [7 quotes] – Pempigo (malattia cutanea)
Pemphigus vulgaris (PV) is an autoimmune blistering disease of the skin and mucosa due to the presence of autoantibodies against the components of desmosomes.

– Baykal C, Okan G, Sarica R., “Childhood bullous pemphigoid developed after the first vaccination”, J Am Acad Dermatol 2001 Feb;44(2Suppl):348-50
– Bodokh I, Lacour JP, Bourdet JF, Rodot S, Botcazou V, Ortonne JP., [Reactivation of bullous pemphigoid after influenza vaccination], Therapie. 1994 Mar-Apr;49(2):154.
– Downs AM, Lear JT, Bower CP, Kennedy CT., Does influenza vaccination induce bullous pemphigoid? A report of four cases”, Br J Dermatol. 1998 Feb;138(2):363.
– Fournier B, Descamps V, Bouscarat F, Crickx B, Belaich S., “Bullous pemphigoid induced by vaccination”, Br J Dermatol. 1996 Jul;135(1):153-4.
– Lear JT, Tan BB, English JS., “Bullous pemphigoid following influenza vaccination”, Clin Exp Dermatol. 1996 Sep;21(5):392.
– Mignogna MD, Muzio LL, Ruocco E., “Pemphigus induction by influenza vaccination”, Int J Dermatol. 2000 Oct; 39(10):800.
– Schmutz JL, Barbaud A, Trechot P., [Does influenza vaccination induce bullous pemphigoid?], Ann Dermatol Venereol. 1999 Oct;126(10):765

Parkinson [2 quotes] – Morbo di Parkinson

– Alves RS, Barbosa ER, Scaff M., “Postvaccinal parkinsonism”, Mov Disord 1992;7(2):178-80
– Reijneveld JC, Taphoorn MJ, Hoogenraad TU, van Gijn J., Severe but transient parkinsonism after tetanus vaccination., J Neurol Neurosurg Psychiatry. 1997 Aug;63(2):258.

Paralisis [10 quotes] – Paralisi

– Anatomo-clinical study], Acta Neurol (Napoli). 1969 Mar-Apr;24(2):248-58.
– Asindi AA, Bell EJ, Browning MJ, Stephenson JB., “Vaccine-induced polioencephalomyelitis in Scotland”, Scott Med J 1988 Aug;33(4):306-7
– Douglas SD, Anolik R.,Postvaccination paralysis in a 20-month-old child., Hosp Pract (Off Ed). 1981 Sep;16(9):40A, 40F.
– Eggers HJ, Weyer J., “ Provocation paralysis”, Lancet. 1993 Jan 2;341(8836):62.
– Foo D, Rossier AB., “Anterior spinal artery syndrome and its natural history”, Paraplegia 1983 Feb;21(1):1-10
– Rizzuto N, Napoleone-Capra A, Ferrari G., [Atonic diplegia caused by antipoliomyelitic oral vaccination.
– Sackey AH, Broadhead RL., “Hemiplegia after measles, mumps, and rubella vaccination”, BMJ. 1993 May 1;306(6886):1169.
– Schrader H., [A case of Guillain-Barre syndrome following cholera vaccination], J Neurol 1975;209(1):69-74
– Selvaraj N, Moonis M, Ravin P., “Hemiparesis following influenza vaccination”, Postgrad Med J. 1998 Oct;74(876):633-5.
– Wanschitz J, Hainfellner JA, Simonitsch I, Schnizer M, Deisenhammer E, Terunuma H, Iwasaki Y, Budka H., “Non-HTLV-I associated pleomorphic T-cell lymphoma of the brain mimicking post-vaccinal acute inflammatory demyelination”, Neuropathol Appl Neurobiol 1997 Feb;23(1):43-9

Pancreatitis [3 quotes] – Pancreatiti

– Cebria L, Perez Roldan F, Sanchez E, Rodriguez-Laiz JM, Casado M, Robles J, Gonzalez-Lara V, Cos E., “Acute pancreatitis caused by parotiditis vaccine”, Pancreas. 1994 May;9(3):390-1.
– Haviv YS, Sharkia M, Galun E, Safadi R, “Pancreatitis following hepatitis A vaccination”, Eur J Med Res 2000 May 23;5(5):229-30.
– Ramis Pedromingo M, Canete Diaz A, Torres Rubio J, Magro Rodriguez R., [Pancreatitis following vaccination against measles, mumps, and rubella in a young adult], Aten Primaria. 1993 Feb 1;11(2):105.

Purpura [57 quotes] – Purpura

– Alter HJ, Scanlon RT, Schechter GP, “Thrombocytopenic purpura following vaccination with attenuated measles Virus”, Am J Dis Child. 1968 Jan;115(1):111-3.
– Arya LS, Ghai OP, Saraya AK, “Thrombocytopenic purpura following DPT vaccination”, Pediatr Hematol Oncol. 1993 Oct-Dec;10(4):381-3
– ?Autret E, Jonville-Bera AP, Galy-Eyraud C, Hessel L., [Thrombocytopenic purpura after single or combined vaccination against measles, mumps and rubella], Arch Pediatr. 1996 Apr;3(4):393-4 & Autret E, Jonville-Bera AP, Galy-Eyraud C, Hessel L., Therapie. 1996 Nov-Dec; 51(6):677-80 & Pediatr Infect Dis J 1996 Jan;15(1):44-8
– Bartos HR., “Thrombocytopenia associated with rubella vaccination”, N Y State J Med. 1972 Feb 15;72(4):499.
– Beeler J, Varricchio F, Wise R., “Thrombocytopenia after immunization with measles vaccines: review of the vaccine adverse events reporting system (1990 to 1994)”, Pediatr Infect Dis J. 1996 Jan;15(1):88-90.
– Brown RC, Blecher TE, French EA, Toghill PJ., “Thrombotic thrombocytopenic purpura after influenza vaccination”, Br Med J. 1973 May 5;2(5861):303
– Casoli P, Tumiati B., [Acute idiopathic thrombocytopenic purpura after anti-influenza vaccination.], Medicina (Firenze) 1989 Oct-Dec;9(4):417-8
– Casteles-Van Daele M., “Vaccination and Henoch-Schoenlein purpura”, N Engl J Med. 1969 Apr 3;280(14):781.
– Champsaur HF, Bottazzo GF, Bertrams J, Assan R, Bach C., “Virologic, immunologic, and genetic factors in insulin-dependent diabetes mellitus”, J Pediatr 1982 Jan;100(1):15-20
– Chang SK, Farrell DL, Dougan K, Kobayashi B, “Acute idiopathic thrombocytopenic purpura following combined vaccination against measles, mumps, and rubella”, J Am Board Fam Pract. 1996 Jan-Feb; 9(1):53-5.
– Chiappo GF, Licata D, Mignone F, Remogna M., [The Schonlein-Henoch syndrome in childhood. I. Nosographical classification], Minerva Pediatr. 1973 Oct 13;25(35):1465-72.
– Courtney PA, Patterson RN, Lee RJ., “Henoch-Schonlein purpura following meningitis C vaccination”, Rheumatology (Oxford). 2001 Mar;40(3):345-6
– Corvaglia E., [Jennerian vaccination. 2 unusual complications], Minerva Pediatr. 1975 Apr 7;27(12):708-13
– Damjanov J, Amato JA., “Progression of renal disease in Henoch-Schonlein purpura after influenza Vaccination”, JAMA. 1979 Dec 7;242(23):2555-6.
– De Jong MC, Monnens LA , “Recurrent haemolytic uraemic syndrome”, Padiatr Padol 1976;11(3):521-7
– De Ritis L, Pecorari R., [Thrombopenic purpura following measles vaccination.], Pediatr Med Chir 1990 Mar-Apr;12(2):161-3
– Farrington P, Pugh S, Colville A, Flower A, Nash J, Morgan-Capner P, Rush M, Miller E ., “A new method for active surveillance of adverse events from diphtheria/tetanus/pertussis and measles/mumps/rubella vaccines”, Lancet 1995 Mar 4;345(8949):567-9
– ?Feyling T, Hestetun S., [Thrombocytopenic purpura after smallpox vaccination], Tidsskr Nor Laegeforen. 1969 May 15;89(10):725-6.
– Hofele U, [Abdominal purpura following smallpox vaccination], Arch Kinderheilkd. 1965 Nov;173(2):175-8
– Jimenez EL, Dorrington HJ., “Vaccination and Henoch-Schoenlein purpura”, N Engl J Med. 1968 Nov 21;279(21):1171
– Kelton JG., “Vaccination-Associated relapse of immune thrombocytopenia”, JAMA 1981 Jan 23-30;245(4):369-70
– Lane JM., “Vaccination and Henoch-Schoenlein purpura”, N Engl J Med. 1969 Apr 3;280(14):781.
– Ledermann JA, Hoffbrand BI, “Dapsone in allergic vasculitis: its use in Henoch-Schonlein disease following
– Vaccination”, J R Soc Med. 1983 Jul;76(7):613-4.
– Lee SY, Komp DM, Andiman W, “Thrombocytopenic purpura following varicella-zoster vaccination”, Am J Pediatr Hematol Oncol 1986 Spring;8(1):78-80
– Lewis K, Jordan SC, Cherry JD, Sakai RS, Le CT., “Petechiae and urticaria after DTP vaccination: detection of circulating immune complexes containing vaccine-specific antigens”, J Pediatr. 1986 Dec;109(6):1009-12
– Lohse A, Michel F, Auge B, Toussirot E, Wendling D., “Vascular purpura and cryoglobulinemia after influenza vaccination. Case-report and literature review”, Rev Rhum Engl Ed. 1999 Jun;66(6):359-60.
– Mastroiacovo P., [Measles vaccination and Schonlein-Henoch purpura], Minerva Pediatr. 1976 Aug 4;28(25):1591.
– Majchrowicz H., [Post-vaccination reactions to diploid rabies vaccine.], Przegl Epidemiol 1989;43(3):259-62
– Meyboom RH, Fucik H, Edwards IR., “Thrombocytopenia reported in association with hepatitis B and A vaccines”, Lancet. 1995 Jun 24;345(8965):1638.
– Molina M, Ortega G, Galvez J, Munoz L., [Leukocytoclastic vasculitis secondary to flu vaccination], Med Clin (Barc). 1990 Jun 9;95(2):78.
– Monnet P, Lauras B., [Acute thrombopenia in the child], Pediatrie. 1969 Dec;24(8):885-909.
– Neau D, Bonnet F, Michaud M, Perel Y, Longy-Boursier M, Ragnaud JM, Guillard JM., “Immune thrombocytopenic purpura after recombinant hepatitis B vaccine: retrospective study of seven cases”, Scand J Infect Dis. 1998;30(2):115-8.
– Nielsen LJ, Karup Pedersen F, Ellegaard J., “Failure of pneumococcal vaccination in a splenectomized child”, Acta Paediatr Scand 1982 Mar;71(2):331-3
– Nieminen U, Peltola H, Syrjala MT, Makipernaa A, Kekomaki R, “Acute thrombocytopenic purpura following measles, mumps and rubella vaccination. A report on 23 patients”, Acta Paediatr 1993 Mar;82(3):267-70
– Patel U, Bradley JR, Hamilton DV, “Henoch-Schonlein purpura after influenza vaccination”, Br Med J (Clin Res Ed). 1988 Jun 25;296(6639):1800.
– Pool V, Chen R, Rhodes P., “Indications for measles-mumps-rubella vaccination in a child with prior thrombocytopenia purpura”, Pediatr Infect Dis J. 1997 Apr;16(4):423-4.
– Ramakrishnan N, Parker LP., “Thrombotic thrombocytopenic purpura following influenza vaccination–a brief case report”, Conn Med. 1998 Oct;62(10):587-8.
– Rejjal AL, Britten G, Nazer H., “Thrombocytopenic purpura following measles-mumps-rubella vaccination”, Ann Trop Paediatr. 1993;13(1):103-4.
– Richter KH, Buchwald G., [Smallpox, purpura and incubation vaccination. Simultaneously a reply and correction to Buchwald’s article “Incubation vaccinations”], Med Welt. 1973 Nov 9;24(45):1765-74.
– Richter KH, Hoffmann F, Schwenen M., [Smallpox: vaccination and incubation vaccination], Fortschr Med. 1972 Sep 14; 90(25):902-6.
– Senatore S, Tedeschi F., [Uremic-hemolytic syndrome: clinical and pathological observations of a case (author’s transl).], Ateneo Parmense Acta Biomed 1978;49(4):377-87
– Slee DS, Lagro SW, Frenkel J., [Acute hemorrhagic edema in children: excellentprognosis.], Ned Tijdschr Geneeskd 2001 Apr 28;145(17):830-4
– Sourreil P, Battin JP, Beylot C., [Postvaccinal erythemato-purpuric acrodermatitis], Bull Soc Fr Dermatol Syphiligr. 1969;76(1):79-80.
– Stopfkuchen H, Jungst BK, Wilutzky H., [Purpura fulminans associated with varicella and polyvalent protective inoculations], Klin Padiatr. 1976 Mar;188(2):190-3.
– Symmers WS, “Thrombocytopenic purpura and haemolytic anaemia after influenza vaccination”, Br Med J. 1973 Jun 9;2(5866):614
– Terragna A, Cottafava F., [Thrombcytopenic purpura during viral infections], Minerva Pediatr. 1967 Apr 21;19(16):816-25.
– Ullrich E, Schmutzler R., [Skin manifestations following smallpox vaccination], Padiatr Grenzgeb. 1974;13(2-3):119-25.
– Vlacha V, Forman EN, Miron D, Peter G., “Recurrent thrombocytopenic purpura after repeated measles-mumps-rubella Vaccination”, Pediatrics. 1996 May;97(5):738-9.
– Von Muhlendahl KE., [Side effects and complications of measles-mumps vaccination.], Monatsschr Kinderheilkd 1989 Aug;137(8):440-6 & von Muhlendahl KE., “Side-effects of measles-mumps vaccination”, Lancet. 1990 Mar 3;335(8688):540-1.
– Wasser S, Schone D, Hauschild G., [Schoenlein-Henoch syndrome after smallpox vaccination], Kinderarztl Prax. 1969 Jul;37(7):299-303.
– Watanabe T, Onda H., “Henoch-Schonlein purpura with antiphospholipid antibodies following an influenza vaccination”, Pediatr Nephrol. 2001 May;16(5):458-9; discussion 460-2.
– Wiersbitzky S, Bruns R, Schroder C, Warmuth M., “[Thrombocytopenic purpura following immunization with a live vaccine (mumps-measles-rubella vaccination)?], Kinderarztl Prax. 1992 Feb;60(1):28-9
– Wiersbitzky S, Bruns R, Muller C, Wiersbitzky H, Mentel R, Seidel W., Postvaccinal thrombocytopenia: fact or myth?, Pediatr Hematol Oncol. 1995 Sep-Oct;12(5):503-5. No abstract available., PMID: 8519638 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Wilhelm DJ, Paegle RD, “Thrombocytopenic purpura and pneumonia following measles vaccination”, Am J Dis Child. 1967 May;113(5):534-7
– Wong KY, “Anaphylactoid purpura associated with smallpox vaccination”, Hawaii Med J. 1971 Sep-Oct;30(5):388-9
– Yamamoto T, Kino T, Yagi K, Miyata H, Yoshioka K., [Acute thrombocytopenic purpura following rubella vaccination]. Rinsho Ketsueki. 1996 Nov;37(11):1328-30.

Psychic diseases [5 quotes] – Malattie Psichiche

– Duverne J, Volle H, Gogue Y., [Hyperergic accidents of the Sanarelli-Shwartzman type caused by DT-polio vaccination in children]., Bull Soc Fr Dermatol Syphiligr. 1966 Mar-Apr;73(2):221-3
– Ashmarin IP, Danilova RA, Obukhova MF, Belopol’skaia MV., [Induction of long-term depression (with anxiety and fear components) by immunization of rats against pargyline.], Vestn Ross Akad Med Nauk 1998;(8):27-32
– Collomb H, Rey M, Dumas M, Berne C., [Neuro-psychic syndromes during postvaccinal encephalitis (yellow fever vaccination)], Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr. 1966;11(3):575-86
– Delaveleye R, Filipe-Lourenco A., [Neuro-psychiatric sequelae, principally epileptic, of vaccinal and, serological immunizations. Study of 24 cases]., Rev Neuropsychiatr Infant. 1965 Jun-Jul;13(6):419-38.
– Nasr JT, Andriola MR, Coyle PK., “ADEM: literature review and case report of acute psychosis presentation”, Pediatr Neurol 2000 Jan;22(1):8-18

Postvaccinal virus [13 quotes] – Virus postvaccino

– Forrest JM, Menser MA, Honeyman MC, Stout M, Murphy AM., Clinical rubella eleven months after vaccination., Lancet. 1972 Aug 26;2(7774):399-400.
– Wilkins J, Leedom JM, Salvatore MA, Portnoy B., Transmission of rubella vaccine virus from vaccinees to contacts.,
– Calif Med. 1971 Nov;115(5):16-22.
– Bichel J., Postvaccinial lymphadenitis developing into Hodgkin’s disease., Acta Med Scand. 1976;199(6):523-5.
– Flehmig B, Normann A, Bohnen D., “Transmission of hepatitis A virus infection despite vaccination”, N Engl J Med. 2000 Jul 27;343(4):301-2.
– Hirschel BJ, Hirschel-Scholz S, Luthy R, Bonetti A., [Abdominal typhus following vaccination with the live vaccine Vivotif]., Schweiz Med Wochenschr. 1983 Apr 23;113(16):605-7.
– Straumann A, Gyr N, Thommen A, Muller R., [Abdominal typhoid following vaccination with the attenuated vaccine Vivotif]., Schweiz Med Wochenschr. 1983 Aug 27;113(34):1205.
– Kato Y, Horikawa Y, Nishimura Y, Shimoda H, Shigeto E, Ueda K., “Sternal tuberculosis in a 9-month-old infant after BCG vaccination”, Acta Paediatr 2000 Dec;89(12):1495-7
– Kobune F, Funatu M, Takahashi H, Fukushima M, Kawamoto A, Iizuka S, Sakata H, Yamazaki S, Arita M, Xu W, “Characterization of measles viruses isolated after measles vaccination”, Vaccine 1995 Mar;13(4):370-2
– Pandey P, Cave W, Shlim DR., “Hepatitis A post hepatitis A vaccination?”, J Travel Med. 2000 Jul-Aug;7(4):213-4
– Sawada H, Yano S, Oka Y, Togashi T., Transmission of Urabe mumps vaccine between siblings., Lancet. 1993 Aug 7;342(8867):371. No abstract available., PMID: 8101611 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Wilkins J, Leedom JM, Salvatore MA, Portnoy B., Transmission of rubella vaccine virus from vaccinees to contacts., Med. 1971 Nov;115(5):16-22. No abstract available., PMID: 5117594 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Chweiz Med Wochenschr 2000 Nov 4;130(44):1685-8, [Reactivation of herpes virus infections by vaccination: evidence or coincidence?], Walter R, Hartmann K, Pool V, Gargiullo P, Kuhn M.

Rash [56 quotes]

– Bergmannova V, Stehlikova J, Domorazkova E, Dankova E., [Follow-up of a group of children with severe reactions to mixed vaccine against diphtheria, tetanus and whooping cough from the aspect of their immunological profile], Cesk Pediatr. 1988 Oct;43(10):599-601.
– Blattner RJ, Feigin RD., “Diphtheria, pertussis, and tetanus (DTP) immunization local reactions do not predict central nervous system reactions”, Pediatrics. 1986 Dec;78(6):1168-9.
– Brauer H., “Are we sweeping DTP contraindications under the rug?”, Am J Dis Child. 1988 Jul;142(7):698.
– Briantseva VV., [On vaccine reactions in children], Vopr Okhr Materin Det. 1968 Sep;13(9):87.
– Burianova B, Hegerova H, Hybaskova J, Malicky J, Pruchova J, Puzanova L, Vlcek J., [Reactions after immunization with the triple vaccine against diphtheria, tetanus, and pertussis], Cesk Pediatr. 1981 Nov;36(11):646-7. Czech.
– Cherry JD, Shields WD., “Recurrent seizures after diphtheria, tetanus, and pertussis immunization, Cause and effect v temporal association”, Am J Dis Child. 1984 Oct;138(10):904-7.
– Cooverji ND, D’Sa JA., “Reactions to adsorbed triple vaccine”, Indian Pediatr. 1975 Sep;12(9):875-7.
– Denning DW, Peet L, Poole J., “Skin rash after triple vaccine”, Arch Dis Child. 1987 May;62(5):510-1.
– Deutsch J., [Temperature changes after triple-immunization in infant age], Padiatr Grenzgeb. 1976;15(1):3-6.
– Ehrengut W., “Central nervous sequelae of vaccinations”, Lancet. 1986 May 31;1(8492):1275-6.
– Fedotova AM., [The pathogenesis of manifestations of nonspecific allergy during vaccinations], Pediatriia. 1967 Jan;46(1):56-60.
– Geraghty KC., “A call for clinical prudence in use of DTP and other vaccines”, Pediatrics. 1984 Nov;74(5):902-3.
– Gray JA, Burns SM., “Mumps vaccine meningitis”, Lancet. 1989 Oct 14;2(8668):927.
– Gross TP, Milstien JB, Kuritsky JN., “Bulging fontanelle after immunization with diphtheria-tetanus-pertussis vaccine and diphtheria-tetanus vaccine”, J Pediatr. 1989 Mar;114(3):423-5.
– Hall RD, “Reactions to diphtheria-tetanus-pertussis antigen”, Public Health. 1965 Sep;79(6):332-9
– Hanrahan A, Waters J., “Adverse local reactions to fourth and fifth doses of DPT vaccine—Alberta”, Can Dis Wkly Rep. 1988 Mar 19;14(11):45-7.
– Holliday PL, Bauer RB., “Polyradiculoneuritis secondary to immunization with tetanus and diphtheria toxoids”, Arch Neurol. 1983 Jan;40(1):56-7
– Illingsworth R., “Skin rashes after triple vaccine”, Arch Dis Child. 1987 Sep;62(9):979.
– Kaly-Ibala R, Mabiala-Babela JR, Senga P., [Post-vaccination encephalopathy], Arch Pediatr. 2000 Feb;7(2):216-7.
– Kolata G., “Litigation causes huge price increases in childhood vaccines”, Science. 1986 Jun 13;232(4756):1339.
– Laude TA., “Herald patch in a DPT injection site”, J Am Acad Dermatol. 1981 Oct;5(4):475-6.
– Leung AK., “Anaphylaxis to DPT vaccine”, J R Soc Med. 1985 Feb;78(2):175.
– Leung A., “Congenital heart disease and DPT vaccination”, Can Med Assoc J. 1984 Sep 15;131(6):541.
– Leung AK., “Erythema multiforme following DPT vaccination”, J R Soc Med. 1984 Dec;77(12):1066-7.
– Leung AK, Szabo TF., “Erythema multiforme following diphtheria-pertussis-tetanus vaccination”, Kobe J Med Sci. 1987 Aug;33(4):121-4
– Levenbuk IS, Chebotareva SV, Chertkova FA., [Clinical-anatomical analysis of some post-vaccinal complications in children], Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol. 1971 Sep;48:55-60.
– Linchevskii GL., [Effect of immunization with whooping cough-diphtheria-tetanus vaccine on the condition of several factors of blood coagulation in children], Pediatriia. 1968 Jun;6:30-3.
– Mathur R, Kumari S., “Bulging fontanel following triple vaccine”, Indian Pediatr. 1981 Jun;18(6):417-8
– [No authors listed], “Local adverse reactions to diphtheria and tetanus toxoids and pertussis vaccine, adsorbed, in Surrey, BC”, CMAJ. 1989 Aug 15;141(4):312-3.
– [No authors listed], “A case of mumps meningitis: a complication of vaccination?”, CMAJ. 1988 Jan 15;138(2):135.
– Mori I, Torii S, Hamamoto Y, Kanda A, Tabata Y, Nagafuji H., [Virological evaluation of mumps meningitis following vaccination against mumps], Kansenshogaku Zasshi. 1991 Feb;65(2):226-33.
– Omokoku B, Castells S., “Post-DPT inoculation cervical lymphadenitis in children”, N Y State J Med. 1981 Oct;81(11):1667-8.
– Orlans D, Verbov J., “Skin reactions after triple vaccine”, Practitioner. 1982 Jul;226(1369):1295-6.
– Prensky AL., “History of convulsions and use of pertussis vaccine”, J Pediatr. 1985 Aug;107(2):244-5.
– [Reactions after immunization with the triple vaccine against diphtheria, tetanus, and pertussis], Cesk Pediatr. 1981 Nov;36(11):646-7
– Scheifele DW., “Pertussis vaccine and encephalopathy after the Loveday trial”, CMAJ. 1988 Dec 1;139(11):1045-6.
– Silina ZM, Galaktionova TI, Shabunina NR., [Causes of postvaccinal complications in the kidneys in young infants], Pediatriia. 1978 Dec;(12):59-61.
– Silina EM., [Some diseases of the kidneys in children during the 1st year of life, following primary smallpox vaccination and administration of pertusis-diphtheria-tetanus vaccine], Vopr Okhr Materin Det. 1968 Mar;13(3):79-80.
– Snider GB, Gogate SA., “A possible systemic reaction to hepatitis B vaccine”, JAMA. 1985 Mar 1;253(9):1260-1
– Strom J., “Further experience of reactions, especially of a cerebral nature, in conjunction with triple vaccination: a study based on vaccinations in Sweden 1959-65”, Br Med J. 1967 Nov 11;4(575):320-3.
– Swaak AJ., [Local reactions following booster injections with DWTP-vaccine (diphtheria-whooping cough-tetanus-poliovirus vaccine) in children born in 1960 and 1961], Ned Tijdschr Geneeskd. 1966 Feb 12;110(7):332-4.
– Thoman M., “The toxic shot syndrome”, Vet Hum Toxicol. 1986 Apr;28(2):163-6.
– Ueda K, Miyazaki C, Hidada Y, Osaka K, Kusuhara K., Kadoya R, “Aseptic meningitis caused by measles-mumps-rubella vaccine in Japan”, Lancet. 1995 Sep 9;346(8976):701-2.
– Urokawa T, Mizuno Y, Tomita S, Ueda K, Mitsudome A, Yokota K, Hanai T, Narasaki O., [Neurological complications related to immunization]. No To Hattatsu. 1986 Mar;18(2):98-104.
– Wehrle PF., “Injury associated with the use of vaccines”, Clin Ther. 1985;7(3):282-4.
– Wilkins J., “Circulating immune complexes after DTP vaccination”, J Pediatr. 1987 Jul;111(1):162.
– Biron P, Montpetit P, Infante-Rivard C, Lery L., “Myasthenia gravis after general anesthesia and hepatitis B vaccine”, Arch Intern Med 1988 Dec;148(12):2685
– Caspary EA, “Effect of live attenuated vaccines on the course of experimental allergic encephalomyelitis. A pilot study”, Eur Neurol 1977;16(1-6):176-80
– Cizman M, Mozetic M, Radescek-Rakar R, Pleterski-Rigler D, Susec-Michieli M., “Aseptic meningitis after vaccination against measles and mumps”, Pediatr Infect Dis J 1989 May;8(5):302-8
– Dourado I, Cunha S, Teixeira MG, Farrington CP, Melo A, Lucena R, Barreto ML., “Outbreak of aseptic meningitis associated with mass vaccination with a urabe-containing measles-mumps-rubella vaccine: implications for immunization programs”, Am J Epidemiol 2000 Mar 1;151(5):524-30
– Fujinaga T, Motegi Y, Tamura H, Kuroume T., “A prefecture-wide survey of mumps meningitis associated with measles, mumps and rubella vaccine”, Pediatr Infect Dis J 1991 Mar;10(3):204-9
– ?Haneberg B, Matre R, Winsnes R, Dalen A, Vogt H, Finne PH., “Acute hemolytic anemia related to diphtheria-pertussis-tetanus vaccination”, Acta Paediatr Scand 1978 May;67(3):345-50
– Ipp MM, Gold R, Greenberg S, Goldbach M, Kupfert BB, Lloyd DD, Maresky DC, Saunders N, Wise SA., “Acetaminophen prophylaxis of adverse reactions following vaccination of infants with diphtheria-pertussis-tetanus toxoids-polio vaccine”, Pediatr Infect Dis J. 1987 Aug;6(8):721-5.
– Miller E, Goldacre M, Pugh S, Colville A, Farrington P, Flower A, Nash J, MacFarlane L, Tettmar R., “Risk of aseptic meningitis after measles, mumps, and rubella vaccine in UK children”, Lancet 1993 Apr 17;341(8851):979-82
– Sugiura A, Yamada A., “Aseptic meningitis as a complication of mumps Vaccination”, Pediatr Infect Dis J 1991 Mar;10(3):209-13
– Waight PA, Pollock TM, Miller E, Coleman EM., “Pyrexia after diphtheria/tetanus/pertussis and diphtheria/tetanus vaccines”, Arch Dis Child. 1983 Nov;58(11):921-3

Vaccine and SIDS (Sudden Infant Death Syndrome) [28 quotes] – SIDS (morte bianca o in culla)

– Administration”, J Pediatr 1982 Sep;101(3):366-73
– Apostolov. et al, “Death of an Infant in Hyperthermia After Vaccination”, J Clin Path, Mar 1961, 14:196-197.
– Aragona, F, “Fatal Acute Adrenal Insufficiency Caused by Bilateral Apoplexy of the Adrenal Glands (WFS) following Anti-poliomyelitis Vaccination”, Minerva Medicolegale, Aug 1960; 80:167-173.
– Arevalo, “Vaccinia Necrosum. Report on a Fatal Case”, Bol Ofoc Sanit Panamer, Aug 1967, 63:106-110.
– Baraff, LJ, et al, “Possible Temporal Association Between Diphtheria-tetanus toxoid-Pertussis Vaccination and Sudden Infant Death Syndrome”, Pediatr Infect Disorder, Jan-Feb 1983, 2(1): 5-6.
– Bouvier-Colle, MH, “Sex-Specific Differences in Mortality After High-Titre Measles Vaccination”, Rev Epidemiol Sante Publique, 1995; 43(1): 97.
– Braun MM, Ellenberg SS., “Descriptive epidemiology of adverse events after immunization: reports to the Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS), 1991-1994”, J Pediatr 1997 Oct;131(4):529-35
– Buck BE, Yang LC, Caleb MH, Greene JM, South MA., “Measles virus panniculitis subsequent to vaccine
– Connolly, J H, Dick, G W, Field, CM, “A Case of Fatal Progressive Vaccinia”, Brit Med Jour, 12 May 1962; 5288:1315-1317.
– Erdos Z, Romhanyi J, Szemenyei C., “Fatal BCG vaccination”, Acta Paediatr Acad Sci Hung 1976;17(4):287-92
– Flahault A, “Sudden infant death syndrome and diphtheria/tetanus toxoid/pertussis/poliomyelitis immunisation.”, Lancet 1988 Mar 12;1(8585):582-583.
– Fulginiti, V, “Sudden Infant Death Syndrome, Diphtheria-Tetanus Toxoid-Pertussis Vaccination and Visits to the Doctor: Chance Association or Cause and Effect?”, Pediatr Infect Disorder, Jan-Feb 1983, 2(1): 7-11.
– Geraghty KC., “DTP immunization and SIDS”, J Pediatr. 1984 Jul;105(1):169-71.
– Goetzeler, A, “Fatal Encephalitis after Poliomyelitis Vaccination”, 22 Jun 1961, Muenchen Med Wschr, 102:1419-1422.
– Larbre, F et al, “Fatal Acute Myocarditis After Smallpox Vaccination”, Pediatrie, Apr-May 1966, 21:345-350.
– Mittermayer CH., “Lethal complications of typhoid-cholera-vaccination. (Case report and review of the literature)”, Beitr Pathol 1976 Jul;158(2):212-24
– Mobius G, Wiedersberg H, Wunscher W, Backer F., [Pathological-anatomical findings in cases of death following poliomyelitis and diphtheria-pertusis-tetanus vaccination], Dtsch Gesundheitsw. 1972 Jul 20;27(29):1382-6.
– Monafo WJ, Haslam DB, Roberts RL, Zaki SR, Bellini WJ, Coffin CM., “Disseminated measles infection after vaccination in a child with a congenital immunodeficiency”, J Pediatr 1994 Feb;124(2):273-6
– Mortimer EA Jr, “DTP and SIDS: when data differ”, Am J Public Health 1987 Aug; 77(8):925-926.
– Mortimer EA Jr, Jones PK, Adelson L., ” DTP and SIDS”, Pediatr Infect Dis. 1983 Nov-Dec;2(6):492-3.
– Na, “DPT Vaccination and Sudden Infant Death – Tennessee, US Dept HEW, MMWR Report, Mar 23, 1979, vol 28(11): 132.
– Na, “Immunizations and Cot Deaths”, Lancet, Sept 25, 1982, np.
– Retailliau HF, Curtis AC, Storr G, Caesar G, Eddins DL, Hattwick MA., “Illness after influenza vaccination reported through a nationwide surveillance system, 1976-1977”, Am J Epidemiol 1980 Mar;111(3):270-8
– Reynolds, E, “Fatal Outcome of a Case of Eczema Vaccinatum”, Lancet, 24 Sept 1960, 2:684-686.
– Ridgway D., “Disputed claims for pertussis vaccine injuries under the National Vaccine Injury Compensation Program”, J Investig Med 1998 Apr;46(4):168-74
– Schmitt HJ, Schuind A, Knuf M, Beutel K, Schulte-Wissermann H, Gahr M, Schult R, Folkens J, Rauh W, Bogaerts H, Bork HL, Clemens R., “Clinical experience of a tricomponent acellular pertussis vaccine combined with diphtheria and tetanus toxoids for primary vaccination in 22,505 infants”, J Pediatr 1996 Nov;129(5):695-701
– Schnorr JJ, Cutts FT, Wheeler JG, Akramuzzaman SM, Alam MS, Azim T, Schneider-Schaulies S, ter-Meulen V., “Immune modulation after measles vaccination of 6-9 months old Bangladeshi infants”, Vaccine 2001 Jan 8;19(11-12):1503-10
– Stewart GT., “Deaths of infants after triple vaccine”, Lancet. 1979 Aug 18;2(8138):354-5.
– Wecht CH., “The swine flu immunization program: scientific venture or political folly?”, Am J Law Med 1977-78 Winter;3(4):425-45

Severe general reaction [72 quotes] – Reazioni avverse generiche

– Orenstein WA., DTP vaccine litigation, 1988., Am J Dis Child. 1990 May;144(5):517.
– Sankale M, Bourgeade A, Wade F, Beye B., [Contribution to the study of vaccinal reactions observed outside Dakar]., Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr. 1966;11(3):617-23.
– Sepkowitz S., Adverse reactions of medical organizations to DTP vaccine: the vaccine-related compensation bill., J Okla State Med Assoc. 1989 Jan;82(1):21-4. No abstract available., PMID: 2926532 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Berger K, Ehrengut W., [Vaccination lesions and vaccinia-strains]., Dtsch Med Wochenschr. 1971 Sep 17;96(38):1511.
– Greshilo MS, Gorchitsa LV., [Postvaccinal complications in children inoculated against smallpox]., Pediatr Akus Ginekol. 1974 Sep-Oct;(5):14-5. Ukrainian. No abstract available., PMID: 4459797 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Larsen AA., A severe complication of smallpox vaccination., Can Med Assoc J. 1966 Jun 18;94(25):1316-7. 80:
– Braginskaia VP, Sokolova AF., [Postinoculation complications in smallpox vaccination of children]., Sov Med. 1971 Jun;34(6):121-5. Russian. No abstract available., PMID: 4398905 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Ressler P., [Evaluation of cerebral function disturbances following smallpox vaccination], Z Arztl Fortbild (Jena). 1977 Mar 15;71(6):289-93.
– Giovannucci M., [Convulsive syndrome following anti-poliomyelitis vaccination (Salk)]., Riv Sper Freniatr Med Leg Alien Ment. 1967 Oct 31;91(5):1185-94.
– Del Campo A., Physiological changes of the vaccinated organism: a basis for the interpretation of the clinical complications due to prophylactic vaccines., Prog Immunobiol Stand. 1969;3:280-4.
– Mandal GS, Mukhopadhyay M, Bhattacharya AR., “Adverse reactions following tetanus toxoid injection”, J Indian Med Assoc. 1980 Jan 16;74(2):35-7
– McEwen J., “Early-onset reaction after measles vaccination. Further Australian reports”, Med J Aust 1983 Nov 12;2(10):503-5
– [Study of reactions to the Di-Te-A1 vaccine for adults]., Srp Arh Celok Lek. 1970 Apr;98(4):569-76.
– Lachgar T, Soupison T, Roche-Sicot J., [Immuno-allergic meningeal reaction following anti-flavivirus vaccination]., Presse Med. 1994 Oct 22;23(32):1493
– Barkin RM, Jabhour JT., “Reactions to pertussis immunization”, J Pediatr. 1986 Jun;108(6):1041-3.
– Benjamin CM, Silman AJ., Adverse reactions and mumps, measles and rubella vaccine., J Public Health Med. 1991 Feb;13(1):32-4.
– Boling HL., An adult’s reaction to measles vaccine., Am J Nurs. 1980 Aug;80(8):1442-3.
– Braginskaia VP, Sokolova AF, Livanova LV., [Complications following immunization of children with several vaccines]., Vopr Okhr Materin Det. 1971 Aug;16(8):18-24.
– Briantseva VV., [On vaccine reactions in children], Vopr Okhr Materin Det. 1968 Sep;13(9):87.
– Burkholder JN., “Severe vaccine reaction”, Can Med Assoc J. 1978 May 6;118(9):1027.
– Burianova B, Hegerova H, Hybaskova J, Malicky J, Pruchova J, Puzanova L, Vlcek J., [Reactions after immunization with the triple vaccine against diphtheria, tetanus, and pertussis], Cesk Pediatr. 1981 Nov;36(11):646-7.
– Calomiirescu A, Lucian M, Mihal I., [Postvaccinal reaction in children vaccinated with DPT trivaccine], Microbiol Parazitol Epidemiol (Bucur). 1966 Mar-Apr;11(2):163-72
– Carmeli Y, De-Medina T., “Serious hepatitis B vaccine adverse reactions, are they immune-mediated?”, Vaccine. 1993 Oct;11(13):1358-9
– Chandra RK., “Reactions following measles vaccination”, Indian J Pediatr. 1967 Nov;34(238):423-4.
– Cooverji ND, D’Sa JA., Reactions to adsorbed triple vaccine., Indian Pediatr. 1975 Sep;12(9):875-7.
– Dittman S., [Atypical reactions after vaccination]., Beitr Hyg Epidemiol. 1981;25:1-274.
– Duclos P., “Adverse events after hepatitis B vaccination”, CMAJ. 1992 Oct 1;147(7):1023-6.
– Egorova NB., [Anaphylactic reaction and antitoxin titer following aerosol and subcutaneous immunization against tetanus]., Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol. 1968 Apr;45(4):63-8.
– Fedotova AM., [The pathogenesis of manifestations of nonspecific allergy during vaccinations], Pediatriia. 1967 Jan;46(1):56-60.
– Geraghty KC., A call for clinical prudence in use of DTP and other vaccines., Pediatrics. 1984 Nov;74(5):902-3.
– Giampietro PG, Bruno G, Grandolfo M, Businco L., Adverse reaction to measles immunization., Eur J Pediatr. 1993 Jan;152(1):80.
– Goodwin CS., “Smallpox vaccination: risks are involved”, Med J Aust. 1981 Feb 7;1(3):139.
– Guillevin L, Levy Y., [Hypersensitivity reaction following vaccination against influenza]., Presse Med. 1983 Jun 18;12(26):1668-9.
– Graham DR., Reactions to tetanus toxoid., JAMA. 1983 Sep 9;250(10):1273-4.
– Grasser R., [Reactions to diphtheria-tetanus-pertussis vaccines and their causes]., Arch Exp Veterinarmed. 1965 Apr;19(1):311-5.
– Hennessen W, Quast U., [Side effects of whooping cough inoculation], Fortschr Med 1979 Oct 25;97(40):1772-4
– Johnstone T, Arcand TA., Adverse reactions associated with DTP immunizations., Pediatrics. 1982 Nov;70(5):829.
– Koval’skaia SI., [Anaphylactogenic properties of ADT-, PDT- and APDT vaccines under experimental conditions], Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol. 1969 Jan;46(1):65-71
– Leonida D., Complications of Rubella vaccine inoculation among 8,051 school children., Wis Med J. 1971 Oct;70(10):217-8.
– Leung AK., Anaphylaxis to DPT vaccine., J R Soc Med. 1985 Feb;78(2):175
– Melchior JC., “Infantile spasms and immunisation in the first year of life”, Neuropadiatrie. 1971 Jul;3(1):3-10.
– Miller E., “Collapse reactions after whole cell pertussis vaccination”, BMJ. 1998 Mar 21;316(7135):876
– Muller I, Haupt M., [Vaccination complications following triple vaccination]., Kinderarztl Prax. 1979 May;47(5):269-75.
– [No authors listed], Pertussis vaccine and infantile spasms., Lancet. 1983 Jul 30;2(8344):278-9. No abstract available., PMID: 6135098 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– [No authors listed], Reactions to DTP and DT vaccines., Med J Aust. 1983 Apr 30;1(9):405-6.
– Olsen OF., [Complications of MMR vaccinations], Ugeskr Laeger. 1993 Jul 26;155(30):2359-60.
– Pazdyga R, Szestakowska-Pazdyga K., [General severe postvaccination reactions in pregnant women vaccinated against typhoid fever], Wiad Lek. 1967 Apr 1;20(7):655-7.
– Petrovic R., [Study of reactions to the Di-Te-A1 vaccine for adults], Srp Arh Celok Lek. 1970 Apr;98(4):569-76.
– Pollock TM, Miller E, Mortimer JY, Smith G., “Post-vaccination symptoms following DTP and DT vaccination”, Dev Biol Stand 1985;61:407-10,
– Reinert P, Lemerle S, Kohout G, Bernaudin F., [Complications of measles and antimeasles vaccination]., Ann Pediatr (Paris). 1984 Jun;31(6):477-80.
– Robinson IG., “Unusual reaction to tetanus toxoid”, N Z Med J. 1981 Nov 11;94(695):359.
– Serban O, Toacsen E., [Treatment failures and accidents following rabies vaccination. Postvaccinal reactivity. Reconsiderations and updating], Rev Ig Bacteriol Virusol Parazitol Epidemiol Pneumoftiziol Bacteriol Virusol Para29. 1984 Jan-Mar;29(1):27-40.
– Siddiqui MA, Lin FY, Trostel B, Israel E, Dwyer DM., “Adverse events following DTP immunization in Maryland, 1987”, Md Med J 1989 Jul;38(7):556-9
– Tilz GP, Heschl R., [Anaphylactic reactions following vaccinations], Dtsch Med Wochenschr. 1973 May 18;98(20):1047.
– Vlasimska H, Smejkalova H., [Reactions after vaccination against tick-borne encephalitis.], Epidemiol Mikrobiol Imunol 1995 Mar;44(1):26-8
– Yeolekar ME., “Rabies vaccine and its complications”, J Assoc Physicians India. 1991 Sep;39(9):663-4
– Zakharova MS, Vares AM, Vorob’eva AI, Ustinova VG., [Reactions to adsorbed pertussis-diphtheria-tetanus vaccine], Pediatriia. 1971 Jan;50(1):65-8
– Gross TP, Milstien JB, Kuritsky JN., Bulging fontanelle after immunization with diphtheria-tetanus-pertussis vaccine and diphtheria-tetanus vaccine., J Pediatr. 1989 Mar;114(3):423-5.
– Mathur R, Kumari S., Bulging fontanel following triple vaccine., Indian Pediatr. 1981 Jun;18(6):417-8.

Skin disorders [53 quotes] – Malattie della pelle

– Ajithkumar K, Anand U, Pulimood S, Chandi SM, George S, Jacob CK, Thomas PP., “Vaccine-induced necrobiotic granuloma”, Clin Exp Dermatol. 1998 Sep;23(5):222-4.
– Albert JM, Ott HJ., “Calcifying dermatomyositis following antitetanus vaccination”, Arch Intern Med 1983 Jul;143(7):1457-8
– Bardazzi F, Landi C, Orlandi C, Neri I, Varotti C., “Graham Little-Piccardi-Lasseur syndrome following HBV vaccination”, Acta Derm Venereol. 1999 Jan;79(1):93.
– Bierschenk H, Knabe J., [Psoriasis vulgaris in expert testimony on vaccination damage], Z Gesamte Hyg. 1968 Oct;14(10):768-70.
– Briukhanova LK, Privalova GK., [Lyell’s syndrome following vaccination with diphtheria-pertussis-tetanus
– Cherry JD, Jahn CL., “Concomitant enterovirus infecton, smallpox vaccination, and exanthem”, J Pediatr. 1965 Oct;67(4):679-81.
– Confino I, Passwell JH, Padeh S., “Erythromelalgia following influenza vaccine in a child”, Clin Exp Rheumatol 1997 Jan-Feb;15(1):111-3
– Copeman, P W, “Skin Complications of Smallpox Vaccination”, Practitioner, 197:793-800, Dec 1966.
– Daoud MS, Dicken CH., “Anetoderma after hepatitis B immunization in two siblings”, J Am Acad Dermatol. 1997 May;36(5 Pt 1):779-80.
– De Silva L, Rogers M., “Hepatitis B vaccine: urticarial reaction”, Med J Aust. 1985 Sep 30;143(7):323-4.
– Denning, DW, et al, “Skin Rashes After Triple Vaccine,” Arch Disorder Child, May 1987, 62(5): 510-511.
– Di Giusto CA, Bernhard JD., “Erythema nodosum provoked by hepatitis B vaccine”, Lancet. 1986 Nov 1;2(8514):1042.
– Drago F, Rampini P, Lugani C, Rebora A., “Generalized morphoea after antitetanus vaccination”, Clin Exp Dermatol. 1998 May;23(3):142.
– Ehrengut W., “Dermatomyositis and vaccination”, Lancet. 1978 May 13;1(8072):1040-1.
– Farkas E, Nyerges G, Kiss S., [Late dermal complication of smallpox vaccination], Orv Hetil. 1969 Jul 20;110(29):1690-2.
– Fernandez-Funez A, Polo Romero FJ., [Juvenile dermatomyositis concomitant with hepatitis B vaccination], Med Clin (Barc). 1998 Nov 21;111(17):675.
– Goolsby PL., “Erythema nodosum after Recombivax HB hepatitis B vaccine”, N Engl J Med. 1989 Oct 26;321(17):1198-9.
– Illingsworth R., “Skin rashes after triple vaccine”, Arch Dis Child. 1987 Sep;62(9):979.
– Jani FM, Gray JP, Lanham J., “Influenza vaccine and dermatomyositis”, Vaccine. 1994 Nov;12(15):1484.
– Kass E, Straume S, Mellbye OJ, Munthe E, Solheim BG., “Dermatomyositis associated with BCG vaccination”, Scand J Rheumatol 1979;8(3):187-91
– Kompier, A J, “Some Skin Diseases caused by Vaccinia Virus [Smallpox],” Ned Milt Geneesk T, 15:149-157, May 1962.
– Krapp R, Holzmann H., [Revaccination and primary psoriatic manifestation–expert opinion]., Berufsdermatosen. 1973;21(6):254-61.
– Kumbar UN, Varkey B., “Urticarial rash, periorbital edema following influenza (bivalent) vaccination”, Can Med Assoc J. 1977 Apr 9;116(7):724.
– Laude TA., “Herald patch in a DPT injection site”, J Am Acad Dermatol. 1981 Oct;5(4):475-6.
– Leung AK., “Erythema multiforme following DPT vaccination”, J R Soc Med. 1984 Dec;77(12):1066-7.
– Loche F, Schwarze HP, Thedenat B, Carriere M, Bazex J., “Erythema multiforme associated with hepatitis B immunization”, Clin Exp Dermatol. 2000 Mar;25(2):167-8.
– Lupton GP, “Discoid lupus erythematosus occurring in a smallpox vaccination scar,” J Am Acad Dermatol, 1987 Oct; 17(4):688-690.
– Maddox PR, Motley RJ., “Sweet’s syndrome: a severe complication of pneumococcal vaccination following emergency splenectomy”, Br J Surg. 1990 Jul;77(7):809-10.
– Manzano E, Grau A, Sequeira E, Valles JA., [Possible toxicoderma secondary to influenza vaccination], Aten Primaria. 2000 Oct 15;26(6):429.
– Murphy LA, Buckley C., “Gianotti-Crosti syndrome in an infant following immunization”, Pediatr Dermatol 2000 May-Jun;17(3):225-6
– Noble JP, de Gennes C, Bousquet O., [Skin diseases related to hepatitis B vaccine], Gastroenterol Clin Biol. 1997;21(1):87.
– Nosov SD, Braginskaia VP., [Systematization of reactions developing after prophylactic vaccination]., Pediatriia. 1972 Feb;51(2):10-5.
– Orlans D, Verbov J., “Skin reactions after triple vaccine”, Practitioner. 1982 Jul;226(1369):1295-6.
– Pembroke AC, Marten RH., “Unusual cutaneous reactions following diphtheria and tetanus immunization”, Clin Exp Dermatol. 1979 Sep;4(3):345-8.
– Piriatinskaia RG., [Vaccination eczema in a child], Vestn Dermatol Venerol. 1968 Aug;42(8):73.
– Polster H., [Mastocytosis (Urticaria pigmentosa) and small pox vaccination], Kinderarztl Prax. 1966 Jun;34(6):241-7.
– Rabaud C, Barbaud A, Trechot P., “First case of erythermalgia related to hepatitis B vaccination”, J Rheumatol. 1999 Jan;26(1):233-4.
– Radeff B, Harms M., “Acute febrile neutrophilic dermatosis (Sweet’s syndrome) following BCG vaccination”, Acta Derm Venereol 1986;66(4):357-8
– Resik Aguirre S, Sariol Curbelo CA, Alvarez Vega M, Marrero Suarez M., [Anomalous response of antibodies in rash-causing viral infections.], Rev Cubana Med Trop 1996;48(1):56-8
– Rogerson SJ, Nye FJ., “Hepatitis B vaccine associated with erythema nodosum and polyarthritis”, BMJ. 1990 Aug 11;301(6747):345.
– Sakaguchi M, Nakayama T, Inouye S, “Cases of systemic immediate-type urticaria associated with acellular diphtheria-tetanus-pertussis vaccination”, Vaccine 1998 Jul;16(11-12):1138-40
– Sawada Y, Ogawa S., [Case of skin ulcer due to influenza HA vaccination], Nippon Hifuka Gakkai Zasshi. 1983 Nov;93(12):1297-301.
– Schmutz JL, Posth M, Granel F, Trechot P, Barbaud A., [Localized scleroderma after hepatitis B vaccination], Presse Med. 2000 May 27-Jun 3;29(19):1046
– Shirasawa K, Akai K, Kawaguchi Y, Maeda S, Nagahara S, Toyoda H, Kurata T., “Widespread eczema vaccinatum acquired by contacts. A report of an autopsy case”, Acta Pathol Jpn 1979 May;29(3):435-55
– Skowron F, Grezard P, Berard F, Balme B, Perrot H., “Persistent nodules at sites of hepatitis B vaccination due to aluminium Sensitization”!, Contact Dermatitis. 1998 Sep;39(3):135-6
– Swaak AJ., [Local reactions following booster injections with DWTP-vaccine (diphtheria-whooping cough-tetanus-poliovirus vaccine) in children born in 1960 and 1961], Ned Tijdschr Geneeskd. 1966 Feb 12;110(7):332-4.
– Tidstrom B., [Eczema vaccinatum], Ugeskr Laeger. 1966 Jan 6;128(1):18-20.
– vaccine in a 9-month-old child], Pediatriia. 1979 Feb;(2):60-1.
– Weber, G et al, “Skin Lesions Following Vaccinations,” Deutsch Med Wschr, 88:1878-1886, S7 Sept 1963.
– Wiersbitzky S, Bruns R, Schmidt U., [Extremely marked local reaction (erythema, swelling, pain) after the 1st and 2nd DPT vaccination?], Kinderarztl Prax. 1993 Aug;61(6):235-6.
– Wiersbitzky S, Bruns R., [Febrile exanthema following measles vaccination–risk of recurrence in the 2d measles vaccination?], Kinderarztl Prax. 1991 Dec;59(12):384-5.
– Wolf F, Grezard P, Berard F, Clavel G, Perrot H,.“Generalized granuloma annulare and hepatitis B vaccination”, Eur J Dermatol 1998 Sep;8(6):435-6
– Zabel J, Karas Z., [Malherbe’s calcifying epithelioma of the skin of the arm at the site of Di-Per-Te vaccination], Przegl Dermatol. 1984 May-Jun;71(3):269-72.

Subclinical [2 quotes] – Infezioni subcliniche

– Whittle HC, Aaby P, Samb B, Jensen H, Bennett J, Simondon F., “Effect of subclinical infection on maintaining immunity against measles in vaccinated children in West Africa”, Lancet 1999 Jan 9;353(9147):98-102
– Wu T, Wang SL, Xiang YZ., [Study on the subclinical infection of the recipients of measles vaccine], Zhonghua Liu Xing Bing Xue Za Zhi 1996 Apr;17(2):70-2

Thymus [1 quotes] – Timo

– Antmann K, Anderlik P, Ohar A, Szeri I, Banos Z., [Interaction between Bordetella pertussis vaccine and chlorpromazine in mice.], Acta Pharm Hung 1995 Sep;65(5):163-6

Thimerosal direct related [2 quotes] – Tiomersale

– Blaskett AC, Walden NB, Kleinbergs IO, Rasmussen HC., Thiomersal preservative, pertussis vaccine and intussusceptions of the bowel in mice.
– J Biol Stand. 1978 Oct;6(4):267-70., Lindemayr H, Drobil M, Ebner H., [Reactions to vaccinations against tetanus and tick-borne encephalitis caused by merthiolate (thiomersal).], Hautarzt 1984 Apr;35(4):192-6

Tiroide [1 quotes] – Tiroide

– Toft J, Larsen S, Toft H., “Subacute thyroiditis after hepatitis B vaccination”, Endocr J. 1998 Feb;45(1):135.

Tumors and leukemia from vaccine [33 quotes] – Tumori e Leucemia da vaccino

– Allerberger, F, “An Outbreak of Suppurative Lymphadenitis Connected with BCG Vaccination in Austria- 1990/1991,” Am Rev Respir Disorder, Aug 1991, 144(2) 469.
– Babinkov VI, Shapiro AM., [The effect of chronic hyperimmunization with APDT vaccine on the
– Bazex A, Dupre A, Christol B., [Cancer on a smallpox vaccination scar], Bull Soc Fr Dermatol Syphiligr. 1968;75(6):743-6.
– Bichel, “Post-vaccinial Lymphadenitis Developing into Hodgkin’s Disease”, Acta Med Scand, 1976, Vol 199, p523-525.
– Bolognesi, DP, “Potential Leukemia Virus Subunit Vaccines: Discussion”, Can Research, Feb 1976, 36(2 pt 2):655-656.
– Brearley MJ., “Vaccine-associated feline sarcomas”, Vet Rec. 2001 May 5;148(18):580.
– Breton J, Caroff J, Hadengue A, Derobert L., [Malignant postvaccinal syndrome: 2 cases], Med Leg Dommage Corpor. 1968 Apr;1(2):172-6.
– Castrow FF, Williams TE., “Basal-cell epithelioma occurring in a smallpox vaccination scar”, J Dermatol Surg. 1976 May;2(2):151-2.
– Colon, VF, et al, “Vaccinia Necrosum as a Clue to Lymphatic Lymphoma”, Geriatrics, Dec 1968, 23:81-82.
– development of leukemia in mouse lines AKR and CC56BR], Biull Eksp Biol Med. 1972 Feb;13(2):89-92.
– Escudero Nafs FJ, Guarch Troyas R, Perez Montejano-Sierra M, Colas San Juan C., “Basal cell carcinoma in a vaccination scar”, Plast Reconstr Surg. 1995 Jan;95(1):199-200.
– Friedman MM, Miller-Cranko JA., “Malignancy in a smallpox vaccination scar. Report on another case”, Cent Afr J Med. 1972 Jul;18(7):142.
– Geiser JD., [Malignant tumors–complications of scars caused by smallpox vaccinations], Schweiz Rundsch Med Prax. 1970 Aug 11;59(32):1158-61.
– Glathe, H et al, “Evidence of Tumorigenic Activity of Candidate Cell Substrate in Vaccine Production by the Use of Anti-Lymphocyte Serum”, Development Biol Std, 1977, 34:145-148.
– Goncalves JC., “Malignant change in smallpox vaccination scars”, Arch Dermatol. 1966 Feb;93(2):229-30.
– Hartstock, , “”Post-vaccinial Lymphadenitis: Hyperplasia of Lymphoid Tissue That Simulates Malignant Lymphomas”, Apr 1968, Cancer, 21(4):632-649.
– Hazelrigg DE., “Basal cell epithelioma in a vaccination scar”, Int J Dermatol. 1978 Nov;17(9):723-5.
– Hugoson, G et al, “The Occurrence of Bovine Leukosis Following the Introduction of Babesiosis Vaccination”, Bibl Haemat, 1968, 30:157-161.
– Kulwin MH., “Basal cell epithelioma in smallpox vaccination scar-fifty years later”, IMJ Ill Med J. 1975 Dec;148(6):612-3.
– Larsen AA., “A severe complication of smallpox vaccination”, Can Med Assoc J. 1966 Jun 18;94(25):1316-7.
– Marmelzat WL., “Malignant tumors in smallpox vaccination scars: a report of 24 cases”, Arch Dermatol. 1968 Apr;97(4):400-6.
– Neumann G., [Relation of vaccination to childhood malignancy], Med Klin. 1980 Jan 18;75(2):72-5. German.
– Omokoku B, Castells S, “Post-DPT inoculation cervical lymphadenitis in children.” N Y State J Med 1981 Oct;81(11):1667-1668.
– Panizzon R., “Basal cell epithelioma in a BCG vaccination scar”, Arch Dermatol. 1980 Apr;116(4):381.
– Park-Dincsoy, H et al, “Lymphoid Depletion in a case of Vaccinia Gangrenosa”, Laval Med, Jan 1968, 39:24-26.
– Porter D, Earle J., “Jadassohn tumour arising at smallpox vaccination site”, Br J Dermatol. 1972 Feb;86(2):177-9.
– Reed WB, Wilson-Jones E., “Malignant tumors as a late complication of vaccination”, Arch Dermatol. 1968 Aug; 98(2):132-5.
– Rich JD, Shesol BF, Horne DW 3rd., “Basal cell carcinoma arising in a smallpox vaccination site”, J Clin Pathol. 1980 Feb;33(2):134-5.
– Riley KA., “Basal cell epithelioma in smallpox vaccination scar. Report of a case”, Arch Dermatol. 1970 Apr;101(4):416-7.
– Stewart, AM, et al, “Aetiology of Childhood Leukaemia”, Lancet, 16 Oct, 1965, 2:789-790. [Listed under Vaccine Adverse Reactions.]
– Watkins SM, Williams JR, Turnbull AL., “Latent period of 9 years in the presentation of a myeloproliferative disorder”, Scand J Haematol 1983 Sep;31(3):280-2
– Zayid I, Farraj S., “Granuloma pyogenicum–a hitherto unrecognized complication of smallpox vaccination”, Br J Dermatol. 1974 Mar;90(3):293-9.
– Zelickson AS., “Basal cell epithelioma at site and following smallpox and vaccination”, Arch Dermatol. 1968 Jul;98(1):35-6.

Uveitis [11 quotes] – Uveiti

– Esmaeli-Gutstein B, Winkelman JZ. “Uveitis associated with varicella virus vaccine”, Am J Ophthalmol 1999 Jun;127(6):733-4
– Granel B, Berbis P, Serratrice J, Pelletier J, Disdier P, Weiller PJ., [An unusual cause of long-term fever: Behcet disease.], Presse Med 1999 Dec 18-25;28(40):2221-2
– Knopf HL., Recurrent uveitis after influenza vaccination., Ann Ophthalmol. 1991 Jun;23(6):213-4., PMID: 1746814 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Islam SM, El-Sheikh HF, Tabbara KF., “Anterior uveitis following combined vaccination for measles, mumps and rubella (MMR): a report of two cases”, Acta Ophthalmol Scand 2000 Oct;78(5):590-2
– Iwase K, Fujii Y, Nakashima I, Kato N, Fujino Y, Kawashima H, Mochizuki M., “A new method for induction of experimental autoimmune uveoretinitis (EAU) in mice”, Curr Eye Res 1990 Mar;9(3):207-16
– Ramanathan S, de Kozak Y, Saoudi A, Goureau O, Van der Meide PH, Druet P, Bellon B., ”Recombinant IL-4 aggravates experimental autoimmune uveoretinitis in rats”, J Immunol 1996 Sep 1;157(5):2209-15
– Willbanks GA, Rootman DS, Jay V, Wiggert B, Chamberlain J, Inman RD, “Experimental autoimmune uveitis in HLA-B27 transgenic mice”, Hum Immunol 1997 Apr 1;53(2):188-94
– Uveoretinitis in rabbits following immunization with interphotoreceptor retinoid-binding protein”, Exp Eye Res 1987 Mar;44(3):425-38
– Hempel E, Tilgner S, Meyer W, Schroder KD., Experimental chorioretinitis in rabbits following injection of autologous retina in Freund’s complete adjuvant., Exp Eye Res. 1976 Oct;23(4):399-401.
– De Kozak Y, FRE, Usui M, Faure JP., Experimental autoimmune uveoretinitis. Ultrastructure of chorioretinal lesions induced in guinea pigs by immunization against the outer rods of the bovine retina, Arch Ophtalmol (Paris). 1976 Mar;36(3):231-48., PMID: 137707 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Tilgner S, Meyer W, Hempel E, Schroder KD., Experimental allergic chorioretinitis in rabbits following immunization to homologous retina., Exp Eye Res. 1973 Jan 1;15(1):71-3. No abstract available., PMID: 4683842 [PubMed – indexed for MEDLINE]

Vasculitis [36 quotes] – Vasculiti

– Toussirot E, Lohse A, Wendling D, Mougin C., “Sjogren’s syndrome occurring after hepatitis B vaccination”, Arthritis Rheum. 2000 Sep;43(9):2139-40
– Ehrengut W., [BCG-induced inflammation during childhood and in pregnancy. Additionally a contribution to BCG-induced necrotising cerebral arteritis]., Klin Padiatr. 1990 Sep-Oct;202(5):303-7. German., PMID: 2214588 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Castresana-Isla CJ, Herrera-Martinez G, Vega-Molina J., Erythema nodosum and Takayasu’s arteritis after immunization with plasma derived hepatitis B vaccine., J Rheumatol. 1993 Aug;20(8):1417-8., PMID: 7901414 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Finsterer J, Artner C, Kladosek A, Kalchmayr R, Redtenbacher S., “Cavernous sinus syndrome due to vaccination-induced giant cell arteritis”, Arch Intern Med. 2001 Apr 9;161(7):1008-9.
– Genereau T, Koeger AC, Chaibi P, Bourgeois P., “Polymyalgia rheumatica with temporal arteritis following intravesical Calmette-Guerin bacillus immunotherapy (antitubercolar vaccine) for bladder cancer”, Clin Exp Rheumatol. 1996 Jan-Feb;14(1):110.
– Kothari SS., “Aetiopathogenesis of Takayasu’s arteritis and BCG vaccination: the missing link?”, Med Hypotheses 1995 Sep;45(3):227-30
– Le Goff P, Fauquert P, Youinou P, Hoang S., [Periarteritis nodosa following vaccination against hepatitis B], Presse Med. 1988 Oct 8;17(34):1763.
– Mazurenko GI, Deliagina EM., [Periarteritis nodosa, developing after vaccination], Vrach Delo. 1973 Oct;10:128-9.
– Perez C, Loza E, Tinture T., “Giant cell arteritis after influenza vaccination”, Arch Intern Med. 2000 Sep 25;160(17):2677.
– Wharton CF, Pietroni R., “Letter: Polyarteritis after influenza vaccination”, Br Med J. 1974 May 11;2(914):331-2.
– Allen MB, Cockwell P, Page RL., “Pulmonary and cutaneous vasculitis following hepatitis B vaccination”, Thorax. 1993 May;48(5):580-1.
– Bani-Sadr F, Gueit I, Humbert G., “Vasculitis related to hepatitis A vaccination”, Clin Infect Dis. 1996 Mar;22(3):596.
– Bui-Quang D, Thomas E, Riols M, Levillain P, Picaud D, Sechet A, Baron M, Verove C., [Cutaneous vasculitis after hepatitis B vaccination with recombinant vaccine in a renal transplant patient]., Presse Med. 1998 Sep 12;27(26):1321-3. French., PMID: 9779046 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Cannata J, Cuesta V, Peral V, Maisueche I, Herrera J., “Reactivation of vasculitis after influenza vaccination”, Br Med J (Clin Res Ed). 1981 Aug 22;283(6290):526.
– Chevalet P, Foulc P, De Faucal P, Pottier P, Cassagnau E, Pistorius MA, Hamidou M, Planchon B., [Disclosure of Behcet disease by concomitant dental infection.], Presse Med 1999 Oct 9;28(30):1635-7
– De Keyser F, Naeyaert JM, Hindryckx P, Elewaut D, Verplancke P, Peene I, Praet M, Veys E., “Immune-mediated pathology following hepatitis B vaccination. Two cases of polyarteritis nodosa and one case of pityriasis rosea-like drug eruption”, Clin Exp Rheumatol 2000 Jan-Feb;18(1):81-5
– Gavaghan T, Webber CK., Severe systemic vasculitic syndrome post influenza vaccination”, Aust N Z J Med. 1993 Apr;23(2):220.
– Houston TP., “Small-vessel vasculitis following simultaneous influenza and pneumococcal vaccination”, N Y State J Med. 1983 Oct-Nov;83(11-12):1182-3.
– Kan VK., [Systemic vasculitis as a complication of hepatitis B], Sov Med. 1990;(12):114.
– Kerleau JM, Levesque H, Lair G, Lecomte F, Carrara O, Courtois H., [Is hepatitis B vaccination a new cause of necrotizing vasculitis?], Rev Med Interne. 1997;18(6):491-2.
– Kelsall JT, Chalmers A, Sherlock CH, Tron VA, Kelsall AC., “Microscopic polyangiitis after influenza vaccination”, J Rheumatol 1997 Jun;24(6):1198-202
– Kothari SS., “Aetiopathogenesis of Takayasu’s arteritis and BCG vaccination: the missing link?”,
– Med Hypotheses 1995 Sep;45(3):227-30
– Krause I, Blank M, Shoenfeld Y., “The induction of experimental vascular diseases by immunization with pathogenic autoantibodies”, Clin Exp Rheumatol. 2000 Mar-Apr;18(2):257-61.
– Le Hello C, Cohen P, Bousser MG, Letellier P, Guillevin L., “Suspected hepatitis B vaccination related vasculitis”,
– J Rheumatol 1999 Jan;26(1):191-4
– Mader R, Narendran A, Lewtas J, Bykerk V, Goodman RC, Dickson JR, Keystone EC., “Systemic vasculitis following influenza vaccination–report of 3 cases and literature review”, J Rheumatol. 1993 Aug;20(8):1429-31.
– Masse I, Descoffres MC., [Hypersensitivity vasculitis after hepatitis B vaccination], Presse Med. 1998 Jun 6;27(20):965-6.
– Molina M, Ortega G, Galvez J, Munoz L., [Leukocytoclastic vasculitis secondary to flu vaccination], Med Clin (Barc). 1990 Jun 9;95(2):78.
– Saadoun D, Cacoub P, Mahoux D, Sbai A, Piette JC, [Postvaccine vasculitis: a report of three cases], Rev Med Interne 2001 Feb;22(2):172-6
– Somer T, Finegold SM., “Vasculitides associated with infections, immunization, and antimicrobial drugs”, Clin Infect Dis 1995 Apr;20(4):1010-36
– Riikonen RS., “Retinal vasculitis caused by rubella”, Neuropediatrics 1995 Jun;26(3):174-6
– Stachowski J, Runowski D, Kramer J, Madalinski K, Maciejewski J, Baldamus CA., [Reactivity to hepatitis B vaccination (HBV) in patients with uremia: association with defined HLA antigen configuration and complement protein allotypes C4A, C4B and B factor (Bf).], Przegl Lek 1995;52(9):445-54
– Vanoli M, Gambini D, Scorza R., “A case of Churg-Strauss vasculitis after hepatitis B vaccination”, Ann Rheum Dis. 1998 Apr;57(4):256-7.
– Wolf F, Grezard P, Berard F, Clavel G, Perrot H,.“Generalized granuloma annulare and hepatitis B vaccination”, Eur J Dermatol 1998 Sep;8(6):435-6
– Zaas A, Scheel P, Venbrux A, Hellmann DB., ”Large artery vasculitis following recombinant hepatitis B vaccination: 2 cases”, J Rheumatol 2001 May;28(5):1116-20
– Vial T, Laine V, Delcombel M, Goubier C, Galland MC, Mallaret M, Descotes J., [Vasculitis after anti-influenza vaccination. Report of 5 cases], Therapie 1990 Nov-Dec;45(6):509-12

AUTISMO

01) Paul Shattock . Contro l’Autismo si può. Autism Research Unit University of Sunderland , UK.
02) Fombonne E. Inflammatory bowel disease and autism. Lancet, Mar 28;351 (9107):955. 1998
03) Fisher BL. Autism, inflammatory bowel disease, and MMR vaccine. Lancet. May 2;351(9112):1357-8,1998.
04) Fombonne E. Are measles infections or measles immunizations linked to autism? J Autism Dev Disord 1999 Aug; 29(4):349-50.
05) Roberts GT. MMR vaccination and autism. Lancet Sep 1999, 11;354(9182):951.
06) Akobeng AK, Thomas AG. Inflammatory bowel disease, autism, and the measles, mumps, and rubella vaccine. J Pediatr Gastroenterol Nutr 1999 Mar;28(3):351-2
07) Kawashima H, Mori T, Kashiwagi Y, Takekuma K, Hoshika A, Wakefield A. Detection and sequencing of measles virus from peripheral mononuclear cells from patients with inflammatory bowel disease and autism. Dig Dis Sci 2000 Apr;45(4):723-9.
08) Amin J, Wong M. Measles-mumps-rubella immunisation, autism and inflammatory bowel disease: update. Commun Dis Intell 1999 Aug 5;23(8):222.
09) Poland GA. Immunogenetic mechanisms of antibody response to measles vaccine:the role of the HLA genes. Vaccine 1999 Mar 26;17(13-14):1719-25.
10) Griffin JP. MMR vaccine and autism. Adverse Drug React Toxicol Rev 2000 Jun;19(2):99-100.
11) Kissoon N. MMR vaccination and autism:the tip of the iceberg. West Indian Med J 2000 Dec;49(4):257-8.
12) Patja A, Davidkin I, Kurki T, Kallio MJ, Valle M, Peltola H. Serious adverse events after measles-mumps-rubella vaccination during a fourteen-year prospective follow-up. Pediatr Infect Dis J 2000 Dec;19(12):1127-34.
13) Kaye JA, del Mar Melero-Montes M, Jick H. Mumps, measles and rubella vaccine and the incidence of autism recorded by general practioners: a time trend analysis. BMJ 2001 Feb 24;322(7284):460-3.
14) Bernard S., Enayati A, Roger H, Binstock T,Redwood L, Mc Ginnis W. Autism: A Unique Type of Mercury Poisoning . ARC Research .April 3 2000.
15) Smeeth L, Hall AJ, Fombonne E, Rodrigues LC, Huang X, Smith PG. A case-control study of autism and mumps-measles-rubella vaccination using the general practice research database: design and methodology. BMC Public Health 2001;1(1):2.

Singh Vijendra, “Autism, Autoimmunity and Immunotherapy”, testimony at the Congressional Committee on Government Reform’s hearings on autism, April 6, 2000, at www.house.gov/reform/hearings/healthcare/00.06.04/singh.htm
Danni da vaccinazione antitetanica
Skin disorders [53 quotes]

– Albert JM, Ott HJ., “Calcifying dermatomyositis following antitetanus vaccination”, Arch Intern Med 1983 Jul;143(7):1457-8
– Drago F, Rampini P, Lugani C, Rebora A., “Generalized morphoea after antitetanus vaccination”, Clin Exp Dermatol. 1998 May;23(3):142.

Asthma and allergies from vaccine [14 quotes]

– Hurwitz EL, Morgenstern H., “Effects of diphtheria-tetanus-pertussis or tetanus vaccination on allergies and allergy-related respiratory symptoms among children and adolescents in the United States”, J Manipulative Physiol Ther 2000 Feb;23(2):81-90

Autoimmunity and vaccination [104 quotes]

– Levinson AI, Tar L., “In vitro IgM rheumatoid-factor production induced by tetanus toxoid”, J Allergy Clin Immunol 1988 Apr;81(4):730-6
– Welch MJ, Fong S, Vaughan J, Carson D., “Increased frequency of rheumatoid factor precursor B lymphocytes after immunization of normal adults with tetanus toxoid”, Clin Exp Immunol 1983 Feb;51(2):299-304

Vaccine and deafness [12 quotes]

– Pantazopoulos, PE, “Perceptive Deafness Following Prophylactic use of Tetanus anittoxin”, Laryngoscope, Dec 1965, 75:1832-1836.

Vaccines and diabetes [35 quotes]

– Blumberg DA, Lewis K, Mink CM, Christenson PD, Chatfield P, Cherry JD., “Severe reactions associated with diphtheria-tetanus-pertussis vaccine: detailed study of children with seizures, hypotonic-hyporesponsive episodes, high fevers, and persistent crying”, Pediatrics 1993 Jun;91(6):1158-65

Epilepsy, convulsions and vaccines [31 quotes]

– Baraff LJ, “Infants and children with convulsions and hypotonic-hypo-responsive episodes following diphtheria-tetanus-pertussis immunization: follow-up evaluation”, Pediatrics 1988 Jun; 81(6):789-794.
– Griffin MR, Ray WA, Mortimer EA, Fenichel GM, Schaffner W., “Risk of seizures and encephalopathy after immunization with the diphtheria-tetanus-pertussis vaccine”, JAMA 1990 Mar 23-30;263(12):1641-5
– Murphy JV, Sarff LD, Marquardt KM., “Recurrent seizures after diphtheria, tetanus, and pertussis vaccine immunization. Onset less than 24 hours after vaccination”, Am J Dis Child 1984 Oct;138(10):908-11
– Skovrankova J, Komarek V, Domorazkova E., [Neurologic complications after vaccination against diphtheria, tetanus and whooping cough.], Cesk Pediatr 1992 Feb;47(2):122-4
– Walker AM, Jick H, Perera DR, Knauss TA, Thompson RS., “Neurologic events following diphtheria-tetanus-pertussis Immunization”, Pediatrics 1988 Mar;81(3):345-9

Myocarditis [16 quotes]

– Boccara F, Benhaiem-Sigaux N, Cohen A., “Acute myopericarditis after diphtheria, tetanus, and polio vaccination”, Chest 2001 Aug;120(2):671-2

Neurologic demage from vaccines [106 quotes]

– Bensasson M, Lanoe R, Assan R., [A case of algodystrophic syndrome of the upper limb following tetanus vaccination], Sem Hop. 1977 Oct 23;53(36):1965-6.
– Deliyannakis E., “Peripheral nerve and root disturbances following active immunization against smallpox and tetanus”, Mil Med. 1971 May;136(5):458-62.

Egorova NB, “Reazioni anafilattiche e titoli di antigeni a seguito di vaccinazione anti-tetano”, Zh Mikrobiol, aprile 1968, 45:63-68

Paradiso G, “Neuropatia multifocale demielinizzante a seguito di vaccino anti-tetano”, Medicina (B Aires), 1990, 50(1):52-54

Greco D, “Studio con controllo su encefalopatie associate con la vaccinazione anti-difterica e tetano in Campania, Italia,”
Bull World Health Organ 1985; 63(5):919-925

Pathel JC, “Tetano a seguito di vaccinazione per la varicella”, J Pediatr, luglio 1960; 27:251-263

Reazioni allergiche a vaccini anti-tetano, difterica, influenza e poliomielite”, Annals of Allergy, Vol. 20, 1962

Kreinin LS, “Effetto allergizzante sugli organi respiratori della vaccinazione con aerosol e delle rivaccinazione contro tifoide e tetano”, Zh Mikrobiol, agosto 1968, 45:130-132


Attendiamo commenti…


Lascia un commento